I Manuali di edilizia & urbanistica di Maggioli Editore

Il limite della “normale tollerabilità”

IL RUMORE DEL VICINATO

La consulenza
tecnico-legale


IL RUMORE DEL VICINATO
nelle controversie giudiziarie

Provocato da sorgenti sonore sia interne che esterne all’edificio, il rumore del vicinato coinvolge unità immobiliari che si trovano solitamente a pochi metri di distanza l’una dall’altra, spesso separate solo da un muro perimetrale o da una soletta.

Perché il limite massimo della accettabilità amministrativa del Comune e dell’ARPA è diverso dal limite massimo della tollerabilità in Tribunale? Come possono coesistere i due differenti limiti?

Ogni questione viene qui esaminata dai vari punti di vista: tecnico-legale, acustico, audiologico, della pubblica amministrazione, con indicazioni dettagliate sul come condurre la consulenza, come capire la differenza tra rumore del vicino e inquinamento acustico, come valutare il limite della normale tollerabilità dei 3 dB sul rumore di fondo, come evitare errori frequenti in materia.

Ampliata la trattazione legale, aggiunto un capitolo sul compenso del professionista, questa seconda edizione fornisce informazioni ancora più complete ai Periti e Consulenti tecnici, oltre che ai Progettisti, per quanto riguarda l’isolamento acustico degli edifici, nel seguente dettaglio:

1. IL DISTURBO DEL RUMORE DEL VICINATO
-Il rumore del vicinato e l’inquinamento acustico del territorio.
-La difficoltà della pubblica amministrazione nell’applicare la regolamentazione del rumore del vicinato.
- Le sorgenti esterne e interne all’edificio.
- La diversità del rumore trasmesso per via d’aria e quello per via solida.
- Esempi di rumore trasmesso per via d’aria e per via solida.
- Casi giudiziari di rumore trasmesso per via solida.
- I casi più frequenti nelle controversie giudiziarie.
- I casi più gravi di immissioni di rumore.

2. IL SONNO DISTURBATO DAL RUMORE.

3. RICHIAMI DI ACUSTICA.

4. LA TOLLERANZA NORMALE AL DISTURBO DA RUMORE.

5. L’INTOLLERANZA ANORMALE E L’INTOLLERANZA PATOLOGICA.

6. LA SOGGETTIVITÀ DEL DISTURBO DA RUMORE.

7. IL LIMITE DELLA NORMALE TOLLERABILITÀ.

8. LE POSSIBILI AZIONI DI TUTELA DALL’IMMISSIONE DI RUMORE.

9. IL LIMITE DELLA TOLLERABILITÀ DELLA MUSICA E DELLA VOCE.

10. I DUE LIMITI, AMMINISTRATIVO E GIUDIZIARIO.

11. LA CONSULENZA TECNICA DI PARTE RICORRENTE PER IMMISSIONI DI RUMORE
- I due lati della controversia.
- La consulenza tecnica prima dell’azione giudiziaria.
- Le diverse azioni di tutela dall’immissione di rumore.
- L’obiettivo dell’azione giudiziaria: la cessazione del rumore.
- L’insufficienza d’isolamento acustico dei muri e delle solette.
- Le vibrazioni di pavimenti, muri, porte, finestre, ante di armadi.
- Quando un rumore disturba continuamente.
- Il rumore sporadico e aleatorio.
- I rumori stagionali: invernali o estivi.
- I sopralluoghi di notte nelle abitazioni dei disturbati da rumore.
- Il quesito al CTU formulato dal CT di parte ricorrente.
- L’abilità del consulente tecnico del ricorrente.
- L’affiatamento tra il consulente tecnico e l’avvocato.
- Il quesito da porre al CTU.
- Le memorie dei consulenti tecnici di parte e del CTU.

12. LA CONSULENZA TECNICA DI PARTE RESISTENTE PER IMMISSIONI DI RUMORE
- Il costo di insonorizzazione della sorgente del rumore.
- Le difficoltà di natura deontologica nel ruolo del CTP resistente.
- La domanda riconvenzionale.

