Novità marzo 2012

 

LA MEDIAZIONE CIVILE E COMMERCIALE NEI DECRETI ATTUATIVI (D.M. 180/2010 e D.M. 145/2011)


LA MEDIAZIONE CIVILE E COMMERCIALE
NEI DECRETI ATTUATIVI
(D.M. 180/2010 e D.M. 145/2011)

Aggiornato con l’ultimo DECRETO MINISTERIALE  sulla mediazione (D.M. 145/2011) e con le più recenti CIRCOLARI (Circolare 20 dicembre 2011 di interpretazione del D.M. 145/2011) che hanno modificato l'art. 4 del d.m. 180/2010 in materia di formazione dei mediatori e introdotto il "tirocinio in forma assistita" su 20 "casi di mediazione", al fine di garantire una preparazione professionale pratico-operativa, la seconda edizione di questo volume fornisce il commento sistematico dei 21 articoli del Decreto Ministeriale 180/2010 con il quale il legislatore ha completato la disciplina organica dell’innovativo istituto della mediazione civile e commerciale - introdotto dal D. Lgs. 28/2010 - che ha delineato una metodologia di risoluzione delle controversie da applicare in base ai principi di volontarietà, riservatezza e neutralità.

L'Opera approfondisce gli aspetti riguardanti il percorso formativo per diventare mediatori, i soggetti coinvolti, formatori o mediatori, la creazione e gestione degli organismi di mediazione.

Completata da sette FORMULE e NORMATIVA di riferimento, l'Opera è così organizzata:

1. Come nasce la mediazione civile e commerciale
2. Mappa delle fonti normative
3. Il nuovo percorso formativo
4. La formazione integrativa per conciliatori societari
5. Gli enti formatori
6. I formatori
7. La formazione continua obbligatoria
8. Il tirocinio "assistito"

DECRETO 18 OTTOBRE 2010, N. 180 - Regolamento recante la determinazione dei criteri e delle modalità di iscrizione e tenuta del registro degli organismi di mediazione e dell'elenco dei formatori per la mediazione, nonché l'approvazione delle indennità spettanti agli organismi, ai sensi dell'art. 16 del decreto legislativo n. 28 del 2010

Capo I - Disposizioni generali
Art. 1 - Definizioni
Commento
1. Definizioni
2. Mediazione e conciliazione
3. Considerazioni generali
Art. 2 - Oggetto
Commento
1. Oggetto della disciplina

Capo II - Registro degli organismi

Art. 3 - Registro
Commento

1. Registro degli organismi. Enti pubblici e privati
2. Vigilanza sul registro e gestione
Art. 4 - Criteri per l'iscrizione nel registro
Commento

1. Requisiti per l'iscrizione nel registro. Professionalità ed efficienza dei richiedenti
2. Requisiti dei mediatori
3. Il tirocinio assistito
4. Organismi delle CCIAA e dei consigli degli ordini
5. Confronto con le previsioni del decreto ministeriale n. 222/2004
Art. 5 - Procedimento di iscrizione
Commento

1. Procedimento di iscrizione
Art. 6 - Requisiti per l'esercizio delle funzioni di mediatore
Commento

1. Accesso alla funzione di mediatore
2. Violazione degli obblighi di dichiarazione
Art. 7 - Regolamento di procedura
Commento

1. Cosa deve prevedere il regolamento di procedura dell'organismo. Elementi facoltativi e necessari
2. Il regolamento degli organismi di conciliazione ai sensi del decreto ministeriale n. 222/2004
Art. 8 - Obblighi degli iscritti
Commento

1. Obblighi di comunicazione degli organismi di mediazione iscritti al registro
2. Compiti del responsabile dell'organismo
Art. 9 - Effetti dell'iscrizione
Commento

1. Effetti ed oneri collegati all'iscrizione
Art. 10 - Sospensione e cancellazione dal registro
Commento

1. Sospensione e cancellazione dal registro. Poteri di controllo del responsabile
Art. 11 - Monitoraggio
Commento

1. Monitoraggio statistico

Capo III - Servizio di mediazione e prestazione del mediatore
Art. 12 - Registro degli affari di mediazione
Commento

1. Istituzione del registro degli affari di mediazione
Art. 13 - Obblighi di comunicazione al responsabile
Commento

1. Comunicazione del provvedimento di diniego dell'omologazione
Art. 14 - Natura della prestazione
Commento

1. Natura della prestazione del mediatore
Art. 15 - Divieti inerenti al servizio di mediazione
Commento

1. Divieti inerenti al servizio di mediazione

Capo IV - Indennità
Art. 16 - Criteri di determinazione dell'indennità
Commento

1. Criteri di determinazione dell'indennità
2. Esonero dell'indennità per i soggetti aventi le condizioni per l'ammissione al patrocinio a spese dello stato
3. Confronto con il decreto ministeriale n. 223/2004

