Novità Giugno 2014

Crimini violenti:
» Profili sostanziali
e processuali
» Profili psicopatologici
e criminali dei soggetti
autori di reato

Profili criminali e psicopatologici del reo

• Stalking
• Femminicidio
• Serial killer
• Mass murder
• Crimini sessuali
• Omicidi in famiglia
• Reati di e contro
i minori

PROFILI CRIMINALI E PSICOPATOLOGICI DEL REO

Questo testo nasce dall’esigenza di fornire chiarimenti e competenze specialistiche su un fenomeno quanto mai attuale in ambito processuale, quale la DEFINIZIONE DEL PROFILO CRIMINALE E PSICOPATOLOGICO DEGLI AUTORI DI CRIMINI VIOLENTI.

Il volume gode di una struttura multidisciplinare nell’approccio ai fenomeni delittuosi trattati, tra i quali i più rilevanti e conosciuti sono: lo stalking, il femminicidio, i serial killer, i mass murder, gli omicidi in famiglia ed i reati ad opera e contro i minori.

I temi sono analizzati partendo da nozioni giuridiche e nel dettaglio approfonditi dal punto di vista psicologico, psichiatrico, medico-legale e psichiatrico-forense.

L’opera si suddivide in due parti:
1. la prima, PROFILI SOSTANZIALI E PROCESSUALI, offre un taglio giuridico e di approfondimento su aspetti giudiziari che vedono imputato il reo nel processo penale;
2. la seconda, PROFILI PSICOPATOLOGICI E CRIMINALI DEI SOGGETTI AUTORI DI REATO, analizza gli argomenti partendo dal generale, attraverso la trattazione degli aspetti psicologici e delle patologie psichiatriche, per poi approfondire l’analisi delle singole tipologie di azioni criminali, passando in rassegna i più comuni e conosciuti crimini violenti contro la persona.

Una parte significativa del volume è dedicata all’analisi dei CRIMINI SESSUALI, esaminati nella loro peculiare specificità, con l’esame degli aspetti psicopatologici della sessualità e lo studio della pedofilia, operando una precisa distinzione tra quella maschile e la meno conosciuta pedofilia femminile.

Un accento particolare è posto sui MINORI, sia in veste di autori che di vittima di reato, soprattutto in ambito familiare, spesso per mano femminile.

Il volume è così strutturato:

PARTE I
PROFILI SOSTANZIALI E PROCESSUALI

Capitolo I – L’elemento psicologico del dolo. Riferimenti normativi: art. 42 e art. 43 c.p., artt. 5, 44, 47, 59 c.p.
1. Nozione e struttura (rappresentazione e volontà) del dolo
2. L’oggetto del dolo
3. Le forme del dolo
4. L’intensità del dolo
5. L’accertamento e la prova del dolo
6. Brevissimi cenni sulla compatibilità tra dolo e vizio parziale dimente

Capitolo II – Imputabilità, responsabilità e punibilità
1. Il concetto di imputabilità
2. La nozione di imputabilità nella storia
3. La capacità di “intendere” e quella di “volere”
4. La colpevolezza e l’imputabilità
5. Neuroscienze ed imputabilità
6. Neuroscienze e diritto

Capitolo III – Il vizio di mente (artt. 88-89 c.p.) e la cd. Infermità mentale in psichiatria ed in giurisprudenza. I disturbi della personalità e la sentenza Raso delle sezioni unite del 2005
1. Premessa
2. Il concetto di infermità mentale in psichiatria
3. Il concetto di infermità nella dottrina penalistica
4. Il concetto di infermità mentale nella giurisprudenza
5. L’orientamento della giurisprudenza in senso psicologico
6. Orientamenti giurisprudenziali in tema di disturbi di personalità
e la nota sentenza Raso delle sezioni unite
7. Il vizio di mente sotto il profilo cronologico e sotto il profilo causale
8. I gradi dell’infermità e il conseguente trattamento sanzionatorio

Capitolo IV – La circonvenzione di incapace
1. Patrimonialità e personalismo del reato: riflessi sulla condotta tipica
2. Le condizioni soggettive dei soggetti passivi, il compimento dell’atto e le possibili prospettive di riforma

