Novità Aprile 2013


50 Casi svolti con:
› Commenti
› Schemi
› Aspetti pratici
› Riferimenti normativi
› Sentenze e ordinanze
IRAP E TUTELA DEL CONTRIBUENTE

Aggiornato
con la Legge di Stabilità 2013 (Legge 24 dicembre 2012, n. 228)



IRAP E TUTELA DEL CONTRIBUENTE

Aggiornata con la Legge di Stabilità 2013 (Legge 24 dicembre 2012, n. 228), che ha disposto l'effettiva operatività di alcuni articoli del D.Lgs. n. 446/1997 (Decreto IRAP), del D.P.R. n. 633/1972 (Decreto IVA), del D.Lgs. n. 546/1992 (Processo tributario), della Legge n. 111/2011 (Manovra finanziaria 2011) e della Legge n. 244/2007 (Legge finanziaria 2008), l'Opera è strutturata in 50 casi pratici - oggetto di sentenze e ordinanze emesse nel corso del 2012 dalla Corte di Cassazione - in materia di tutela del contribuente dall'imposizione dell'IRAP.

Corredato di commento, di una scheda di riepilogo, del testo integrale dell'ordinanza o della sentenze e arricchito con le annotazioni al Codice Civile e di Procedura Civile e al Codice Penale, ogni caso esposto esamina gli aspetti pratici relativi alla debenza del tributo e le formalità sostanziali del processo tributario, tenuto conto delle diverse tipologie di contribuenti.

Il risarcimento al contribuente per l'eccessiva durata del processo d'appello, il litisconsorzio tra i soci e la società, la regolare costituzione in giudizio dell'Ufficio, l'ammissione del credito IRAP nel passivo fallimentare, l'Irap ed il rapporto con il diritto penale, l'onere della prova per il contribuente
sono alcune delle fattispecie analizzate nel testo allo scopo di fornire strumenti giuridici di utilità operativa e facilitare, in sede di giudizio, la risoluzione del contenzioso tributario:

