Novità Maggio 2014

Disciplina civilistica, fiscale
e amministrativa

Guida alle organizzazioni non profit
Aggiornato con:
• D.L. 66/2014
• Legge 9/2014
(Destinazione Italia)
• Legge di Stabilità 2014
• Legge 13/2014

GUIDA ALLE ORGANIZZAZIONI NON PROFIT

Aggiornata con le novità fiscali introdotte dal recentissimo D.L. n. 66/2014 con le nuove aliquote Irap per le cooperative sociali, dal decreto "Destinazione Italia" (D.L. n. 145/2013, convertito in Legge n. 9/2014), dalla Legge di Stabilità 2014 (Legge 27 dicembre 2013, n. 147) e dal D.L. n. 149/2013, convertito in Legge n. 13/2014 (regime fiscale agevolato per erogazioni liberali), la terza edizione di questa apprezzatissima Guida fornisce il quadro completo di tutta la disciplina civilistica e fiscale delle organizzazioni non profit previste dall'ordinamento italiano ed esamina distintamente:
• forme di organizzazione senza scopo di lucro previste dal Codice Civile (associazioni, fondazioni, comitati) e la disciplina fiscale di esse come enti non commerciali
• Onlus (Organizzazioni non lucrative di utilità sociale)
• Organizzazioni di volontariato
• Forme di volontariato a titolo oneroso
• Associazioni di promozione sociale
• Associazioni sportive dilettantistiche
• Cooperative sociali
• Imprese sociali
• Società cooperative a mutualità prevalente (comprese le società di mutuo soccorso)
.

Di taglio operativo, quest'Opera include all'interno del testo approfondimenti dedicati agli aspetti civilistici (costituzione e struttura, capacità giuridica), fiscali (imposte dirette ed indirette, tributi locali) e attinenti alle attività che gli enti non profit possono svolgere, in particolare nel campo turistico (ricettività, organizzazione e vendita di viaggi) e nella somministrazione di alimenti e bevande.

Completato da un questionario riepilogativo al termine di ogni capitolo,
il volume è così di seguito strutturato:

1 Il quadro della legislazione italiana sulle organizzazioni non profit e sull’imprenditoria sociale
• Il quadro legislativo delle organizzazioni non profit e sull’imprenditoria sociale in Italia: le norme costituzionali di riferimento e gli artt. da 14 a 42 c.c.
• Il rinnovamento della legislazione sul non profit negli anni novanta: la legge n. 266 del 1991 sulle organizzazioni di volontariato e la legge n. 381 del 1991 sulle cooperative sociali
• Il d.lgs. 460 del 1997 sulle Onlus – Organizzazioni non lucrative di utilità sociale. La disciplina tributaria degli enti non commerciali e delle Onlus
• La legge n. 383 del 2000 sulle “associazioni di promozione sociale”
• Cenni sulla legge n. 328 del 2000 sul sistema integrato dei servizi sociali
• Il d.lgs. n. 155 del 2006 sulla “impresa sociale”
Questionario di verifica

2. Le forme giuridiche delle organizzazioni non profit previste dal codice civile: le associazioni, riconosciute e non, le fondazioni e i comitati. La loro disciplina fiscale
• Premessa
• Le associazioni non riconosciute. Costituzione e caratteristiche
• Le associazioni riconosciute. La costituzione ed il riconoscimento della personalità giuridica
• Le associazioni riconosciute. Il funzionamento degli organi dell’ente
• Le associazioni riconosciute. I rapporti con gli associati. L’estinzione e la liquidazione della persona giuridica
• La capacità processuale della persona giuridica. La legge applicabile alla persona giuridica ed alle associazioni non riconosciute nel diritto internazionale privato
• Le fondazioni. Le loro caratteristiche differenziali rispetto alle associazioni riconosciute
• I comitati
• La trasformazione di associazioni e fondazioni
• La definizione degli “enti non commerciali” e la loro disciplina tributaria ai fini dell’imposta sul reddito (Ires)
• La disciplina tributaria degli enti non commerciali ai fini dell’Imposta sul valore aggiunto (Iva) e gli obblighi contabili per le attività commerciali eventualmente svolte
• L’Irap, l’Imu e l’Imposta comunale sulla pubblicità per gli enti non commerciali
• Le agevolazioni fiscali previste dal t.u.i.r. per le erogazioni liberali a favore di enti non commerciali che non hanno la qualifica di Onlus
• La vendita diretta di prodotti agricoli da parte di enti non commerciali
• L’organizzazione di manifestazioni di sorte locali (lotterie, tombole, pesche e banchi di beneficenza) da parte di enti non commerciali
• L’erogazione di microcrediti da parte di organizzazioni non profit: l’articolo 111 del Testo unico bancario (d.lgs. 385/1993)
Questionario di verifica

3. Alcune tipologie particolari di associazione: le associazioni sportive dilettantistiche ed i gruppi di acquisto solidale
• Le associazioni sportive dilettantistiche: le loro caratteristiche e l’ambito di appli-cazione del loro speciale regime fiscale previsto dalla legge n. 398 del 1991
• Il regime fiscale delle associazioni sportive dilettantistiche con particolare riferimento alle agevolazioni sull’Ires e sull’Irap
• Il regime fiscale delle associazioni sportive dilettantistiche: le agevolazioni sull’Iva
• Le altre agevolazioni previste per le associazioni sportive dilettantistiche
• I “gruppi di acquisto solidale” disciplinati dalla legge n. 244 del 2007 (legge finanziaria per il 2008)
Questionario di verifica

