Novità novembre 2013

› Le ex autorizzazioni amministrative
› Gli apparecchi
da intrattenimento
› L’imposta
sugli intrattenimenti


LE ATTIVITA' DI INTRATTENIMENTO E SPETTACOLO

› Le casistiche particolari
› L’IVA nelle attività
di intrattenimento
› L’IVA nelle attività
di spettacolo
› La SIAE, le sanzioni
e il contenzioso


Su Cd-Rom
› formulario personalizzabile
› prassi amministrativa di settore

LE ATTIVITA' DI INTRATTENIMENTO E SPETTACOLO

Questa nuovissima Opera analizza nel dettaglio tutti gli aspetti amministrativi e fiscali relativi all'esercizio delle attività di intrattenimento e spettacolo, alla luce delle modifiche legislative in materia d'installazione e gestione degli apparecchi elettronici volte a contrastare il gioco illecito.

Con il supporto di formule e tabelle esplicative all'interno del testo, il volume individua gli adempimenti e le formalità amministrative da rispettare nel procedimento di rilascio delle autorizzazioni e licenze degli esercizi pubblici, senza tralasciare le attività collaterali quali ad esempio quelle di ristorazione, d'intrattenimento, di svago e di conduzione di strutture ricettive.

Di taglio operativo, il testo guida il Professionista nella corretta applicazione dell'imposta sugli intrattenimenti e dell'IVA e riporta casi particolari per la gestione degli obblighi o esenzioni fiscali sugli spettacoli organizzati da enti diversi dalle imprese: circoli e associazioni, manifestazioni di beneficenza, soggetti con ricavi limitati, contesti sportivi, case da gioco, centri sociali per anziani, enti locali, aziende di soggiorno.

Corredato di cd-rom contenente schemi di atti per la personalizzazione e stampa e prassi di settore, il manuale esamina inoltre le problematiche legate all'installazione degli apparecchi da intrattenimento correlate al Testo unico delle leggi di P.S., tenuto conto del PREU (Prelievo erariale unico) sugli apparecchi stessi, nel dettaglio dei seguenti capitoli:

1. Le ex autorizzazioni amministrative
• Le commissioni di vigilanza per i locali di pubblico spettacolo
- Commissione di vigilanza comunale
- Commissione di vigilanza provinciale
• Il procedimento di rilascio delle autorizzazioni degli esercizi pubblici
• Gli esercizi pubblici soggetti alla denuncia d’inizio di attività e quelli soggetti al silenzio-assenso
• La normativa in materia di autorizzazione alla somministrazione al pubblico di alimenti e bevande
• I requisiti per l’esercizio delle imprese di ristorazione
• La classificazione degli esercizi pubblici di vendita e consumo di alimenti e bevande
• Gli esercizi pubblici per la somministrazione di alimenti e bevande esclusi e non dai limiti numerici
Formula n. 1 - Denuncia di somministrazione di alimenti e bevande congiunta all’attività prevalente di trattenimento e svago (in bollo)
• La somministrazione di alimenti e bevande congiunta con l’attività di trattenimento e svago: quesiti vari
• La domanda di autorizzazione per l’apertura di un esercizio di somministrazione di alimenti e bevande
Formula n. 2 - Denuncia d’inizio attività di un esercizio di ristorazione
• Il trasferimento di sede, l’ampliamento di esercizio ed il subingresso negli esercizi per la somministrazione di alimenti e bevande
• Le autorizzazioni stagionali e quelle temporanee nella somministrazione di alimenti e bevande
• La decadenza dall’autorizzazione e dal titolo abilitativo
• Le strutture ricettive
• La classificazione delle strutture ricettive alberghiere e paralberghiere
• La classificazione delle strutture ricettive extralberghiere
• La classificazione delle strutture ricettive all’aperto
• Le strutture ricettive di mero supporto
• Gli adempimenti amministrativi per l’avvio e l’esercizio delle strutture turistico-ricettive
• La licenza comunale per l’esercizio di albergo
Formula n. 3 - Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA) per strutture turistico-ricettive
Formula n. 4 - Dichiarazione di possesso dei requisiti morali (per la ditta individuale o per il legale rappresentante della società)
Formula n. 5 - Dichiarazione di possesso dei requisiti morali (per i soci della società)
• La licenza comunale per l’esercizio di albergo e di ristorante
• Le sale da gioco e le sale per bigliardi
• Le sale pubbliche di audizione
• L’apertura di cinema, teatri o di luoghi di pubblico spettacolo
Tabella n. 1 - Definizioni di vari tipi di sale cinematografiche
• Le corse di cavalli, le gare di autoveicoli e le gare aeronautiche
• Gli stabilimenti balneari e le piscine natatorie
• L’installazione di distributori automatici di alimenti e bevande
• L’installazione di apparecchi televisivi in pubblici esercizi
• La produzione, la duplicazione, la riproduzione, la vendita di nastri, di videocassette, ecc.
• La licenza di P.S. per gli apparecchi da gioco e da intrattenimento
Formula n. 6 - Richiesta di licenza di P.S. per la distribuzione e gestione di apparecchi elettronici
• La licenza per l’esercizio delle scommesse
• L’esercizio dell’attività teatrale negli esercizi pubblici
• I circoli privati: l’autorizzazione per la somministrazione di alimenti e bevande.
- Altre autorizzazioni e licenze
• Le associazioni
• Le scuole di ballo e le sale da ballo (discoteche, ecc.)
• Lo spettacolo viaggiante, i circhi e i parchi di divertimento
• La semplificazione amministrativa per l’inizio dell’attività
• La professione del buttafuori

