Novità maggio 2012




Aggiornato
con le più recenti interpretazioni giurisprudenziali
Come difendersi dalle intercettazioni


COME DIFENDERSI DALLE INTERCETTAZIONI
Strategie processuali

Libertà e segretezza delle comunicazioni, pur riguardando valori costituzionalmente tutelati, non costituiscono un diritto assoluto, vale a dire un diritto non suscettibile di limitazioni, poiché nel precetto costituzionale trovano tutela due distinti interessi: quello alla libertà ed alla segretezza delle comunicazioni e quello connesso all’esigenza di prevenire e reprimere i reati.

Attraverso continui richiami alla giurisprudenza,
questo volume individua i presupposti giuridici e i limiti di ammissibilità delle intercettazioni, oltre alle procedure e i luoghi in cui si possono eseguire e ne analizza le varie tipologie, da quella riguardante la corrispondenza del detenuto e le e-mail, a quelle telefoniche fisse e mobili, fino a quelle ambientali.

La trattazione fornisce un quadro della materia che approfondisce gli aspetti operativi alla luce degli insegnamenti della Suprema Corte di Cassazione ed è così organizzata:

Capitolo 1 – Introduzione
• La tutela costituzionale della libertà e segretezza delle comunicazioni
• Le intercettazioni e la riforma sul “giusto processo”
• La legge delega per l’emanazione del codice di procedura penale
• La giurisprudenza della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo

Capitolo 2 – Ambito definitorio

• Nozione
• Intercettazione della corrispondenza del detenuto
• Forme di captazione non costituenti intercettazione
• La captazione di conversazioni non riservate
• Le registrazioni di conversazioni da parte di persona presente
• Le indagini con il sistema satellitare G.P.S.
• L’ascolto delle telefonate pervenute sul cellulare in sequestro
• L’acquisizione di e-mail già trasmesse
• Le intercettazioni di immagini

Capitolo 3 – Limiti di ammissibilità
• Il reato presupposto
• L’individuazione del numero telefonico; il c.d. “cambio di schede” e l’intercettazione dell’IMEI
• Le intercettazioni dei fax
• Le intercettazioni degli s.m.s.
• Le intercettazioni nei procedimenti relativi a crimini transfrontalieri: il c.d. “instradamento”
• Le rogatorie
• divieti
• Le intercettazioni relative a membri del Parlamento

Capitolo 4 – Le intercettazioni c.d. “ambientali”
• I “luoghi di privata dimora”
• Lo svolgimento dell’attività criminosa
• Modalità di introduzione nei luoghi di privata dimora

Capitolo 5 – Presupposti e forme del provvedimento

• I gravi indizi di reato; la posizione dei soggetti estranei
• Le dichiarazioni spontanee non verbalizzate
• Le dichiarazioni degli informatori.
• Assoluta indispensabilità
• Sufficienti indizi di reato e nozione di criminalità organizzata
• La procedura di urgenza
• La motivazione del provvedimento
• I vizi della motivazione.
• La rilevabilità del vizio di motivazione
• Le formalità di deposito del provvedimento
• Il cambiamento del numero intercettato

Capitolo 6 – L’esecuzione delle operazioni
• La durata
• I luoghi in cui devono eseguirsi le operazioni
• L’esecuzione presso impianti in dotazione alla PG
• Requisiti della motivazione del PM
• Integrabilità della motivazione
• Motivazione delle ambientali
• Reiterazione della motivazione in occasione della proroga
• Le ragioni di urgenza
• La c.d. “remotizzazione”
• L’evoluzione tecnica e le modifiche normative
• La nozione di registrazione
• Gli orientamenti della giurisprudenza
• La verbalizzazione delle operazioni
• La documentazione e l’ostensione
• Il diritto del difensore al rilascio di copia delle registrazioni utilizzate a fini cautelari; le sanzioni
• La trascrizione
• Mancata registrazione e deterioramento del supporto
• Le spese
• La custodia e la distruzione

Capitolo 7 – L’utilizzazione processuale

• L’utilizzazione delle intercettazioni nel procedimento principale
• Indagini preliminari; udienza di riesame
• Udienza preliminare
• Procedimenti speciali
• Dibattimento
• L’utilizzazione in procedimenti diversi
• Il problema del “deposito”
• Le conversazioni costituenti “corpo del reato”
• I divieti di utilizzazione delle intercettazioni eseguite contra legem
• L’utilizzazione del procedimento di prevenzione
• L’utilizzazione nel procedimento per ingiusta detenzione

Capitolo 8 – Le intercettazioni telematiche
• Profili processuali
• Le modalità tecniche di esecuzione
• Intercettazioni in rete e connessioni a sistemi informatici siti all’estero
• Il sistema Skype

Capitolo 9 – Le intercettazioni “illegali”
• La disciplina delle intercettazioni illegali

Capitolo 10 – Le intercettazioni per la ricerca dei latitanti
• La dichiarazione di “latitanza”
• L’utilizzo in sede di esecuzione della pena
• La competenza
• I presupposti
• L’utilizzabilità dei colloqui intercettati

Capitolo 11 – Le intercettazioni preventive
• Il procedimento
• L’utilizzabilità

Capitolo 12 – I tabulati telefonici e i dati telematici
• L’acquisizione dei tabulati e dei dati telematici prima del 28 febbraio 2004
• La disciplina successiva al 28 febbraio 2004 ed antecedente al 1° agosto 2005
• La disciplina successiva al 2 agosto 2005 ed antecedente al 4 aprile 2008
• L’acquisizione dei tabulati e dei dati telematici dopo il 4 aprile 2008

Capitolo 13 – Segreto investigativo e pubblicità degli atti

• Atti coperti dal segreto ed atti pubblicabili
• Le sanzioni


» N. D'angelo, Magistrato di appello.

Per ricevere
COME DIFENDERSI DALLE INTERCETTAZIONI
Maggioli Editore - Novità maggio 2012
pagine 350 - f.to cm. 17x24 - ISBN 73270
al prezzo speciale di euro 30,60
invece di euro 34,00 (sconto 10%)
clicchi su

ACQUISTO ON LINE

Deducibilità fiscale delle opere acquistate
La spesa documentata nella fattura - sempre allegata all'ordine - è fiscalmente deducibile ai sensi degli articoli 54-56 TUIR.

Garanzie a tutela del Suo acquisto
- Per ogni ulteriore informazione in merito alla presente promozione contatti il Servizio Clienti Maggioli Editore servizio.clienti@maggioli.it
- Ai sensi del D.Lgs. 22.5.1999, n. 185, art. 5, Lei ha facoltà di esercitare il diritto di recesso, restituendo il prodotto acquistato entro 10 giorni lavorativi dalla data di ricevimento del medesimo.