Novità Gennaio 2014

• Detrazioni per la riqualificazione energetica
• Recupero edilizio
• Prevenzione sismica
• Acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici
• Acquisto di fabbricati ristrutturati
• Conto termico



LA NUOVA FISCALITA' IMMOBILIARE 2013-2014

• IMU
• TARES, TRISE,
TASI, TARI,
• IVA
• Riforma delle imposte
di registro, ipotecaria
e catastale
• Agevolazioni “prima casa”
• Responsabilità solidale
negli appalti
• Riforma del Catasto

LA NUOVA FISCALITA' IMMOBILIARE 2013-2014
dopo la Legge di stabilità e i provvedimenti di fine anno

Aggiornato con la Legge di Stabilità per il 2014, il D.L. "Destinazione Italia", il D.L. 30 dicembre 2013 e la circolare 36/E del 19 dicembre 2013 relativa agli impianti fotovoltaici, il volume fornisce il quadro sintetico, ma puntuale, della numerose novità introdotte nel corso del 2013 in materia di fiscalità degli immobili, statale e comunale, con particolare riferimento alle imposte dirette, indirette e sul patrimonio.

Corredato di esempi e delle più importanti e recenti pronunce giurisprudenziali, il testo analizza nel dettaglio i temi di maggiore rilevanza e attualità di questi ultimi mesi: detrazioni fiscali per il risparmio energetico, recupero edilizio, prevenzione sismica, acquisto dei mobili e degli elettrodomestici, possibile variante del conto termico, IMU, imposte di registro e ipocatastali e riforma del Catasto.

Di grande utilità pratica, questa agevole guida si configura come un valido strumento di aggiornamento ed è strutturata in undici capitoli:

1. Le novità sulle detrazioni fiscali per il risparmio energetico, il recupero edilizio, la prevenzione sismica e l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici previste dal disegno di legge di Stabilità per il 2014
• Il disegno di legge di Stabilità per il 2014 e le misure relative agli immobili
• Le detrazioni per il recupero edilizio, la prevenzione antisismica, il risparmio energetico e l’acquisto di mobili ed elettrodomestici: le novità del DDL di Stabilità per il 2014
• La detrazione per l’acquisto di unità immobiliari abitative ubicate in fabbricati interamente oggetto di interventi di restauro/risanamento conservativo o di ristrutturazione edilizia

2. Le novità in tema di detrazioni per il recupero edilizio e il risparmio energetico introdotte dal D.L. 4 giugno 2013 n. 63 (convertito dalla legge 3 agosto 2013 n. 90) e i chiarimenti forniti dalla circolare dell’Agenzia delle Entrate n. 29 del 18 settembre 2013

• Le novità in materia di detrazione per il risparmio energetico
- Le novità
- Gli interventi su parti comuni condominiali o sulla totalità delle unità immobiliari dell’edificio
- Le regole operative e di calcolo
- Le spese per interventi relativi alle parti comuni e alle pertinenze
- Banca dati degli incentivi in materia di efficienza energetica e di produzione di energia da fonti rinnovabili
- La circolare n. 29/E/2013 in materia di detrazione per il risparmio energetico
- I limiti applicativi della detrazione per il risparmio energetico: la condizione di preesistenza del fabbricato
- Le limitazioni poste dall’Agenzia delle Entrate per gli immobili diversi da quelli strumentali per destinazione posseduti dalle imprese
- La normativa fiscale e tecnica relativa al risparmio energetico
• Le novità in materia di detrazione per il recupero edilizio
- Le novità
- Proroga della detrazione per il recupero edilizio nella misura potenziata al 50% per l’acquisto di unità immobiliare in fabbricati interamente ristrutturati
- L’applicazione della detrazione per il recupero edilizio al fotovoltaico elettrico
• La detrazione potenziata al 65% per gli interventi antisismici
• La nuova definizione di ristrutturazione con demolizione e fedele ricostruzione
• Le novità in materia di detrazione per l’acquisto di mobili e di elettrodomestici finalizzati all’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione
• Previsione di iniziative per favorire l’accesso al credito per gli interventi di recupero edilizio e di efficientamento energetico

3. Il “Conto termico” quale possibile alternativa alle detrazioni fiscali

• Il “Conto termico
• Interventi e soggetti ammessi agli incentivi e risorse disponibili
• Spese ammissibili ai fini del calcolo dell’incentivo
• Ammontare e durata dell’incentivo
• Non cumulabilità degli incentivi del decreto con altri incentivi statali
• Procedure per la fruizione degli incentivi e ruoli attribuiti a GSE ed ENEA
• Considerazioni di convenienza economica e finanziaria delle detrazioni fiscali rispetto agli incentivi del “Conto termico”

