Novità giugno 2013


• Novità
• Presupposti
• Procedimento
• Presunzioni per imprese
e professionisti
• Estensione a terzi
• Riconoscimento costi occulti

LE NUOVE INDAGINI FINANZIARIE


• Rapporti tra procedimento tributario e penale
• Reati tributari e riciclaggio
• Utilizzabilità, ai fini tributari, dei dati acquisiti attraverso l'esercizio dei poteri
di polizia valutaria
• Giurisprudenza commentata
• Normativa

LE NUOVE INDAGINI FINANZIARIE

Le indagini finanziarie ricoprono un ruolo di assoluto rilievo per l'efficacia dei metodi e delle procedure a contrasto dell'evasione ed elusione fiscale nell'ambito del sistema di accertamento tributario.

Aggiornato con il Provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle Entrate n. 37561 del 25 marzo 2013 che ha reso operativo l'obbligo di comunicazione all'Anagrafe tributaria dei saldi e importi delle movimentazioni dei rapporti e con il supporto della più recente e rilevante giurisprudenza di settore e relativo commento in materia di autorizzazioni, estensione dei poteri nei confronti di terzi, contraddittorio e rilevanza delle presunzioni, il volume riporta in sintesi l'evoluzione della normativa nell'ambito delle indagini finanziarie e individua con un quadro dettagliato le azioni attuabili in caso di reati tributari e riciclaggio.

Completata in appendice dalla normativa di settore, il testo è così di seguito strutturato:

1. L'introduzione dell’obbligo di comunicazione preventiva delle informazioni finanziarie. La lotta al segreto bancario, sul piano interno ed internazionale
1.1 Premessa
1.2 L'introduzione dell'obbligo di preventiva comunicazione delle informazioni finanziarie
1.3 Le modalità attuative del nuovo obbligo di comunicazione
1.4 La correlazione delle indagini finanziarie preventive con il redditometro, lo spesometro e la limitazione all'uso del contante
1.5 Il contrasto al segreto bancario sul piano internazionale

2. La valenza di presunzione legale relativa delle indagini finanziarie
2.1 Lineamenti generali del potere istruttorio
2.2 La progressiva evoluzione dello strumento ispettivo
2.3 La valenza di presunzione legale dei versamenti e dei prelevamenti, con specifico
riguardo al reddito di impresa e di lavaoro autonomo
2.4 La presunzione in tema di prelevamenti e l’esigenza di deducibilità dei costi occulti
2.5 La differente valenza probatoria dei dati finanziari

3. L'evoluzione della normativa in materia di indagini finanziarie
3.1 Dagli accertamenti bancari alle indagini finanziarie
3.2 Rilevanza dell’autorizzazione alle indagini finanziarie
3.3 Contraddittorio preventivo nelle indagini finanziarie
3.4 Estensibilità delle indagini nei confronti dei “terzi”
3.5 L’Archivio dei rapporti

4. Reati tributari e riciclaggio: azioni comuni di contrasto
4.1 Premessa
4.2 La configurabilità del riciclaggio dei proventi della frode fiscale
4.3 La distinzione tra concorso nella frode fiscale e riciclaggio
4.4 I confini incerti tra frode e riciclaggio
4.5 Espedienti di uso comune
4.6 L’apporto degli indicatori di anomalia e dell’attività segnaletica
4.7 Strumenti comuni di contrasto
4.8 L’utilizzabilità ai fini tributari dei dati acquisiti attraverso l’esercizio dei poteri
valutari tra prassi dottrina e giurisprudenza
4.8.1 Indagini finanziarie: potestà accertative e modalità di svolgimento
4.8.2 L’utilizzabilità ai fini tributari delle indagini bancarie dopo la sentenza
n. 8799 del 10 aprile 2009

5. La giurisprudenza formatasi sulle indagini finanziarie
5.1 Generalità
5.2 Derogabilità del segreto bancario
5.3 Sull’inutilizzabilità, in generale, delle prove tributarie acquisite irritualmente
5.3.1 Lista Falciani
5.4 Diritto di accesso agli atti tributari e indagini finanziarie
5.5 Autorizzazione per l’esecuzione delle indagini finanziarie
5.6 Estensione delle indagini finanziarie a terzi
5.7 Sul contraddittorio
5.8 Il sistema delle presunzioni
5.9 Rapporti tra procedimento tributario e procedimento penale
5.10 Il riconoscimento dei costi occulti