Capo V - Enti di formazione e formatori
Art. 17 - Elenco degli enti di formazione
Commento
1. Elenco degli enti formatori
Art. 18 - Criteri per l'iscrizione nell'elenco
Commento
1. Requisiti per l'iscrizione nell'elenco
Art. 19 - Procedimento d'iscrizione e vigilanza
Commento

1. Rinvio alle disposizioni disciplinanti il procedimento d'iscrizione e di vigilanza degli organismi di conciliazione

Capo VI - Disciplina transitoria ed entrata in vigore
Art. 20 - Disciplina transitoria
Commento
1. Disciplina transitoria
2. Organismi e mediatori
3. Enti di formazione e formatori
Art. 21 - Entrata in vigore
Commento

1. Entrata in vigore

Formulario
1. Modello di domanda per enti privati
2. Modello di domanda per enti e organismi pubblici
3. Modello di domanda per enti di formazione pubblici e privati
4. Processo verbale di conciliazione
5. Processo verbale di mancata conciliazione
6. Processo verbale di conciliazione con proposta del mediatore
7. Processo verbale di mancata conciliazione con proposta del mediatore

Appendice legislativa
1. D.lgs. 17 gennaio 2003, n. 5 - Definizione dei procedimenti in materia di diritto societario e di intermediazione finanziaria, nonché in materia bancaria e creditizia, in attuazione dell'articolo 12 della l. 3 ottobre 2001, n. 366
2. D.m. 23 luglio 2004, n. 222 - Regolamento recante la determinazione dei criteri e delle modalità di iscrizione nonché di tenuta del registro degli organismi di conciliazione di cui all'articolo 38 del d.lgs. 17 gennaio 2003, n. 5
3. D.m. 23 luglio 2004, n. 223 - Regolamento recante approvazione delle indennità spettanti agli organismi di conciliazione a norma dell'articolo 39 del d.lgs. 17 gennaio 2003, n. 5
4. Direttiva CEE 21 maggio 2008, n. 2008/52/CE - Direttiva del Parlamento Europeo e del Consiglio relativa a determinati aspetti della mediazione in materia civile e commerciale
5. Legge 18 giugno 2009, n. 69 - Disposizioni per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività nonché in materia di processo civile (estratto - art. 60)
6. D.lgs. 4 marzo 2010, n. 28 - Attuazione dell'articolo 60 della legge 18 giugno 2009, n. 69, in materia di mediazione finalizzata alla conciliazione delle controversie civili e commerciali
7. D.m. 18 ottobre 2010, n. 180 - Regolamento recante al determinazione dei criteri e delle modalità di iscrizione e tenuta del registro degli organismi di mediazione e dell'elenco dei formatori per la mediazione, nonché l'approvazione delle indennità spettanti agli organismi, ai sensi dell'articolo 16 del decreto legislativo 4 marzo 2010, n. 28
8. Codice di procedura civile (estratto - artt. 10-17)
9. Codice europeo di condotta per mediatori
10. Norme di comportamento dei conciliatori
11. Circolare Ministero della giustizia, 4 aprile 2011
12. Circolare Ministero della giustizia, 13 giugno 2011
13. Autorizzazione al trattamento dei dati sensibili nell'attività di mediazione finalizzata alla conciliazione delle controversie civili e commerciali - 21 aprile 2011
14. Autorizzazione al trattamento di dati a carattere giudiziario correlato all'attività di mediazione finalizzata alla conciliazione delle controversie civili e commerciali - 21 aprile 2011
15. Risoluzione del Parlamento europeo, 13 settembre 2011
16. Circolare del Ministero della giustizia, 20 dicembre 2011

» E. Mazzoli, Avvocato, mediatore e docente abilitato dal Ministero della Giustizia a tenere corsi di formazione per conciliatori/mediatori.
» M. Pari, A. Revelino,
Conciliatori professionisti.

Per ricevere
LA MEDIAZIONE CIVILE E COMMERCIALE
NEI DECRETI ATTUATIVI
(D.M. 180/2010 e D.M. 145/2011)
Maggioli Editore - II edizione marzo 2012
pagine 306 - f.to cm. 17x24 - ISBN 69338
al prezzo speciale di euro 26,10
invece di euro 29,00
clicchi su

ACQUISTO ON LINE

Deducibilità fiscale delle opere acquistate
La spesa documentata nella fattura - sempre allegata all'ordine - è fiscalmente deducibile ai sensi degli articoli 54-56 TUIR.

Garanzie a tutela del Suo acquisto
- Per ogni ulteriore informazione in merito alla presente promozione contatti il Servizio Clienti Maggioli Editore servizio.clienti@maggioli.it
- Ai sensi del D.Lgs. 22.5.1999, n. 185, art. 5, Lei ha facoltà di esercitare il diritto di recesso, restituendo il prodotto acquistato entro 10 giorni lavorativi dalla data di ricevimento del medesimo.