2. L’imposta sugli intrattenimenti e l’IVA
• La revisione dell’ex imposta sugli spettacoli
• La definizione di intrattenimento, di spettacolo e di altri termini
• Le attività soggette all’imposta sugli intrattenimenti e all’IVA
Tabella n. 2 - Tariffa allegata al D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 640
Tabella n. 3 - Adempimenti degli esercenti attività di intrattenimento
Tabella n. 4 - Applicazione dell’imposta sugli intrattenimenti e dell’IVA
• La soggettività d’imposta
• La dichiarazione di effettuazione dell’attività
Formula n. 7 - Dichiarazione di effettuazione dell’attività
• L’installazione del misuratore fiscale o della biglietteria automatizzata
Tabella n. 5 - L’IVA forfetizzata e i titoli di accesso tramite misuratore fiscale o biglietteria automatizzata negli esercizi pubblici e nei vari enti
• La carta di attivazione e il sigillo fiscale
Formula n. 8 - Domanda di rilascio della carta di attivazione
• Le indicazioni contenute nei titoli di accesso
• Il documento riepilogativo giornaliero degli incassi
• Il riepilogo mensile
• Il giornale di fondo
• Il mancato funzionamento del misuratore fiscale
• La verifica periodica dei misuratori fiscali e gli obblighi dei contribuenti
• La certificazione e la registrazione dei corrispettivi
Tabella n. 6 - Certificazione e registrazione dei corrispettivi per le attività d’intrattenimento
• L’emissione e l’annullamento dei titoli di accesso
• La variazione delle aliquote
• I titoli di accesso gratuiti o ridotti
Tabella n. 7 - Categorie di spettatori per i quali i biglietti sono venduti a prezzo ridotto
• La base imponibile dell’imposta sugli intrattenimenti e dell’IVA
• La determinazione forfetaria della base imponibile
• Il regime ordinario nelle attività di intrattenimento
• Gli intrattenimenti misti: alcuni soggetti all’imposta omonima e all’IVA, altri soggetti solo ad IVA
• Il versamento dell’imposta sugli intrattenimenti
Tabella n. 8 - Termini di versamento dell’imposta sugli intrattenimenti
• La rivalsa dell’imposta sugli intrattenimenti
• Le caratteristiche degli abbonamenti per le attività da intrattenimento
Tabella n. 9 - Imposta sugli intrattenimenti e IVA

