I Manuali di edilizia & urbanistica di Maggioli Editore

DOCFA 4.00.2 E IL CATASTO FABBRICATI
Aggiornato al d.l. 9 giugno 2014, n. 88

CATASTO DEI TERRENI
E IMPOSIZIONE FISCALE
DEGLI IMMOBILI RURALI

Questo nuovo testo tratta gli argomenti di interesse relativi al Catasto Terreni, con riferimento alla normativa aggiornata e ai relativi adempimenti fiscali, rispondendo alle necessità di agricoltori, proprietari di terreni agricoli ma anche ai professionisti preposti agli adempimenti catastali e tributari del settore.

Con il presente volume i due autori, l’uno esperto in materia catastale ed estimo e l’altro in materia tributaria e fiscale, mettono insieme le rispettive competenze professionali, per supportare i lettori nella difficile consultazione del sistema catastale.

Tale sistema ha, infatti, subito una profonda rivisitazione nell’ultimo ventennio passando da una organizzazione storica in vari registri e mappe cartacei, di difficile consultazione, ad un sistema informativo digitale moderno, consultabile anche in via telematica.

Tuttavia il processo evolutivo si è fermato alla mera riorganizzazione documentale senza intervenire nel merito del sistema valutativo catastale, che è rimasto quello originario, senza nemmeno gli ordinari interventi di revisione previsti dalla vigente normativa, tanto che l’istituto catastale manifesta, sotto questo aspetto, profonde incoerenze che sono fonte di una spinosa sperequazione fiscale anche per gli estimi rurali (al pari del catasto edilizio urbano).

L’informatizzazione dei documenti catastali e l’introduzione di nuove norme di carattere fiscale, peraltro in una rapida evoluzione dinamica, ancora in itinere, hanno creato non poca confusione sia nei cittadini, proprietari immobiliari, sia anche nei professionisti che li debbono supportare negli adempimenti catastali e fiscali.

Il testo è aggiornato al decreto legge 9 giugno 2014, n. 88
, che ha stabilito le modalità di corresponsione della Tasi per l’anno 2014 per i comuni che non hanno deliberato entro il 23 maggio 2014.

In particolare il Manuale tratta di:

Capitolo 1 -Formazione e natura del catasto dei terreni
1.1 Origine, natura e finalità del nuovo catasto terreni
1.2 La costituzione del catasto dei terreni
1.3 Gli atti del catasto dei terreni
1.3.1 La mappa catastale
1.3.2 La tavola censuaria
1.3.3 Il registro delle partite
1.3.4 La matricola dei possessori
1.3.5 I l prontuario dei numeri di mappa
1.3.6 I quadri tariffari
1.3.7 Le revisioni degli estimi effettuate – Le tariffe vigenti
1.3.8 La revisione generale degli estimi rimasta inattuata
1.4 La gestione del catasto
1.4.1 La riforma in corso per il trasferimento delle funzioni in materia di catasto agli enti locali
1.5 I fabbricati rurali e il catasto edilizio urbano
1.5.1 Cenni sul catasto edilizio urbano
1.5.2 L’unità immobiliare urbana
1.5.3 L’attuale quadro di qualificazione del catasto edilizio urbano
1.5.4 Le categorie catastali “fittizie”
1.5.5 La rendita catastale delle unità immobiliari urbane
1.5.6 Calcolo della rendita per unità immobiliari a destinazione ordinaria
1.5.7 Calcolo della rendita per le unità immobiliari a destinazione speciale o particolare
1.5.8 La rendita proposta
1.5.9 Gli atti del catasto edilizio urbano
1.5.10 Efficacia delle tariffe vigenti
1.5.11 Automia tra accertamento al catasto urbano e disciplina edilizio-urbanistica
1.6 L’informatizzazione degli atti
1.7 La consultazione degli atti
1.7.1 La consultazione presso lo sportello dell’Ufficio
1.7.2 La consultazione telematica, con rapporto convenzionale
1.7.3 La libera consultazione on line dei dati catastali
1.8 I tributi per i servizi catastali