1. Rimborso IRAP in presenza di una cartella di pagamento
2. IRAP e termini per l’istanza di rimborso
3. Sull'autonoma organizzazione dell’attività di lavoro autonomo ai fini IRAP di un medico
4. Validità del rimborso IRAP in assenza della firma sulla dichiarazione
5. Esenzione dell’IRAP per il medico che si avvale di strumentazione costosa
6. Illegittimità dell’imputazione da parte dell’ASL del costo IRAP sul medico che svolge prestazioni intramurarie
7. Il diritto al rimborso non spetta nel caso di medico di base, convenzionato con il SSN, che si avvale di collaboratrice ed ambulatorio attrezzato
8. Il rimborso IRAP per l’agente di commercio
9. L'esenzione IRAP per il consulente finanziario
10. Sull'esonero del pagamento dell’IRAP per l’avvocato collaboratore esterno di altro studio professionale
11. Il pagamento dell’IRAP per il commercialista sindaco revisore di una società
12. Esenzione IRAP per il sindaco revisore senza autonoma organizzazione
13. La non applicazione dell’IRAP per il professionista con studio di piccole dimensioni ed una unità di personale dipendente part-time
14. Sulla eccessiva durata del giudizio di appello
15. Sussistenza del litisconsorzio tra soci e società nei giudizi in materia di IRAP
16. La spettanza del rimborso IRAP in presenza di un concordato preventivo avente ad oggetto le imposte sui redditi
17. Il diritto di partecipazione dei soci (di una società di persone) al giudizio su avviso di accertamento IRPEF fondato su quello IRAP
18. Mancato rimborso IRAP: le presunzioni scaturenti dal quadro RE
19. Gli effetti delle risultanze del quadro RE della dichiarazione fiscale sul diritto al rimborso IRAP
20. Elementi che non possono costituire un presupposto di applicazione dell’imposta: elevati costi di aggiornamento professionale e consistente schedario clienti
21. IRAP. I presupposti ed i requisiti utili ai fini dell’esenzione dall’imposta vanno verificati annualmente
22. Rimborso IRAP per il piccolo imprenditore che esercita attività di fornitura di software e consulenza informatica
23. Rimborso IRAP per il consulente assicurativo
24. Rimborso IRAP per il piccolo imprenditore esercente l’attività di espletamento di pratiche automobilistiche
25. Il rimborso IRAP per il piccolo artigiano che si avvale di un collaboratore familiare
26. Il rimborso IRAP per l'ingegnere libero professionista
27. Il rimborso IRAP non può essere riconosciuto qualora, per effetto di controlli incrociati sulle dichiarazioni dei redditi, risultino lavoratori dipendenti
28. Le sorti del ricorso IRAP in assenza della nomina obbligatoria del difensore abilitato
29. Omessa indicazione, nell’appello, dell'ufficio e dei motivi di impugnazione della sentenza di primo grado
30. Sui principi in tema di giudicato interno e non fondatezza del vizio di extrapetizione del giudice d’appello
31. Nessuna influenza sulla correttezza della sentenza IRAP di appello qualora il contribuente eccepisca per la prima volta, in tale sede, il principio di autonoma organizzazione
32. Definizione automatica legge n. 289/2002, art. 9 ed impossibilità di richiesta del rimborso IRAP
33. Sul principio dell’autosufficienza. Il ricorso di legittimità deve rappresentare le questioni con la tecnica del c.d. "flash-back processuale". La verifica degli atti avviene dopo l’esposizione autosufficiente
34. Sul diritto al rimborso dell’IRAP per il geometra libero professionista
35. Quando il diritto al rimborso viene meno in sede di giudizio, per mancanza dell’onere della prova e dell’applicazione dell’autosufficienza in sede di ricorso
36. L'assoggettabilità all’IRAP del professionista che esercita in forma associata
37. L'IRAP è dovuta per l’attività svolta dal professionista in quanto socio di uno studio associato
38. IRAP scaturente da studi di settore. Le doglianze del ricorrente vanno opportunamente illustrate; violazione dell’art. 366, nn. 3 e 4 c.p.c.
39. Valido il diniego al rimborso IRAP se il contribuente non deduce nel ricorso introduttivo l'insussistenza del requisito impositivo dell’autonoma organizzazione
40. Ricorso IRAP per cassazione: inammissibile se il ricorrente non offre la prova del perfezionamento della notifica
41. Il promotore finanziario ed il diritto al rimborso dell’IRAP
42. Libero professionista. L’onere della prova relativo all’assenza di terzi collaboratori e consulenti è decisivo per il riconoscimento del rimborso IRAP
43. L'amministratore condominiale ed il diritto al rimborso IRAP
44. Il rimborso IRAP per il professionista che si avvale di una organizzazione di
studio di esigue dimensioni e con beni strumentali di modesto valore
45. Valido l'atto di costituzione in giudizio dell’Ufficio firmato dal capo team anziché dal direttore
46. Sull'ammissione del privilegio del credito IRAP nel passivo fallimentare
47. Sul principio del buon governo delle regole di riparto dell’onere della prova
48. La dichiarazione dei redditi è una prova affidabile per l’accertamento del presupposto dell’autonoma organizzazione ai fini IRAP
49. L'evasione dell’IRAP non configura un reato penale
50. L'indeducibilità dell’IRAP dal reddito recuperato in sede di accertamento

» L. Risolo, Consulente tributario.

Per ricevere
IRAP E TUTELA DEL CONTRIBUENTE
Maggioli Editore - Novità Aprile 2013
pp. 372 - f.to cm. 17x24 - CODICE 80592
al prezzo speciale di euro 32,40
invece di euro 36,00 (sconto 10%)
clicchi su:

ACQUISTO ON LINE

Deducibilità fiscale delle opere acquistate
La spesa documentata nella fattura - sempre allegata all'ordine - è fiscalmente deducibile ai sensi degli articoli 54-56 TUIR.

Garanzie a tutela del Suo acquisto
- Per ogni ulteriore informazione in merito alla presente promozione contatti il Servizio Clienti Maggioli Editore clienti.editore@maggioli.it.
- Ai sensi del D.Lgs. 22.5.1999, n. 185, art. 5, Lei ha facoltà di esercitare il diritto di recesso, restituendo il prodotto acquistato entro 10 giorni lavorativi dalla data di ricevimento del medesimo.