Novità Novembre 2012




Dal valore
del capitale economico
alla ristrutturazione aziendale



RISANARE L'IMPRESA



Con software per l’esecuzione dell’analisi contabile

RISANARE L'IMPRESA

Il fenomeno della crisi d'impresa è una tematica di grande interesse, spesso oggetto di importanti studi, generalmente spinti dalle condizioni macro economiche presenti. Quando l'obiettivo della creazione del valore generato dai processi di sviluppo si interrompe, riveste rilievo la manifestazione della situazione critica o comunque di mancata crescita dell’impresa, aspetto che, a lungo andare, può metterne a rischio la stessa sopravvivenza.
In questi casi, ci si dovrebbe interrogare sulle motivazioni che generano lo stato critico per cercare, se possibile, di individuare utili strategie per il suo superamento.

Il processo di pianificazione e programmazione aziendale ed il controllo di gestione sono strumenti fondamentali per poter consentire adeguate analisi e formulare opportune azioni, il cui esito non può che misurarsi tenendo sotto controllo le fluttuazioni del "Valore aziendale". In questo quadro si collocano le considerazioni esposte nel presente testo, che si propone di offrire un contributo sull'analisi della crisi d'impresa e sulle scelte strategiche che ne conseguono, enfatizzando quanto, proprio in simili contesti, sia rilevante e problematica la "misurazione del valore".

Allo scopo di fornire un supporto operativo al lettore viene inoltre allegato al volume un indispensabile Cd-Rom contenente un software in excel per l’esecuzione dell’analisi contabile, che consente l'inserimento fino a 5 annualità di bilancio.
L'opera è così strutturata:

CAPITOLO I L’azienda ed i suoi scopi
1.1 Definizione e contenuti
1.2 La gestione aziendale
1.2.1 I soggetti, le operazioni e le funzioni tipiche
1.2.2 I processi aziendali
1.3 I beni aziendali e l’avviamento
1.3.1 Tipologia di beni aziendali, funzione e significatività, cenni
1.3.2 I beni intangibili e l’avviamento
1.4 Gli scopi aziendali
1.4.1 Dallo scopo generico del profitto alla mission aziendale
1.4.2 Obiettivi ed interessi coinvolti: il necessario controllo attraverso la governance

CAPITOLO II Le informazioni necessarie per analizzare la situazione aziendale
2.1 Il bilancio secondo le disposizioni del codice civile
2.1.1 La composizione del bilancio civilistico
2.1.2 I principi ed i criteri relativi alla predisposizione del bilancio
2.1.3 La nota integrativa
2.1.4 La relazione sulla gestione
2.1.5 Le agevolazioni previste per le società di piccole dimensioni
2.2 Il bilancio secondo i principi contabili internazionali
2.3 Le informazioni necessarie per l’analisi della gestione aziendale
2.3.1 Le riclassificazioni del bilancio
2.3.2 Gli schemi
2.3.3 Le rilevazioni contabili ai fini dell’analisi
2.3.4 La contabilità analitica
2.4 Il processo di pianificazione e programmazione aziendale
2.4.1 Il significato del processo di pianificazione
2.4.2 Pianificazione, controllo di gestione e budget
2.4.3 Gli obiettivi della pianificazione
2.4.4 Le fasi e gli operatori del processo di pianificazione
2.4.5 L’organizzazione del processo: i piani
2.4.6 Le strategie
2.5 I costi ai fini dell’analisi
2.5.1 La determinazione dei costi
2.5.2 Le configurazioni dei costi e l’analisi di break even
2.6 L’analisi di bilancio
2.6.1 Cos’è l’analisi
2.6.2 Le fasi tecniche dell’analisi
2.6.3 L’analisi per indici
2.6.4 L’analisi finanziaria
2.6.4.1 Il rendiconto finanziario: tipologie
2.6.4.2 L’analisi dei flussi finanziari
2.6.5 L’analisi con l’aiuto di un software
2.6.5.1 L’uso del software: istruzioni
2.6.5.2 Le indicazioni dell’esemplificazione per il programma