Capitolo 2 -L’aggiornamento delle particelle di terreni e dei fabbricati rurali
2.1 Gli adempimenti catastali dei proprietari terrieri
2.2 Le volture catastali
2.2.1 Modalità di presentazione delle volture
2.2.2 Voltura presentata con stampato cartaceo
2.2.3 V oltura prodotta con procedura informatica
2.2.4 Tributi e sanzioni per le volture catastali
2.3 Le variazioni delle qualità di coltura
2.3.1 La presentazione con modello cartaceo
2.3.2 La presentazione con la procedura DOCTE 2.0.
2.3.3 La dichiarazione di variazione di coltura assolta contestualmente
alla domanda di aiuti comunitari in agricoltura (d.l. n. 262/2006)
2.3.4 Le modalità di consultazione dei redditi derivanti dalle variazioni nella qualità delle colture dei terreni trasmesse da AGEA
2.4 La dichiarazione dei fabbricati rurali di nuova costruzione e la variazione
2.4.1 Primo accatastamento dei fabbricati rurali
2.4.2 Accatastamento dei fabbricati rurali già censiti al catasto dei terreni
2.4.3 Perdita o acquisizione della ruralità
2.4.4 La denuncia di demolizione di un fabbricato rurale
2.5 Il frazionamento delle particelle e il tipo mappale
2.5.1 Il deposito presso il comune e la sottoscrizione dei tipi di frazionamento e mappali da parte dei titolari di diritti reali sugli immobili
2.5.2 I controlli sui tipi di frazionamento e mappali
2.5.3 Annullamento di tipi frazionamenti o tipi mappali
2.5.4 Il frazionamento di particelle con forma o consistenza diverse da quelle riportate in catasto
2.6 La domanda di verifica straordinaria richiesta dalla parte
2.7 La correzione di errori presenti nelle banche dati catastali
2.7.1 Intestazione delle particelle non corretta a causa di errore o mancata presentazione della domanda di volture
2.7.2 Errore nell’ identificativo delle particelle, superficie, forma o dati censuari
2.7.3 Errore di duplicazione di censimento
2.7.4 Il servizio web “Contact Center”
2.8 Le sanzioni catastali

Capitolo 3 - Il sistema impositivo per gli immobili rurali
3.1 L’imposta sul reddito degli immobili
3.1.1 R edditi dei terreni e fabbricati rurali
3.1.2 I l reddito dominicale
3.1.3 I l reddito agrario
3.1.4 L’impresa familiare in agricoltura
3.1.5 Agevolazioni per i giovani agricoltori
3.1.6 La dichiarazione dei redditi
3.1.7 Casi particolari di dichiarazione dei redditi
3.1.8 Variazioni colturali dei terreni
3.1.9 Oneri deducibili
3.2 L’acquisto e la vendita degli immobili
3.2.1 L’imposta di registro
3.3 L’imposta di successione e donazione
3.4 Le imposte municipali
3.4.1 Imu (Imposta municipale propria)
3.4.2 Mini Imu
3.4.3 Iuc (Imposta unica comunale)
3.4.4 Quadro riassuntivo Imu-Tasi per gli immobili rurali
3.4.5 Imposta di scopo

Capitolo 4 - I requisiti per il riconoscimento della ruralità dei fabbricati
4.1 Fabbricati uso abitativo
4.2 Fabbricati strumentali all’esercizio dell’attività agricola
4.3 Casi particolari
4.3.1 Impianti fotovoltaici
4.3.2 Serre
4.3.3 F abbricati collabenti
4.3.4 Fabbricati inutilizzati

Capitolo 5
La tutela del cittadino nei riguardi degli accertamenti catastali

5.1 Il contenzioso tributario
5.2 La notifica dell’avviso di accertamento catastale
5.3 L’autotutela

Capitolo 6
La revisione del catasto

» A. Iovine, Ingegnere, consulente in materia di estimo e di catasto, già dirigente dell’Agenzia del territorio, responsabile Area per i servizi catastali della Direzione centrale cartografia, catasto e pubblicità immobiliare oltre che membro della Commissione Censuaria Centrale.
» L. Cenicola, Esperto in materia di Catasto, contenzioso tributario, imposte indirette sui trasferimenti e fiscalità locale.

Per ricevere
CATASTO DEI TERRENI E IMPOSIZIONE FISCALE
DEGLI IMMOBILI RURALI
Maggioli Editore - Novità Agosto 2014
pagine 488 - F.to cm. 17x24, - ISBN 06303
euro 49,50 anziché euro 55,00
(sconto 10% sul modulo d'ordine)
clicchi su:
ACQUISTO ON LINE

DeducibilitÓ fiscale delle opere acquistate
La spesa documentata nella fattura - sempre allegata all'ordine - Ŕ fiscalmente deducibile ai sensi degli articoli 54-56 TUIR.

Garanzie a tutela del Suo acquisto
- Per ogni ulteriore informazione in merito alla presente promozione contatti il Servizio Clienti Maggioli Editore clienti.editore@maggioli.it.
- Ai sensi del D.Lgs. 22.5.1999, n. 185, art. 5, Lei ha facoltÓ di esercitare il diritto di recesso, restituendo il prodotto acquistato entro 10 giorni lavorativi dalla data di ricevimento del medesimo.