Sintesi - Le nuove guide pratico-operative per i Tecnici dell'Edilizia



Supporto di pronto
impiego

per la progettazione
degli impianti di climatizzazione

(formato 15x21)


CRITERI DI PROGETTAZIONE DEGLI IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE
Novità Settembre 2011

Prezzo intero
euro 26,00
Sconto 10%
nel modulo d'ordine

Criteri di progettazione
degli impianti di climatizzazione

Il prontuario introduce il tecnico ai principi essenziali di progettazione degli impianti di climatizzazione per gli edifici ad uso civile, e fornisce indicazioni per la determinazione dei fabbisogni energetici attraverso la valutazione di:

› parametri climatici;
› dispersioni termiche invernali;
› carichi termici estivi.

Illustra e confronta le possibili configurazioni degli impianti di condizionamento sulla base delle diverse forme di produzione, di distribuzione e di erogazione in ambiente del caldo e del freddo, definendone le caratteristiche generali e i criteri di scelta fra le varie tipologie.

Indice degli argomenti

1. CRITERI DI PROGETTAZIONE DEGLI IMPIANTI
Determinazione necessità energetiche per la climatizzazione degli edifici
Parametri climatici ed operativi per il riscaldamento

Temperatura esterna di progetto
Temperatura interna
Dati dell'edificio
Calcolo delle dispersioni termiche nel periodo invernale
Dispersione termica per la trasmissione
Carichi termici dovuti alla ventilazione
Riscaldamento intermittente
Carico termico di progetto
I carichi termici estivi
Condizioni di progetto
Bilancio termoigrometrico di un ambiente
Trasmissione di calore attraverso una parete opaca soggetta a irraggiamento solare
Trasmissione di calore attraverso una parete vetrata soggetta a irraggiamento solare
Configurazione delle ombre
Carichi interni
Infiltrazioni d'aria

2. CRITERI DI SCELTA DEI TIPI DI IMPIANTO
Determinazione delle condizioni dell'aria in ingresso nell'ambiente
Impianti di climatizzazione a sola aria a portata costante
Impianti monozona (a singolo canale o monocondotto)
Impianti multizone (a singolo canale o monocondotto)
Impianti a tutt'aria a doppio canale
Impianti di climatizzazione a sola aria a portata variabile (monocanale o monocondotto)
Impianti di climatizzazione a sola aria
Impianti di climatizzazione misti aria-acqua
Impianti misti ad aria primaria e fan-coils (mobiletti ventilcovettori)
Impianti misti ad aria primaria e mobiletti conduttori - condizionamento per induzione
Preparazione dei fluidi termovettori secondari (acqua temperata)
Portate dei fluidi termovettori primari
Impianti a sola acqua
Fan-coils in regime estivo
Fan-coils in regime invernale
Circuiti di distribuzione dell'acqua
Scelta di un fan-coil
Condizionatori autonomi
Confronto tra le diverse tipologie impiantistiche

a cura di:
Carlo D’Alessandris,
ingegnere meccanico, si occupa della gestione tecnica, organizzativa e amministrativa delle attività di progettazione, installazione, esercizio e manutenzione di impianti di condizionamento, reti tecnologiche e servizi energetici sulla base dei criteri della sostenibilità ambientale e dell’efficienza energetica.
Mauro Villarini, ingegnere meccanico e Ph.D. in Energetica, è responsabile di un’unità di ricerca presso il CIRPS, Centro Interuniversitario di Ricerca per lo Sviluppo Sostenibile de La Sapienza, Università di Roma, e insegna Impianti Tecnici presso la stessa Università.

Per ricevere subito
Criteri di progettazione degli impianti di climatizzazione
Maggioli Editore - Novità Settembre 2011
Pagine 230 - F.to cm. 15x21 - ISBN 6807.2
al prezzo speciale di euro 23,40
anzichè euro 26,00 (sconto 10% nel modulo d'ordine)

ACQUISTA ON LINE

Deducibilità fiscale delle opere acquistate
La spesa documentata nella fattura - sempre allegata all'ordine
- è fiscalmente deducibile ai sensi degli articoli 54-56 TUIR.

Garanzie a tutela del Suo acquisto
- Per ogni ulteriore informazione in merito alla presente promozione
contatti il Servizio Clienti Maggioli Editore al NUMERO VERDE 800-846061.
- Ai sensi del D.Lgs. 22.5.1999, n. 185, art. 5, Lei ha facoltà di esercitare il diritto di recesso,
restituendo il prodotto acquistato entro 10 giorni lavorativi dalla data di ricevimento del medesimo.

<< TORNA ALLA PAGINA INIZIALE