Capitolo V – Profili processuali della violenza sessuale
1. I reati di violenza sessuale nell’ottica della riforma introdotta con la legge n. 66 del 15 febbraio 1996
2. L’accertamento delle condotte
3. Il tentativo nei reati di violenza sessuale
4. Le questioni processuali

PARTE II
PROFILI PSICOPATOLOGICI E CRIMINALI DEI SOGGETTI AUTORI DI REATO

• SEZIONE I - PSICOPATOLOGIA E REATO

Capitolo VI – L’aggressività tra neuroscienze e psicopatologia
1. Introduzione
2. Neuroscienze e comportamento umano
3. Le neuroscienze nella perizia psichiatrica e criminologica
4. Considerazioni conclusive

Capitolo VII – Le patologie psichiatriche nella nosografi a attuale (DSM-5 e ICD-10)
1. Diagnosi e nosografi a in medicina e psichiatria
2. I sistemi di classifi cazione
3. La classifi cazione ICD (International Classifi cation of Diseases)
4. La nascita del DSM (Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali)
5. Il sistema di classificazione in Assi del DSM
6. Il DSM 5
7. La diagnosi in psichiatria forense

Capitolo VIII – I disturbi gravi di personalità in adolescenza e nel giovane adulto
1. Definizione di personalità
2. Panoramica sui disturbi di personalità
3. Disturbi gravi della personalità: il funzionamento borderline

Capitolo IX – Il rischio suicidario e i fenomeni di autolesionismo nei giovani
1. Premessa
2. Autolesionismo: un agito dai molteplici significati
3. Il suicidio
4. Significati delle modalità suicidarie e differenze maschi e femmine: il rapporto con il corpo
5. Fattori di rischio e segni premonitori
6. Resilienza

Capitolo X – Psicopatologia della sessualità – Parafilie – BDSM
1. “Fantasia versus sessualità”
2. Le parafilie
3. BDSM

Capitolo XI – I delitti d’impeto
1. Profi li generali
2. L’approccio della letteratura psichiatrica e le categorie diagnostiche
3. Le prospettive attuali
4. Conclusioni

Capitolo XII – La simulazione di malattia mentale
1. Definizione
2. Le motivazioni
3. La simulazione
4. Atti autolesivi
5. Approccio psicopatogenetico
6. Diagnosi Differenziali – Stati alterati di coscienza (ASC)
7. Simulazione, voci e schizofrenia
8. Tecniche anti-simulazione

SEZIONE II - OMICIDI IN FAMIGLIA

Capitolo XIII – Madre che uccide: dall’infanticidio al figlicidio
1. Cenni storici e statistici
2. La legge sull’infanticidio in Italia
3. Le classificazioni criminologiche
4. Perché un figlicidio
5. La perizia psichiatrica sulla madre omicida
6. Il destino delle madri che hanno ucciso

Capitolo XIV – Figli che uccidono
1. Introduzione
2. Tipologie di parenticidio commesso dai figli
3. Tipologie dei giovani parenticidi
4. Cause, prevenzione e trattamento del parenticidio giovanile
5. La valutazione psichiatrico-forense
6. Il processo penale minorile

Capitolo XV – I family mass murderer
1. Definizione nosografica
2. Modalità esecutive, tempistiche e vittimologiche
3. Classificazione dei family mass murderer

SEZIONE III - FORME DI CRIMINALITÀ (PIÙ O MENO) NUOVE

Capitolo XVI – Il femminicidio
1. Definizione del termine
2. La nuova normativa italiana
3. Le radici del fenomeno

Capitolo XVII – La psicologia degli uomini maltrattanti
1. Comportamento maltrattante: apporti conoscitivi ed applicativi
in ambito psicologico
2. Uomini maltrattanti nei casi di violenza domestica e abuso sui minori
3. Uomini maltrattanti nei casi di omicidio passionale
4. Uomini maltrattanti nei casi di stalking
5. Considerazioni conclusive sulla valutazione clinica

