Novità Gennaio 2014




LA NUOVA IMPOSTA DI BOLLO

LA "NUOVA" IMPOSTA DI BOLLO

Intesa come un tipico tributo "indiretto", l'imposta di bollo - oggetto d'importanti interventi normativi relativi alle modalità applicative "telematiche" del tributo - ha assunto nel corso degli ultimi anni le caratteristiche di "imposta patrimoniale", a seguito di provvedimenti legislativi concernenti i rapporti giuridici fra banche e altri intermediari finanziari con la propria clientela.

Alla luce delle novità introdotte dalla Legge di Stabilità per il 2014 (Legge n. 147/2013), riguardanti l'aumento dell'imposta di bollo sulle comunicazioni ai clienti di prodotti finanziari e depositi esteri, l'Opera esamina i principi generali del tributo ed i suoi presupposti oggettivi e soggettivi, per analizzare più nello specifico ogni singola fattispecie (atti, documenti e registri) sottoposta o esente dall'imposizione.

Puntuale e di grande utilità operativa, il vademecum approfondisce inoltre le ipotesi di applicazione dell'imposta di bollo "speciale", come quella relativa alla detenzione di attività finanziarie emerse in seguito all'adozione delle procedure di "scudo fiscale" ed è così di seguito organizzato:

PARTE I - Il d.P.R. 26 ottobre 1972, n. 642 – Le disposizioni generali
1. Disposizioni di carattere generale. Il principio della "cartolarità"
2. Modalità di applicazione del tributo
3. Il contrassegno telematico
4. I nuovi foglietti per cambiali
5. L’assolvimento dell’imposta in modo virtuale
6. Applicazione dell’imposta sui documenti informatici
7. Deducibilità dell’imposta di bollo dal reddito d’impresa
8. Accertamento, riscossione e sanzioni
9. Contenzioso ed altri strumenti extra-giudiziali per comporre le controversie

PARTE II - La Tariffa
(Parte Prima) – Gli atti soggetti all’imposta fin dall’origine

1. Atti rogati, ricevuti o autenticati dai notai o da altri pubblici ufficiali
2. Domande, denunce e atti che le accompagnano, presentate all’ufficio del Registro delle imprese
3. Domanda di iscrizione all’Albo delle Società Cooperative
4. Riconoscimento di marchi e brevetti
5. Scritture private
6. I contratti bancari e finanziari
7. Le fideiussioni rilasciate o ricevute dalle banche
8. Contratti relativi a strumenti finanziari "derivati"
9. Altri contratti bancari e finanziari
10. Servizi di tesoreria e di cassa per conto degli enti ed organismi pubblici
11. Gli articoli da 3 a 5 della tariffa1
12. Cambiali
13. Assegni bancari
14. Assegni circolari
15. I c.d. “Assegni liberi”
16. Ricevute, quietanze, documenti recanti addebitamenti ed accreditamenti, fatture ed estratti conto (ordinari)
17. L’imposta di bollo “speciale” per i trasferimento di denaro all’estero e i money trasfer
18. Estratti conto inviati dalle banche e da Poste italiane S.p.a. e rendiconti dei libretti di risparmio
19. Le comunicazioni relative ai titoli e ai prodotti finanziari
20. Modalità di assolvimento dell’imposta periodica, a regime e transitorie
21. L’effetto sostitutivo della tassazione “periodica”
22. Il caso dei certificati di deposito
23. Il caso dei c.d. "conti deposito"
24. Il caso delle azioni delle banche di credito cooperativo
25. Libri sociali
26. Atti giudiziari. Il contributo unificato

PARTE III - La Tariffa
(Parte Seconda) – Atti, documenti e registri soggetti all’imposta in caso d’uso
1. Atti e documenti redatti sotto forma di corrispondenza
2. Cambiali ed altri effetti provenienti dall’estero
3. La norma residuale di “chiusura”

PARTE IV - Tabella – Atti, documenti e registri esenti dall’imposta di bollo in modo assoluto

1. Atti, documenti e provvedimenti dei procedimenti in materia penale, di pubblica sicurezza e disciplinare
2. Atti del procedimento di accertamento e riscossione di qualsiasi tributo
3. Fatture ed altri documenti riguardanti il pagamento di corrispettivi di operazioni assoggettate ad IVA
4. Titoli di investimento documenti recanti addebitamenti ed accreditamenti ricevuti dalle banche
5. Atti costitutivi delle società cooperative
6. Atti delle ONLUS e delle federazioni sportive iscritte al CONI
7. Le altre esenzioni dall’imposta di bollo

» G. Polo, Avvocato.

Per ricevere
LA NUOVA IMPOSTA DI BOLLO
Maggioli Editore - Gennaio 2014
Pagine 400 - F.to cm. 17X24 - CODICE 88-916-00066
al prezzo speciale di euro 43,20
invece di euro 48,00 (sconto 10%)
clicchi su

ACQUISTO ON LINE

Deducibilità fiscale delle opere acquistate
La spesa documentata nella fattura - sempre allegata all'ordine - è fiscalmente deducibile ai sensi degli articoli 54-56 TUIR.

Garanzie a tutela del Suo acquisto
- Per ogni ulteriore informazione in merito alla presente promozione contatti il Servizio Clienti Maggioli Editore clienti.editore@maggioli.it
- Ai sensi del D.Lgs. 22.5.1999, n. 185, art. 5, Lei ha facoltà di esercitare il diritto di recesso, restituendo il prodotto acquistato entro 10 giorni lavorativi dalla data di ricevimento del medesimo.