Appendice normativa
• D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 633 – Istituzione e disciplina dell’imposta sul valore aggiunto (artt. 51, 52, 54, 55, 56, 57, 59, 63, 65)
• D.P.R. 29 settembre 1973, n. 600 – Disposizioni comuni in materia di accertamento delle imposte sui redditi (artt. 32, 33, 37, 37-bis, 38, 39, 40. 40-bis, 41, 41- bis, 41-ter, 42, 43)
• D.P.R. 29 settembre 1973, n. 605 – Disposizioni relative all’Anagrafe tributaria e al codice fiscale dei contribuenti (art. 7)
• D.P.R. 26 aprile 1986, n. 131 – Approvazione del Testo unico delle disposizioni concernenti l’imposta di registro (art. 53-bis)
• D.Lgs. 8 novembre 1990, n. 374 – Riordinamento degli istituti doganali e revisione delle procedure di accertamento e controllo in attuazione delle direttive n. 79/695/CEE del 24 luglio 1979 e n. 82/57/CEE del 17 dicembre 1981, in tema di procedure di immissione in libera pratica delle merci, e delle direttive n. 81/177/ CEE del 24 febbraio 1981 e n. 82/347/CEE del 23 aprile 1982, in tema di procedure di esportazione delle merci comunitarie (art. 11)
• D.Lgs. 31 dicembre 1992, n. 546 – Disposizioni sul processo tributario in attuazione della delega al Governo contenuta nell’art. 30 della Legge 30 dicembre 1991, n. 413 (art. 7)
• D.P.R. 26 ottobre 1995, n. 504 – Testo unico delle disposizioni legislative concernenti le imposte sulla produzione e sui consumi e relative sanzioni penali e amministrative (art. 18)
• D.Lgs. 18 dicembre 1997, n. 472 – Disposizioni generali in materia di sanzioni amministrative per le violazioni di norme tributarie, a norma dell’art. 3, comma 133, della Legge 23 dicembre 1996, n. 662 (art. 22)
• D.Lgs. 19 marzo 2001, n. 68 – Adeguamento dei compiti del Corpo della Guardia di Finanza, a norma dell'art. 4 della L. 31 marzo 2000, n. 78 (art. 3)
• Provv. del Direttore dell’Agenzia delle Entrate 22 dicembre 2005 – Disposizioni attuative dell’art. 32, terzo comma, del D.P.R. 29 settembre 1973, n. 600, e dell’art. 51, quarto comma, del D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 633, relative alle modalità di trasmissione telematica delle richieste e delle risposte, nonché dei dati, notizie e documenti in esse contenuti
• Provv. del Direttore dell’Agenzia delle Entrate 12 novembre 2007 – Disposizioni integrative e correttive del Provvedimento del 22 dicembre 2005
• D.L. 29 novembre 2008, n. 185, convertito, con modificazioni, dalla L. 28
gennaio 2009, n. 2 – Misure urgenti per il sostegno a famiglie, lavoro, occupazione e impresa e per ridisegnare in funzione anti-crisi il quadro strategico nazionale (art. 27)
• D.L. 1° luglio 2009, n. 78, convertito, con modificazioni, dalla L. 3 agosto
2009, n. 102 – Provvedimenti anticrisi, nonché proroga di termini (art. 15, comma 8-duodicies)
• Provv. del Direttore generale dell’Amministrazione autonomo dei monopoli di Stato 11 ottobre 2011 – Procedura informatica relativa alla trasmissione telematica delle richieste agli operatori finanziari e delle relative risposte
• Provv. del Direttore dell’Agenzia delle Entrate 6 dicembre 2011 – Disposizioni di attuazione dell’art. 23, commi 24 e 25, del D.L. 6 luglio 2011, n. 98, convertito dalla Legge 15 luglio 2011, n. 111. Estensione alle società ed enti di assicurazione degli obblighi di risposta telematica alle indagini finanziarie nonché degli obblighi di comunicazione all’Archivio dei rapporti finanziari
• D.L. 6 dicembre 2011, n. 201, convertito con modificazioni, della L. 22 dicembre 2011, n. 214 – Disposizioni urgenti per la crescita, l’equità e il consolidamento fiscale) (art. 11)
• D.L. 2 marzo 2012, n. 16, convertito, con modificazioni, della L. 26 aprile
2012, n. 44 – Disposizioni urgenti in materia di semplificazioni tributarie, di efficientamento e potenziamento delle procedure di accertamento (art. 8)
• Provv. del Direttore dell’Agenzia delle Entrate 25 marzo 2013 – Disposizioni di attuazione dell’art. 11, commi 2 e 3, del D.L. 6 dicembre 2011, n. 201, convertito, con modificazioni dalla Legge 22 dicembre 2011, n. 214, “Modalità per la comunicazione integrativa annuale all’archivio dei rapporti finanziari”

» F. Vitale, Colonnello della Guardia di Finanza
» A. De Vita,
Maggiore della Guardia di Finanza
» C. Loperfido,
Maggiore della Guardia di Finanza
» A. Salpietro,
Maggiore della Guardia di Finanza
» G. Giove,
Maggiore della Guardia di Finanza

Per ricevere
LE NUOVE INDAGINI FINANZIARIE
Maggioli Editore - Novità giugno 2013
pp. 278 - CODICE 75222
al prezzo speciale di euro 25,20
invece di euro 28,00 (sconto 10%)
clicchi su:

ACQUISTO ON LINE

Deducibilità fiscale delle opere acquistate
La spesa documentata nella fattura - sempre allegata all'ordine - è fiscalmente deducibile ai sensi degli articoli 54-56 TUIR.

Garanzie a tutela del Suo acquisto
- Per ogni ulteriore informazione in merito alla presente promozione contatti il Servizio Clienti Maggioli Editore al servizio.clienti@maggioli.it.
- Ai sensi del D.Lgs. 22.5.1999, n. 185, art. 5, Lei ha facoltà di esercitare il diritto di recesso, restituendo il prodotto acquistato entro 10 giorni lavorativi dalla data di ricevimento del medesimo.