Novità febbraio 2012




AMIANTO: RESPONSABILITA' CIVILE E PENALE E RISARCIMENTO DANNI
Due novità giurisprudenziali

• Datazione della conoscenza
e conoscibilità
dei rischi ambientali
e occupazionali

• Responsabilità penale
dei soggetti coinvolti


 

AMIANTO: RESPONSABILITA' CIVILE E PENALE
E RISARCIMENTO DANNI

Aggiornata con le ultime novità giurisprudenziali e ampliata con nuovi contributi relativamente alla datazione della conoscenza e conoscibilità dei rischi ambientali e occupazionali da esposizione all'amianto e alla responsabilità penale dei soggetti coinvolti, la seconda edizione di quest'opera approfondisce sia gli aspetti MEDICO LEGALI, affrontati in un contesto generale e/o correlati alla causa e valutazione delle malattie professionali, sia quelli ASSICURATIVI e PATRIMONIALI.

Ad una prima parte d'inquadramento storico del fenomeno, con riferimento ai più recenti fatti di cronaca giudiziaria, segue l'analisi scientifica delle malattie da amianto e si conclude con l'inquadramento della disciplina relativa alla tutela civilistica del danneggiato.

Indispensabile strumento per il professionista che deve trattare in sede civile e penale, forme di risarcimento danni per la mancata adozione di misure preventive e di protezione da parte del datore di lavoro, questo volume si configura come valido supporto per impostare una domanda di risarcimento del danno ed è così organizzato:

1. L’impiego dell’amianto in Italia in contesto civile e professionale – i casi di cronaca di Giampiero Rossi
1. La storia siamo noi.
2. Un morto qualsiasi.
3. Terremoto e giustizia.
4. Spoon River italiana.
5. Oltre Casale.
6. Le stragi silenziose.
7. Il nuovo millennio.
8. Politica distratta.
9. Disastro globale.
10. Il libro dei sogni.

2. Il risarcimento del danno alla vittima da amianto – il sistema di tutela civilistica nel nostro ordinamento di Filippo Martini
1. Premessa.
2. La illiceità del comportamento e la figura del responsabile.
3. La prescrizione del diritto al risarcimento del danno.
4. L’aspetto del nesso causale tra colpa e danno.
5. I danni risarcibili.

3. Mesotelioma pleurico di Vanesa Gregorc e Domenico Ghio, in collaborazione con Gilda Rossoni e Corrado Soldati
1. Eziopatogenesi.
2. Presentazione clinica.
3. Percorso diagnostico.
3.1. Diagnosi radiologica
3.2. Diagnosi patologica
3.3. Marcatori tumorali
3.4. Stadiazione
4. Follow-up post-terapia. Problematiche nella valutazione della risposta post chemioterapia.
5. Fattori prognostici.
6. Screening.
7. Trattamento e prognosi.
8. Chirurgia.
9. Radioterapia.
10. Chemioterapia.
10.1. Chemioterapia intrapleurica
10.2. Nuovi agenti

4. La datazione delle conoscenze/conoscibilità dei rischi,occupazionali e ambientali, da esposizione all’amianto e le misure di prevenzione nella prospettiva delle responsabilità civili e penali di Marco Bona
1. Premessa: l’importanza della storia delle responsabilità per i danni da amianto
2. Le strategie negazioniste/riduzioniste della conoscenza/conoscibilità dei rischi e delle misure preventive: un’emblematica vicenda giudiziaria italiana d’inizio XX secolo ed altre azioni della lobby dell’industria amiantiera
3. Perché conoscere la storia ai fini della determinazione delle responsabilità, civili e penali, per i danni da asbesto? (La contrapposizione fra indirizzi giurisprudenziali con particolare riferimento all’Italia)
3.1. Indirizzi giurisprudenziali restrittivi del dies a quo delle responsabilità, civili e penali, per i danni da amianto
3.2. La giurisprudenza a sostegno di datazioni più risalenti delle responsabilità imprenditoriali (l’orientamento attualmente maggioritario)
3.3. Quale tra gli anzidetti orientamenti giurisprudenziali occorre seguire?
4. La datazione della conoscenza/conoscibilità della pericolosità dell’amianto per la salute dei lavoratori
5. La datazione della conoscenza/conoscibilità/attuabilità delle misure di prevenzione idonee a scongiurare o ridurre nei lavoratori la contrazione delle patologie da esposizione all’amianto
6. La datazione della conoscenza/conoscibilità dei rischi e delle misure di prevenzione con riferimento alle responsabilità imprenditoriali ed a quelle istituzionali per i danni da inquinamento da amianto degli ambienti extralavorativi (i c.d. “danni da amianto ambientale”)
7. Prevenzione dei danni da amianto e presunte “soglie di sicurezza” dell’esposizione: irrilevanza ai fini della datazione delle responsabilità