4. Le novità nell’imposizione locale immobiliare (IMU e TARES) e in altre disposizioni della fiscalità immobiliare recate dal D.L. n. 102/2013, convertito dalla legge n. 124/2013
• Introduzione: il D.L. 31 agosto 2013, n. 102, convertito dalla legge 28 ottobre 2013, n. 124
• Abolizione della prima rata dell’IMU per abitazioni principali, alloggi di cooperative a proprietà indivisa, alloggi IACP, terreni agricoli e fabbricati rurali a uso abitativo e strumentale
• Abolizione della seconda rata dell’IMU per i fabbricati invenduti e non locati dei costruttori e previsione di esenzione per il 2014
• Alloggi IACP regolarmente assegnati e alloggi delle cooperative a proprietà indivisa adibiti ad abitazione principale dei soci
• Alloggi sociali
• Immobili destinati ad attività di ricerca scientifica da parte di enti non commerciali e altri soggetti di cui all’art. 73, comma 1, lett. c), del TUIR
• Immobili posseduti da personale delle Forze armate, di polizia, dei vigili del fuoco o appartenente alla carriera prefettizia
• Altre situazioni rilevanti ai fini IMU non modificate dal D.L. n. 102/2013
• Obblighi dichiarativi per fruire dei benefici di cui all’art. 2 del D.L. n. 102/2013
• La disposizione di interpretazione autentica relativa al riconoscimento della ruralità per i fabbricati abitativi e per quelli strumentali
• Applicazione dell’IMU alle unità immobiliari concesse in comodato a parenti entro il primo grado in linea retta (art. 2-bis del D.L. n. 102/2013)
• Disposizioni in tema di IMU relative ai termini di pubblicazione delle delibere per il 2013
• Altre norme contenute nel D.L. n. 102/2013 rilevanti ai fini della fiscalità immobiliare
• Le novità del D.L. n. 102/2013 e della legge di conversione n. 124/2013 in materia di TARES
• La risoluzione del Dipartimento delle Finanze n. 9/DF/2013
• Il testo coordinato dell’art. 14 del D.L. n. 201/2011 relativo alla TARES

5. Le novità in materia di IMU oggetto del disegno di legge di Stabilità per il 2014
• Introduzione e rapporto fra IMU e TASI
• Le novità in materia di IMU del DDL di Stabilità per il 2014

6. Le novità in materia di TRISE (TARI e TASI) oggetto del disegno di legge di Stabilità per il 2014

• La TASI (art. 21 del DDL di Stabilità per il 2014)
• La TARI (art. 20 del DDL di Stabilità per il 2014)
• La disciplina generale del TRISE (art. 22 del DDL di Stabilità per il 2014)

7. L’aumento dell’aliquota IVA ordinaria al 22 per cento con decorrenza 1° ottobre 2013

8. Le novità in materia di imposte di registro (riordino delle aliquote e delle fattispecie agevolate), ipotecarie e catastali

• Le novità previste dall’1 gennaio 2014
• L’attuale contenuto della Tariffa parte prima del D.P.R. n. 131/1986 (TUR)
• Esemplificazioni comparative
• Cessione o conferimento di azienda comprendente immobili
• Problematiche di riqualificazione degli atti ai fini delle imposte di registro e ipocatastali
9. Novità giurisprudenziali e di prassi sulle agevolazioni “prima casa”

10. L’abrogazione della responsabilità solidale per l’IVA negli appalti

11. Linee guida per la riforma del Catasto

• Principali indirizzi dell’articolo 2 (“Revisione del catasto dei fabbricati)” del disegno di legge delega per l’attuazione della Riforma Tributaria approvato dalla Camera dei Deputati il 25 settembre 2013, in corso di esame al Senato (AS 1058)

Appendice normativa

• n. Decreto legge 6 dicembre 2011, n. 201 convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214 - Disposizioni urgenti per la crescita, l’equità e il consolidamento dei conti pubblici (c.d. Salva Italia) (estratto)
• n. Decreto legislativo 14 marzo 2011, n. 23 - Disposizioni in materia di Federalismo Fiscale Municipale (estratto)

» S. Baruzzi, Commercialista e Revisore Legale. Manager specializzato nei settori real estate e del risparmio gestito. Laureato in Economia Aziendale all’Università Bocconi, con specializzazioni post laurea nell’ambito immobiliare, finanziario e tributario.

Per ricevere
LA NUOVA FISCALITÀ IMMOBILIARE 2014
dopo la Legge di stabilità e i provvedimenti di fine anno
Maggioli Editore - Gennaio 2014
Pagine 204 - F.to cm. 21X29x7 - CODICE 88-916-00097
al prezzo speciale di euro 23,40
invece di euro 26,00 (sconto 10%)
clicchi su

ACQUISTO ON LINE

Deducibilità fiscale delle opere acquistate
La spesa documentata nella fattura - sempre allegata all'ordine - è fiscalmente deducibile ai sensi degli articoli 54-56 TUIR.

Garanzie a tutela del Suo acquisto
- Per ogni ulteriore informazione in merito alla presente promozione contatti il Servizio Clienti Maggioli Editore clienti.editore@maggioli.it
- Ai sensi del D.Lgs. 22.5.1999, n. 185, art. 5, Lei ha facoltà di esercitare il diritto di recesso, restituendo il prodotto acquistato entro 10 giorni lavorativi dalla data di ricevimento del medesimo.