3. Gli apparecchi da intrattenimento
• Il nulla osta dell’Amministrazione finanziaria per l’installazione degli apparecchi da intrattenimento
Tabella n. 10 - Apparecchi da intrattenimento soggetti e non alla licenza del questore (R.D. 18 giugno 1931, n. 773)
• La base imponibile degli apparecchi da intrattenimento, senza vincite in denaro, sino al 31 dicembre 2002
Tabella n. 11 - Imponibili medi annuali degli apparecchi da intrattenimento sino al 31 dicembre 2002
• La base imponibile degli apparecchi da divertimento, senza vincite in denaro, dal 1° gennaio 2003
Tabella n. 12 - Determinazione dell’imponibile medio forfetario annuo dell’imposta sugli intrattenimenti e dell’IVA
• La base imponibile degli apparecchi da intrattenimento, senza vincite in denaro, dal 2005
Formula n. 9 - Dichiarazione di liquidazione dell’imposta sugli intrattenimenti
Formula n. 10 - Dichiarazione di liquidazione integrativa dell’imposta sugli intrattenimenti per variazioni relative
Tabella n. 13 - Base imponibile degli apparecchi meccanici o elettromeccanici
Tabella n. 14 - Regole da osservare nella liquidazione dell’ISI per gli apparecchi senza vincita in danaro
• La base imponibile degli apparecchi da intrattenimento, con vincite in denaro, dal 2004
Tabella n. 15 - Soggetti interessati al PREU e il nulla osta
Tabella n. 16 - Ripartizione delle somme giocate con gli apparecchi, con vincita in danaro, al 31 dicembre 2006
Tabella n. 17 - Ripartizione delle somme giocate con gli apparecchi, con vincita in danaro, dal 1° gennaio 2007
• La messa in esercizio degli apparecchi da divertimento e intrattenimento con vincita in denaro
• Le modalità di pagamento del PREU sugli apparecchi con vincita in denaro
Tabella n. 18 - Legenda del D.M. 12 aprile 2007
Tabella n. 19 - Periodi contabili, importi, termini e modalità di pagamento del PREU
• I termini e le modalità di comunicazione delle somme giocate sugli apparecchi con vincita in denaro
Tabella n. 20 - Termini e modalità di comunicazione delle somme giocate
• La rateizzazione delle somme dovute a titolo di PREU
• L’elenco dei concessionari, dei soggetti proprietari e di altri soggetti che trattano con gli apparecchi e terminali con vincite in danaro
• I requisiti per l’iscrizione nell’elenco dei concessionari, dei soggetti proprietari e di altri soggetti che trattano con gli apparecchi e terminali con vincite in danaro
• La responsabilità solidale dei terzi incaricati alla raccolta del PREU sugli apparecchi con vincita in denaro
Tabella n. 21 - Legenda riportata dall’art. 1 del D.D. 6 agosto 2007
• La fatturazione con IVA esente per i proventi di apparecchi da intrattenimento
• L’IVA esente e il pro-rata
• La rettifica dell’IVA sull’acquisto di beni ammortizzabili, in presenza di operazioni esenti
• Il tetto e le prescrizioni nell’installazione degli apparecchi da divertimento e intrattenimento
Tabella n. 22 - Il limite massimo all’installazione degli apparecchi e congegni di cui all’art. 110, comma 6, del R.D. n. 773/1931, negli esercizi pubblici
Tabella n. 23 - Prescrizioni nell’installazione degli apparecchi e congegni di cui all’art. 110, comma 6, del R.D. n. 773/1931 (D.M. 27 luglio 2011)
• Gli apparecchi installati nei circoli ricreativi
• La locazione degli apparecchi da divertimento e intrattenimento
• La cessione delle autorizzazioni per l’installazione dei videoterminali tra i concessionari

4. L’imposta sugli intrattenimenti e l’IVA in particolari casi e negli enti diversi dalle imprese
• Gli intrattenimenti organizzati da enti, circoli e associazioni a favore dei soci
• Gli intrattenimenti in occasione di manifestazioni di beneficenza
• Gli intrattenimenti e le attività di spettacolo occasionali da parte di soggetti non esercenti imprese
• Gli intrattenimenti e le attività di spettacolo occasionali da parte di soggetti esercenti imprese
• Gli intrattenimenti organizzati da soggetti con ricavi limitati (euro 25.822,84)
• Gli intrattenimenti organizzati nel contesto sportivo
• Le case da gioco
• L’esenzione dall’imposta sugli spettacoli per i centri sociali per anziani
• L’obbligo di certificazione dei corrispettivi per le attività d’intrattenimento e di spettacolo da parte degli enti locali
• L’obbligo di certificazione dei corrispettivi per le attività d’intrattenimento e di spettacolo da parte delle aziende di soggiorno
• Le esecuzioni musicali ed i concerti vocali e strumentali

5. L’IVA nelle attività di intrattenimento
• La normativa dell’IVA nelle attività di intrattenimento e le dichiarazioni dell’IVA
• Il regime speciale dell’IVA nel settore degli intrattenimenti
• La forfetizzazione della detrazione dell’IVA
• La semplificazione degli adempimenti dell’IVA
• Le associazioni sportive dilettantistiche, le pro-loco e le associazioni senza fine di lucro
• L’esonero dai titoli di accesso per le associazioni sportive dilettantistiche, le pro-loco, le associazioni di promozione sociale e quelle senza fine di lucro
• I prospetti per l’annotazione dei titoli d’ingresso delle associazioni sportive dilettantistiche ed equiparate
• L’opzione per la liquidazione ordinaria dell’IVA
Tabella n. 24 - Differenze tra regime ordinario e regime speciale dell’IVA
• La liquidazione separata dell’IVA in presenza di altre attività
• Le esecuzioni musicali non dal vivo con ingresso libero e consumazione obbligatoria o consumazione facoltativa, senza maggiorazione di prezzi
5.11 Le esecuzioni musicali non dal vivo con ingresso libero e consumazione obbligatoria: lap dance