4. Le Organizzazioni non lucrative di utilità sociale (Onlus) disciplinate dagli artt. 10 e ss. del d.lgs. n. 460 del 1997
• Le Organizzazioni non lucrative di utilità sociale (Onlus): definizione e caratteristiche
• Le Onlus: il perseguimento esclusivo di finalità di solidarietà sociale ed il divieto di distribuzione degli utili
• L’iscrizione nell’Anagrafe unica delle Onlus
• Le Onlus “ex lege” o “di diritto”
• Le agevolazioni fiscali previste per le Onlus: l’Imposta sul reddito (Ires)
• Le agevolazioni fiscali previste per le Onlus in materia di Irap e di Iva
• Le altre agevolazioni fiscali previste per le Onlus. L’Imu. Gli obblighi contabili
• Le erogazioni liberali destinate alle Onlus previste dal t.u.i.r. e le cessioni gratuite di beni disciplinate dall’art. 13 del d.lgs. n. 460/1997
• Le erogazioni liberali destinate alle Onlus previste dall’art. 14 della legge n. 80 del 2005 (c.d. norma “più dai, meno versi”)
• Le erogazioni liberali destinate alle Onlus: il cinque per mille dell’Irpef
• La soppressione della Agenzia per il terzo settore ed il passaggio dei suoi poteri di vigilanza sulle organizzazioni non profit al Ministero del Lavoro
• Le sanzioni per le violazioni delle norme del d.lgs. n. 460/1997
• La circolare 38/E del 2011 dell’Agenzia delle Entrate sulle Onlus controllate da Enti pubblici o da imprese private e sulla possibilità per i trust di assumere la qualifica di Onlus
Questionario di verifica

5. Le organizzazioni di volontariato disciplinate dalla legge n. 266 del 1991: la normativa civilistica e quella fiscale
• La legge n. 266 del 1991 – “Legge-quadro sul volontariato”: la definizione dell’attività di volontariato
• Le caratteristiche legali delle organizzazioni di volontariato
• L’estensione della capacità giuridica e di agire delle organizzazioni di volontariato senza personalità giuridica
• Le convenzioni previste dalla legge n. 68 del 1999 che possono essere stipulate dalle organizzazioni di volontariato e che sono finalizzate all’inserimento lavorativo dei disabili
• Le leggi regionali di attuazione della legge n. 266 del 1991: i Registri regionali delle organizzazioni di volontariato
• Gli altri contenuti delle leggi regionali di attuazione della legge n. 266 del 1991. L’Osservatorio nazionale per il volontariato
• Il regime tributario e le agevolazioni fiscali delle organizzazioni di volontariato riguardo all’imposta sul reddito (Ires)
• Le agevolazioni fiscali previste per le organizzazioni di volontariato dal d.lgs. n. 460/1997, dalla legge n. 266/1991 e quelle sull’Imu e sull’Irap
• Le erogazioni liberali destinate alle organizzazioni di volontariato che sono Onlus ex lege previste dal t.u.i.r. e le cessioni gratuite di beni disciplinate dall’art. 13 del d.lgs. n. 460/1997
• Le erogazioni liberali destinate alle organizzazioni di volontariato che sono Onlus ex lege previste dall’art. 14 della legge n. 80 del 2005 (c.d. norma “più dai, meno versi”)
• Le erogazioni liberali destinate alle organizzazioni di volontariato che sono Onlus ex lege: il cinque per mille dell’Irpef
Questionario di verifica

6. Le tipologie di volontariato a titolo oneroso e le organizzazioni non profit che possono utilizzarle. Il volontariato per la sicurezza urbana

• Premessa: gli obiettivi ed i contenuti del capitolo
• I volontari ed i cooperanti che operano per le Organizzazioni non governative (ONG) disciplinate dalla legge n. 49 del 1987
• La partecipazione delle organizzazioni di volontariato alle attività di protezione civile
• La partecipazione delle organizzazioni non profit al Servizio civile nazionale e la disciplina di questo servizio
• Le Guardie ecologiche volontarie (GEV) istituite dalle leggi regionali
• Le associazioni di osservatori volontari per la sicurezza urbana istituite dalla legge n. 94 del 2009
Questionario di verifica

» G. Visconti.

Per ricevere
GUIDA ALLE ORGANIZZAZIONI NON PROFIT
e all'imprenditoria sociale

Maggioli Editore - III edizione maggio 2014
Volume di pp. 348 - F.to cm. 17x24 - CODICE 8891604057
al prezzo speciale di euro 31,50
invece di euro 35,00 (sconto 10%)
clicchi su:

ACQUISTA ON LINE

Deducibilità fiscale delle opere acquistate
La spesa documentata nella fattura - sempre allegata all'ordine - è fiscalmente deducibile ai sensi degli articoli 54-56 TUIR.

Garanzie a tutela del Suo acquisto
- Per ogni ulteriore informazione in merito alla presente promozione contatti il Servizio Clienti Maggioli Editore clienti.editore@maggioli.it
- Ai sensi del D.Lgs. 22.5.1999, n. 185, art. 5, Lei ha facoltà di esercitare il diritto di recesso, restituendo il prodotto acquistato entro 10 giorni lavorativi dalla data di ricevimento del medesimo.