Novità Luglio 2012


• Ambito di applicazione

• Aspetti operativi

• Obblighi e procedure
per stazioni appaltanti
e appaltatori

• Sanzioni

• Limitazioni all'uso
del contante

la tracciabilità dei pagamenti



Aggiornato con le novità
in materia di certificazione
dei crediti verso la P.A.

LA TRACCIABILITA' DEI PAGAMENTI
nelle commesse pubbliche e nei finanziamenti

La Legge 13 agosto 2010, n. 136, che stabilisce nuove regole sui pagamenti eseguiti dalle Amministrazioni pubbliche e ai finanziamenti da esse erogati, pur essendo in vigore dal 7 settembre 2010, sta entrando a regime di corretta gestione soltanto adesso.
Gli obblighi previsti coinvolgono una pluralità di soggetti, pubblici e privati e mirano ad una tracciabilità totale, in modo che ogni pagamento possa essere controllato ex post: la norma in esame, infatti, istituisce un meccanismo che consente di seguire il flusso finanziario proveniente da ogni contratto di appalto, al fine di identificare il soggetto che percepisce il denaro pubblico.

Dopo un'analisi delle tipologie di operazioni vincolate ai nuovi obblighi e dei soggetti coinvolti, il volume prosegue con l'esposizione delle attività da porre in essere e le regole cui bisogna conformarsi(CUP, CIG, Conto dedicato e bonifici, senza tralasciare le clausole contrattuali e la modulistica per le comunicazioni obbligatorie.

Aggiornata con le novità in materia di limitazioni all'uso del denaro contante, di strumenti telematici obbligatori, di obbligo e trasparenza per contributi e pagamenti e tracciabilità antimafia e con le disposizioni in materia di certificazione, compensazione e cessione dei crediti verso le amministrazioni pubbliche, la trattazione è articolata come segue:

1 Ambito oggettivo di applicazione
1 Lavori, servizi e forniture pubblici
1.1 Le concessioni di lavori e servizi
1.2 Le esclusioni dall’ambito di applicazione
1.3 I contratti d’opera ed i rapporti con i professionisti
2 I finanziamenti pubblici
2.1 Rilevanza del soggetto destinatario del finanziamento e dell’oggetto di esso
2.2 Casistiche particolari

2 Ambito soggettivo di applicazione
1 Stazioni appaltanti ed Enti aggiudicatori
2 Appaltatore, subappaltatore e subcontraente della filiera delle imprese

2.1 Lavori pubblici
2.2 Servizi e forniture
3 Gli altri soggetti coinvolti e le regole particolari
4 Concessionari di finanziamenti pubblici e filiera delle imprese


3 Aspetti operativi
1 Il percorso della tracciabilità
2 Profili contrattuali

2.1 Clausola obbligatoria
2.2 Verifica contrattuale obbligatoria
2.3 Contratti con i soggetti non stabiliti in Italia
3 Conto o conti dedicati
3.1 Contenuti e modalità di comunicazione
3.2 Sottoscrizione
3.3 Variazioni
3.4 Le attenzioni e le verifiche del committente
4 CUP e CIG
4.1 Funzioni e richiesta dei codici
4.2 Modalità di richiesta del CIG
4.3 Smart CIG e carnet di CIG
4.4 CUP e CIG in fattura?
4.5 Il caso particolare dei finanziamenti
5 Bonifici e strumenti alternativi
6 Deroghe alla “tracciabilità piena”
7 La gestione delle spese giornaliere
8 La gestione del fondo economale negli enti pubblici
9 La gestione della “cassa” nelle società soggette agli obblighi di stazione
appaltante


4 Obblighi e procedure della stazione appaltante

5 Obblighi e procedure di appaltatore e filiera delle imprese

6 Casistiche particolari

1 La formazione del personale
2 Le cessioni di credito
3 I servizi finanziari ed i mutui
4 I rapporti fra Enti pubblici
5 Amministrazione diretta e cottimo fiduciario
6 Raggruppamenti temporanei di imprese e consorzi stabili
7 Società in house
8 Compensazioni
9 Servizi di Tesoreria degli Enti
10 Servizi legali
11 Servizi sostitutivi di mensa e buoni pasto
12 Servizi di ingegneria e architettura
13 Contratti con le agenzie di viaggio
14 Servizi sanitari
15 Assicurazioni
16 Le utenze delle P.A.
17 I pignoramenti
18 I contratti dell’Autorità giudiziaria
19 I pagamenti diretti al subappaltatore