CAPITOLO III La crisi aziendale
3.1 Definizione di crisi
3.2 Le cause principali della crisi
3.2.1 La crisi economica
3.2.2 Gli squilibri finanziari
3.2.3 Gli squilibri patrimoniali
3.3 Le fasi della crisi
3.4 La gestione della crisi
3.4.1 Gli strumenti per gestire la crisi
3.4.2 Le principali strategie
3.4.3 Il processo di risanamento
3.4.3.1 Il processo di riconversione della società Montello
3.4.3.2 Il processo di turnaround di un gruppo industriale europeo
3.4.3.3 La razionalizzazione della produzione di un gruppo europeo
3.4.4 Il rilancio dell’impresa
3.4.5 I fattori critici
3.5 La gestione della crisi e le operazioni di finanza straordinaria
3.5.1 Aspetti elusivi e problema dell’abuso
3.6 I nuovi istituti di risanamento
3.6.1 Gli accordi di ristrutturazione dei debiti, art. 182-bis l.f.: caratteristiche
3.6.1.1 Aspetti procedurali
3.6.1.2 L’accordo: natura giuridica, forma e contenuto
3.6.1.3 La relazione dell’esperto
3.6.2 I piani di risanamento ex art 67 l.f.
3.6.2.1 Il contenuto dei piani e lo scopo
3.6.2.2 Le fasi di formazione del piano
3.6.2.3 La ricerca delle cause della crisi
3.6.2.4 Le valutazioni di convenienza
3.6.2.5 Gli interventi propedeutici alla redazione del piano di risanamento
3.6.2.6 Redazione, attuazione e verifica del piano
3.6.2.7 La relazione del professionista
3.6.2.8 Le sue responsabilità
3.6.2.9 I requisiti di forma e l’approvazione
3.6.3 Il nuovo concordato preventivo ex art. 160 l.f.
3.6.3.1 Le caratteristiche dell’istituto
3.6.3.2 La predisposizione del piano
3.6.3.3 La relazione del professionista

CAPITOLO IV La valutazione delle aziende in crisi
4.1 Premessa. Le valutazioni aziendali
4.2 Le metodologie
4.2.1 Metodi indiretti e metodi di mercato
4.2.2 Il valore sulla base dello stock: il metodo patrimoniale
4.2.3 I metodi che si basano sui flussi
4.2.3.1 Il metodo reddituale
4.2.3.2 Il metodo finanziario
4.2.3.3 Il business plan: definizione, predisposizione e contenuti
4.2.3.4 Il piano economico-finanziario
4.2.4 Il metodo misto
4.2.5 I metodi empirici
4.3 La scelta delle metodologie
4.4 Le metodologie nelle operazioni di finanza straordinaria
4.5 Come valutare le aziende in tempi crisi
4.5.1 I principali accorgimenti del processo di stima
4.5.2 L’adeguatezza dei metodi di valutazione
4.5.2.1 Inadeguatezza del metodo dei multipli
4.5.2.2 Il criterio patrimoniale ed il valore di liquidazione
4.5.2.3 I possibili approcci valutativi
4.5.3 Il metodo finanziario
4.5.3.1 Il piano finanziario ai fini della valutazione
4.5.3.2 Il WACC
4.5.3.3 Il valore terminale
4.5.4 Il metodo misto con stima autonoma dell’avviamento
4.5.5 Considerazioni finali sui metodi applicabili nelle aziende in crisi 4.5.5.1 Un caso pratico

» E. Fusa, Dottore Commercialista e pubblicista, si occupa in particolare di valutazioni d’azienda, organizzazioni e riorganizzazioni aziendali.

Per ricevere
RISANARE L'IMPRESA
Maggioli Editore - Novità Novembre 2012
pp. 320 - f.to cm. 17x24 - ISBN 76350
al prezzo speciale di euro 32,40
invece di euro 36,00 (sconto 10%)
clicchi su:

ACQUISTO ON LINE

Deducibilità fiscale delle opere acquistate
La spesa documentata nella fattura - sempre allegata all'ordine - è fiscalmente deducibile ai sensi degli articoli 54-56 TUIR.

Garanzie a tutela del Suo acquisto
- Per ogni ulteriore informazione in merito alla presente promozione contatti il Servizio Clienti Maggioli Editore clienti.editore@maggioli.it.
- Ai sensi del D.Lgs. 22.5.1999, n. 185, art. 5, Lei ha facoltà di esercitare il diritto di recesso, restituendo il prodotto acquistato entro 10 giorni lavorativi dalla data di ricevimento del medesimo.