Capitolo XVIII – Lo stalking: presa di conoscenza, rimedi legislativi; il torpore dell’Europa orientale
1. Stati Uniti
2. Europa
3. Italia
4. Russia
5. Conclusione

Capitolo XIX – Cyberbullismo e cyberstalking. Dinamiche comportamentali e stalkers
1. Il mondo del web e i suoi rischi
2. Definizioni e tipi di cyberbullismo
3. Anonimato, difficile reperibilità, silenzio omertoso
4. Le dinamiche comportamentali di partenza dello stalking: la perdita, la gelosia
5. I comportamenti attraverso cui si attua lo stalking
6. Gli stalkers

Capitolo XX – I serial killer
1. La mente
2. Disomogeneità geografi ca e culturale
3. Genesi della violenza
4. Orrore e amore
5. Conclusioni

Capitolo XXI – Omicidi seriali al femminile
1. Donne che uccidono
2. Profilo psicopatologico e criminologico del serial killer
3. Serial killer e psicopatologie
4. Classificazione dell’omicidio seriale al femminile
5. Le coppie assassine nell’omicidio seriale

• SEZIONE IV - MINORI AUTORI E VITTIME DI REATO

Capitolo XXII – Il minore autore di reato
1. L’imputabilità del minore
2. L’impianto del processo penale minorile
3. Il dibattimento e l’esecuzione
4. La centralità del minore nel processo penale minorile

Capitolo XXIII – Adolescenti violenti autori di reato e Baby Gang
1. Premessa
2. Aggressività e trasgressione
3. Il fenomeno della violenza
4. La devianza minorile
5. La delinquenza
6. Il passaggio dal gruppo alla banda
7. Il processo penale minorile

Capitolo XXIV – Child sex offenders
1. Cos’è l’abuso sessuale sui minori
2. Classificazione dei child offenders (pedofili e non)
3. Valutazione psichiatrico forense dei sex offenders

Capitolo XXV – La pedofilia femminile. Se chi abusa è donna
1. Definizione
2. Inquadramento storico e dimensioni del problema
3. Classificazione
4. Contesto familiare e sociale
5. Forme minori di pedofilia
6. Epidemiologia della pedofilia
7. Adescamento della vittima
8. Caratteristiche dell’abuso
9. Effetti dell’abuso sessuale
10. Resilienza

Capitolo XXVI – Sindrome di Münchausen per Procura (una forma di maltrattamento del minore)
1. Definizione
2. Il legame tra la MBP e la MS
3. Cosa c’è alla base della sindrome di Münchausen classica e per Procura?
4. Come comunicare la diagnosi al paziente?
5. Sindrome di Münchausen per Procura: una forma di maltrattamento del minore
6. Quali sono i comportamenti contraffatti da osservare nella MBP?
7. Quali sono i danni che la MBP può arrecare?
8. Caratteristiche del perpetratore della MBP
9. Come si perviene alla diagnosi della MBP
10. MBP by Adult Proxy e diagnosi

» Anna Maria Casale, Psicologa e Psicoterapeuta.
» Paolo De Pasquali, Medico psichiatra, psicoterapeuta e criminologo.
» Maria Sabina Lembo, Avvocato penalista e giornalista pubblicista.

Per ricevere
PROFILI CRIMINALI E PSICOPATOLOGICI DEL REO
Maggioli Editore - Novità Giugno 2014 - Pagine 312
F.to cm. 17x24 - CODICE 8891604040

al prezzo speciale di euro 34,20
invece di euro 38,00 (sconto 10%)

clicchi su

ACQUISTO ON LINE

Deducibilità fiscale delle opere acquistate
La spesa documentata nella fattura - sempre allegata all'ordine - è fiscalmente deducibile ai sensi degli articoli 54-56 TUIR.

Garanzie a tutela del Suo acquisto
- Per ogni ulteriore informazione in merito alla presente promozione contatti il Servizio Clienti Maggioli Editore clienti.editore@maggioli.it
- Ai sensi del D.Lgs. 22.5.1999, n. 185, art. 5, Lei ha facoltà di esercitare il diritto di recesso, restituendo il prodotto acquistato entro 10 giorni lavorativi dalla data di ricevimento del medesimo.