7 Le sanzioni
1 Diversa lettura per contratti pubblici e finanziamenti
2 Omissione del solo CUP
3 Obblighi di denuncia delle violazioni
4 Sanzioni indirette

8 La tracciabilità nel primo decreto Monti e nella normativa del primo
semestre 2012

1 Limitazioni all’utilizzo del denaro contante
2 Strumenti telematici obbligatori
3 Obblighi di pubblicità e trasparenza per contributi e pagamenti delle amministrazioni pubbliche
4 La tracciabilità nel correttivo antimafia
5 Certificazione, compensazione e cessione dei crediti verso le amministrazioni pubbliche
6 I pagamenti a favore delle amministrazioni pubbliche

» La tracciabilità dei pagamenti: schemi di sintesi


Modulistica
1 Clausola di tracciabilità stazione appaltante-appaltatore
2 Clausola di tracciabilità appaltatore-subappaltatore
3 Comunicazione clausola di tracciabilità
4 Comunicazione di conto dedicato per singola commessa
5 Comunicazione di conto dedicato a valere su tutti i rapporti contrattuali
6 Comunicazione di variazione relativa a conto dedicato
7 Comunicazione CIG
8 Comunicazione per fine periodo transitorio
9 Richiesta di conto dedicato

Documentazione
- Decreto legge 22 giugno 2012, n. 83 (c.d. ‘“Decreto crescita”), in corso di
conversione - Misure urgenti per la crescita del Paese (art. 18)
- Decreto ministeriale 22 maggio 2012 - Pagamento dei crediti commerciali
connessi a transazioni commerciali per l’acquisizione di servizi e forniture,
certi, liquidi ed esigibili, corrispondenti a residui passivi di bilancio, ai sensi
dell’articolo 35, comma 1, lettera b), del decreto legge 24 gennaio 2012, n. 1, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 marzo 2012, n. 27
- Decreto ministeriale 22 maggio 2012 – Modalità di certificazione del credito, anche in forma telematica, di somme dovute per somministrazione, forniture e appalti da parte delle amministrazioni dello Stato e degli enti pubblici nazionali
- Decreto legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214 - Disposizioni urgenti per la crescita,
l’equità e il consolidamento dei conti pubblici (artt. 10 e 12)
- FAQ Tracciabilità dei flussi finanziari (aggiornamento al 23 novembre
2011)
- Determinazione 7 luglio 2011, n. 4 - Linee guida sulla tracciabilità dei
flussi finanziari ai sensi dell’articolo 3 della legge 13 agosto 2010, n. 136.
- Legge 13 agosto 2010, n. 136 - Piano straordinario contro le mafie, nonché delega al Governo in materia di normativa antimafia (artt. 3 e 6)
- Decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163 - Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture in attuazione delle direttive 2004/17/CE
e 2004/18/CE (artt. 3, 32 e 207)
– Legge 16 gennaio 2003, n. 3 - Disposizioni ordinamentali in materia di
pubblica amministrazione (art. 11)
– Decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 - Norme generali sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche (artt. 1 e 7)

» P. Parodi, Dottore commercialista e Revisore contabile.

Per ricevere
LA TRACCIABILITA' DEI PAGAMENTI
Maggioli Editore - II edizione luglio 2012
pp. 264 - f.to cm. 17x24 - ISBN 74889
al prezzo speciale di euro 24,30
invece di euro 27,00 (sconto 10%)
clicchi su:

ACQUISTO ON LINE

Deducibilità fiscale delle opere acquistate
La spesa documentata nella fattura - sempre allegata all'ordine - è fiscalmente deducibile ai sensi degli articoli 54-56 TUIR.

Garanzie a tutela del Suo acquisto
- Per ogni ulteriore informazione in merito alla presente promozione contatti il Servizio Clienti Maggioli Editore clienti.editore@maggioli.it.
- Ai sensi del D.Lgs. 22.5.1999, n. 185, art. 5, Lei ha facoltà di esercitare il diritto di recesso, restituendo il prodotto acquistato entro 10 giorni lavorativi dalla data di ricevimento del medesimo.