6. L’IVA nelle attività di spettacolo
• La normativa dell’IVA nelle attività spettacolistiche e le dichiarazioni dell’IVA
• Le attività di spettacolo sono soggette solo ad IVA
• Le aliquote dell’IVA nelle attività spettacolistiche
• L’aliquota dell’IVA nei contratti di scrittura e servizi tecnici per gli intrattenimenti e gli spettacoli
• Il regime ordinario nelle attività spettacolistiche
• Il regime semplificato dell’IVA per i contribuenti minori e per gli spettacoli viaggianti
• Le attività di spettacolo occasionali
Formula n. 11 - Comunicazione di attività occasionale di spettacolo da parte di impresa
Tabella n. 25 - Codici di attività per le attività spettacolistiche (Ateco 2007)
• I titoli di accesso gratuiti e l’IVA
• Il trattamento dell’IVA sulle manifestazioni spettacolistiche con ingresso libero in alcuni settori o tratti del percorso
• Gli adempimenti analoghi all’imposta sugli intrattenimenti
• Il credito d’imposta agli esercenti le sale cinematografiche
Tabella n. 26 - Credito d’imposta spettante agli esercenti le sale cinematografiche
• La certificazione delle attività spettacolistiche per problemi funzionali

7. Altre questioni sulle attività di intrattenimento e di spettacolo

• I divertimenti non soggetti all’imposta sugli intrattenimenti e al particolare regime dello spettacolo
• Il trattamento tributario del gioco del Bingo
• Il trattamento tributario e la certificazione fiscale del gioco del bowling
• Il trattamento tributario e la certificazione fiscale degli spettacoli di falconeria
• L’aliquota dell’IVA nelle manifestazioni pirotecniche e piromusicali
• Il diritto di prevendita sul prezzo dei biglietti d’ingresso
• Il trattamento dell’IVA sui biglietti d’ingresso alle attività fieristiche e sportive
• Il trattamento dell’IVA sui biglietti d’ingresso alle mostre culturali e simili
• Le prestazioni accessorie alle attività di intrattenimento o di spettacolo
• Le cessioni e le prestazioni esonerate dalla certificazione fiscale anche nei luoghi di spettacolo
• La cessione di diritti televisivi a società con sede nella UE
• L’aliquota dell’IVA per le consumazioni nelle attività di intrattenimento o di spettacolo
• L’aliquota dell’IVA nella cessione di smart card in uso in un cinematografo multisala
• L’acconto dell’IVA nelle attività di intrattenimento o di spettacolo
• Il momento impositivo nelle attività di intrattenimento e di spettacolo
Tabella n. 27 - Differenze momento impositivo nelle attività di intrattenimento e di spettacolo

8. La SIAE, le sanzioni e il contenzioso

• La convenzione Ministero delle Finanze - SIAE
• Le sanzioni tributarie e amministrative
Tabella n. 28 - Violazioni e relative sanzioni tributarie
Tabella n. 29 - Violazioni e relative sanzioni secondo il T.U.L.P.S.
• Il contenzioso

Contenuto del cd-rom
1. Circolare ministeriale Agenzia delle Entrate Direzione Centrale Accertamento 17 gennaio 2001, n. 3/E/2001/9547
2. Provvedimento 22 ottobre 2002 - Autorizzazione al rilascio delle carte di attivazione relative a sistemi di emissione di titoli di accesso e di riconoscimento di idoneità di apparecchiature
3. Comunicato Ministero dell’Economia e delle Finanze 10-01-2011 - Nuovo formalismo per il modello di versamento “F24 Accise”
4. Elenco delle attività spettacolari, attrazioni e trattenimenti di cui all’art. 4 della L. 18 marzo 1968, n. 337

» S. Dammacco, Dottore commercialista e Revisore contabile.

Per ricevere
LE ATTIVITA' DI INTRATTENIMENTO E SPETTACOLO
Maggioli Editore - Novità novembre 2013
Pagine 344 con Cd-rom - F.to cm. 17x24 - CODICE 88-916-00042
al prezzo speciale di euro 35,10
invece di euro 39,00 (sconto 10%)
clicchi su

ACQUISTO ON LINE

Deducibilità fiscale delle opere acquistate
La spesa documentata nella fattura - sempre allegata all'ordine - è fiscalmente deducibile ai sensi degli articoli 54-56 TUIR.

Garanzie a tutela del Suo acquisto
- Per ogni ulteriore informazione in merito alla presente promozione contatti il Servizio Clienti Maggioli Editore clienti.editore@maggioli.it
- Ai sensi del D.Lgs. 22.5.1999, n. 185, art. 5, Lei ha facoltà di esercitare il diritto di recesso, restituendo il prodotto acquistato entro 10 giorni lavorativi dalla data di ricevimento del medesimo.