5. La configurazione dell’illecito penale per esposizione a fibre di amianto: responsabilità professionale del datore di lavoro. Gli ultimi approdi tra diritto, dottrina e giurisprudenza di Luigi Isolabella, Angela Quatraro
1. Premessa
2. L’illecito omissivo: caratteristiche generali del reato commissivo mediante omissione con particolare riferimento alla cosiddetta posizione giuridica di garanzia
3. Le componenti dell’illecito omissivo. L’apparente ossimoro della condotta omissiva: il legame eziologico tra non facere penalmente rilevante ed evento naturalistico a ciò conseguente. L’applicazione pratica della clausola di equivalenza ai casi di patologie conseguenti all’esposizione aerea a particelle di asbesto
4. La colpa in generale e nei casi asbesto e mesotelioma in particolare

6. Il pericolo dell’amianto: storia antica, problematiche moderne di Monica Cucci
1. Introduzione storica
2. Il nesso di causa
3. Le malattie da amianto
3.1. Asbestosi
3.2. Placche pleuriche
3.3. Mesotelioma pleurico
3.4. Carcinoma polmonare

7. La prevenzione dei danni causati dall’esposizione ad amianto in ambito lavorativo di Nicola Murgia
1. Introduzione
2. La prevenzione dei danni da amianto nei lavoratori ex-esposti
2.1. Interventi assicurativo-previdenziali
2.2. Interventi preventivi
3. La prevenzione dei danni da amianto nei lavoratori attualmente esposti
4. Breve cenno alle patologie non neoplastiche asbestocorrelate

8. La copertura assicurativa dei rischi derivanti dall’amianto di Cinzia Altomare
1. Premessa
1.1. L’impatto sul mondo assicurativo
1.2. Il ruolo dell’Inail
1.3. Dati Inail sull’incidenza delle Malattie Professionali da amianto, dal 2003 al 2007
2. Validità temporale della copertura: un problema chiamato latenza
2.1. Modalità di esposizione (indagine ReNM) e responsabilità civile da inquinamento
3. L’amianto in Europa occidentale
3.1. Francia
3.2. Regno Unito
3.3. Germania
3.4. Spagna
3.5. Olanda
3.6. Cronologia delle disposizioni di proibizione totale o parziale dell’amianto in Europa

Appendice
• Decreto Ministero dello sviluppo economico, 17 giugno 2011 - Aggiornamento annuale degli importi per il risarcimento del danno biologico per lesioni di lieve entità, derivanti da sinistri conseguenti alla circolazione dei veicoli a motore e dei natanti.
• Decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209 - Codice delle assicurazioni private, Art. 139, Danno biologico per lesioni di lieve entità - Tabella aggiornata.
• Tribunale di Roma – Tabella di riferimento per la liquidazione del danno biologico da compromissione fisico-psichica applicabile in tutti i casi nei quali trova esplicita applicazione la legge 57/2001 (anno 2011).
• Tabella liquidazione del danno non patrimoniale da morte di un congiunto, valore punto per il 2011 € 8.725.
• Osservatorio per la Giustizia civile di Milano – Nuove tabelle “2011” per la liquidazione del danno non patrimoniale derivante da lesione alla integrità psico-fisica e dalla perdita – grave lesione del rapporto parentale.
• Tribunale di Milano – Liquidazione danno non patrimoniale – Tabelle 2011 – Danno permanente da lesioni alla integrità psico-fisica: valori medi di liquidazione e percentuale massima di “personalizzazione”.

» AA. VV.

Per ricevere
AMIANTO: RESPONSABILITA' CIVILE E PENALE
E RISARCIMENTO DANNI

Maggioli Editore - Novità febbraio 2012
pp. 492 - F.to cm. 17x24 - ISBN 68862
al prezzo speciale di euro 48,60
invece di euro 54,00
clicchi su:

ACQUISTO ON LINE

Deducibilità fiscale delle opere acquistate
La spesa documentata nella fattura - sempre allegata all'ordine - è fiscalmente deducibile ai sensi degli articoli 54-56 TUIR.

Garanzie a tutela del Suo acquisto
- Per ogni ulteriore informazione in merito alla presente promozione contatti il Servizio Clienti Maggioli Editore clienti.editore@maggioli.it.
- Ai sensi del D.Lgs. 22.5.1999, n. 185, art. 5, Lei ha facoltà di esercitare il diritto di recesso, restituendo il prodotto acquistato entro 10 giorni lavorativi dalla data di ricevimento del medesimo.