13. LA CTU PER LE IMMISSIONI DI RUMORE
- Indicazioni al CTU per le immissioni di rumore.
- Le modalità della nomina del CTU e del deposito della sua relazione.
- Il tentativo del CTU di conciliazione.
- La transazione basata sulla cessione dell’immobile di una parte.
- Le misurazioni del CTU del rumore di fondo.
- Le misurazioni del CTU del rumore immesso.
- I sopralluoghi del CTU senza preavviso.
- Il quesito al CTU riguardante la udibilità e non la tollerabilità.
- La partecipazione dei legali ai sopralluoghi del CTU.
- La relazione tecnica del CTU.
- L’ausilio tecnico del CTU.
- Le contestazioni delle parti nei confronti del CTU.

15. LA IMMEDIATA INIBIZIONE DEGLI IMPIANTI RUMOROSI IN ATTESA DELL’INSONORIZZAZIONE
- Raccomandazione.

16. LA CONSULENZA PSICOLOGICA PER DANNO ALLA PERSONA DA RUMORE MOLESTO.

17. IL COMPENSO DEL CT DI PARTE E DEL CTU
- Il compenso del CT di parte pattuito con il cliente e il compenso del CTU liquidato dal giudice.
- Per il CT di parte non più tariffe dell’Ordine professionale ma compenso pattuito con il cliente al momento dell’incarico.
- La misura del compenso per l’incarico di CT di parte.
- Il compenso “a quota Lite”.
- La liquidazione giudiziaria del compenso del professionista CT di parte.
- L’obbligo dell’assicurazione professionale. - La liquidazione del compenso spettante al CTU.

APPENDICE
1. L’insonorizzazione del rumore trasmesso per via d’aria e per via solida o strutturale.
2. La pioggia e il rumore di fondo.
3. La differenza tra il supero della tollerabilità e l’attenuazione richiesta per rientrare entro la tollerabilità.
4. La funzione logistica dell’intolleranza all’immissione di rumore.
5. Il limite della tollerabilità dai risultati sperimentali di Craik e Stirling.
6. La categoria dell’iperacusia.
7. I livelli della misofonia.
8. La classificazione dell’acufene.
9. Disposizioni legislative.

Nel Cd-Rom accluso al volume, materiali complementari, utili in fase operativa, fra i quali:
1. La raccolta delle massime relative alle immissioni di rumore, a cura dell’Avv. M. Battaglia, corredata di un sommario che, oltre a indicare le pagine di riferimento nelle quali si trovano le massime, organizza e dà un breve cenno delle rispettive questioni che le stesse trattano e in relazione alle quali sono ordinate.
2. Esempi di relazioni di CTU e CT di parte ricorrente (disturbata dal rumore) redatte dall’Ing. G. Campolongo:
- per odori e rumori di centrale termica, relazione CTU con la sintetica valutazione del CTU sulle osservazioni dei CTP alla bozza di relazione del CTU,
- per calpestio, vociare, memoria di CT di parte ricorrente e registrazioni grafiche allegate,
- per ascensore condominiale, relazione di CTU,
- per bar, vociare e musica, relazione di CTP ricorrente,
- per condizionatore, relazione di CTU,
- per WC a passo-rapido, relazione di CTU,
- per la taratura della diffusione sonora in una discoteca, nell’esecuzione dell’obbligo del fare, relazione di CTU.

a cura di:
» E. Lequaglie, Avvocato libero professionista, esperto in urbanistica, edilizia e governo del territorio.
» M. Miguidi, Dirigente coordinatore di area di Amministrazione provinciale, ha esercitato la professione di avvocato.

Per ricevere
IL RUMORE DEL VICINATO
Maggioli Editore - II edizione dicembre 2012 - con Cd-Rom
Pagine 376 - F.to cm. 17x24 - ISBN 76237
al prezzo speciale di euro 37,80
anziché Euro 42,00
(sconto 10%)
clicchi su


ACQUISTA ON LINE

Deducibilità fiscale delle opere acquistate
La spesa documentata nella fattura - sempre allegata all'ordine
- è fiscalmente deducibile ai sensi degli articoli 54-56 TUIR.

Garanzie a tutela del Suo acquisto
- Per ogni ulteriore informazione in merito alla presente promozione
contatti il Servizio Clienti Maggioli Editore al NUMERO VERDE 800-846061.
- Ai sensi del D.Lgs. 22.5.1999, n. 185, art. 5, Lei ha facoltà di esercitare il diritto di recesso,
restituendo il prodotto acquistato entro 10 giorni lavorativi dalla data di ricevimento del medesimo.

<< TORNA ALLA PAGINA INIZIALE