Novità settembre 2012

Legge 28 giugno 2012, n. 92
e successive modifiche
“Disposizioni in materia
di riforma del mercato
del lavoro in una
prospettiva di crescita”
LA RIFORMA FORNERO COMMENTATA
Aggiornato con:

• Circolari Ministero del lavoro, 18/2012; 20/2012
• Nota del Ministero del lavoro, 11779/2012
• Messaggio Inps 12957/2012
• D.l. n. 83/2012 conv. con mod. dalla legge n. 134/2012

LA RIFORMA FORNERO COMMENTATA

L'analisi sintetica ed efficace della L.92/2012, c.d. Riforma Fornero, entrata in vigore il 18 luglio 2012, che ha apportato significative modifiche al mercato del lavoro:
razionalizzazione delle tipologie contrattuali esistenti (contratto a tempo determinato, apprendistato, lavoro a progetto, contratto di inserimento, contratto di lavoro intermittente e partite Iva);
ridistribuzione delle tutele dell’impiego, adeguando la disciplina dei licenziamenti, collettivi ed individuali;
ampia revisione degli strumenti di tutela del reddito, ossia degli ammortizzatori sociali (ad esempio, la creazione di un unico ammortizzatore sociale denominato ASpI – Assicurazione sociale per l’impiego).

Questo nuovo volume - con il supporto di schemi esplicativi - approfondisce le novità anche alla luce della L. 134/2012, delle Circolari e/o note del Ministero del lavoro e delle poliche sociali e dell’Inps
che hanno modificato la Legge Fornero:

Articolo 1 – Disposizioni generali, tipologie contrattuali edisciplina in tema di flessibilità in uscita e tutele del lavoratore
1. Commi da 1 a 6 – Finalità della legge e sistema di monitoraggio e valutazione
2. Commi 7 e 8 – Rapporti di lavoro alle dipendenze della p.a.
3. Commi da 9 a 13 – Contratti a tempo determinato
4. Commi 14 e 15 – Soppressione del contratto di inserimento
5. Commi da 16 a 19 – Apprendistato
6. Comma 20 – Lavoro a tempo parziale
7. Commi 21 e 22 – Lavoro intermittente
8. Commi da 23 a 25 – Lavoro a progetto
9. Commi 26 e 27 – Altre prestazioni lavorative rese in regime
di lavoro autonomo
10. Commi da 28 a 31 – Associazione in partecipazione con apporto di lavoro
11. Commi 32 e 33 – Lavoro accessorio
12. Commi da 34 a 36 – Tirocini formativi
13. Commi da 37 a 41 – Licenziamenti individuali
14. Commi 42 e 43 – Tutele del lavoratore in caso di licenziamento illegittimo
15. Commi da 44 a 46 – Licenziamenti collettivi
16. Commi da 47 a 69 – Rito speciale per le controversie in materia di licenziamenti

Articolo 2 – Ammortizzatori sociali
1. Commi da 1 a 3 – Assicurazione Sociale per l’Impiego - ambito di applicazione
2. Commi 4 e 5 – Assicurazione Sociale per l’Impiego - requisiti per la fruizione
3. Commi da 6 a 10 – Assicurazione Sociale per l’Impiego - importo e contribuzione figurativa
4. Comma 11 – Assicurazione Sociale per l’Impiego - durata
5. Commi da 12 a 14 – Assicurazione Sociale per l’Impiego – procedura per l’erogazione
6. Commi da 15 a 19 – Tutele della nuova occupazione
7. Commi da 20 a 24 – Assicurazione Sociale per l’Impiego - istituzione del trattamento breve, c.d. mini-ASpI
8. Commi da 25 a 39 – ASpI e mini-ASpI - contributo di finanziamento
9. Commi 40 e 41 – ASpI e mini-ASpI - casi di decadenza
10. Commi 42 e 43 – Assicurazione Sociale per l’Impiego - contenzioso
11. Commi 44 e 45 – Disposizioni transitorie relative alla durata di specifici ammortizzatori
12. Commi 46 e 46-bis – Disposizioni transitorie relative all’indennità di mobilità
13. Commi da 47 a 50 – Addizionale comunale sui diritti di imbarco dei passeggeri
14. Commi da 51 a 56 – Indennità una tantum per i lavoratori a progetto disoccupati
15. Comma 57 – Aumento aliquote contributive della Gestione separata Inps di cui all’art. 2, comma 26, della l. n. 335/1995
16. Commi da 58 a 63 – Revoca di prestazioni assistenziali e previdenziali a condannati per gravi reati
17. Commi da 64 a 67 – Gestione della transizione verso il nuovo assetto di ammortizzatori sociali
18. Comma 68 – Estensione del campo di applicazione delle aliquote contributive della gestione autonoma coltivatori diretti, mezzadri e coloni
19. Commi da 69 a 73 – Abrogazioni e modifiche alla l. 23 luglio 1991, n. 223

Articolo 3 – Tutele in costanza di rapporto di lavoro
1. Comma 1 – Applicazione della disciplina in materia di integrazione salariale straordinaria a particolari settori
2. Commi 2 e 3 – Indennità di mancato avviamento al lavoro per i lavoratori del settore portuale
3. Commi da 4 a 13 – Fondi di solidarietà bilaterali
4. Commi da 14 a 18 – Fondi di solidarietà bilaterali alternativi
5. Commi da 19 a 21 – Fondo di solidarietà residuale per l’integrazione salariale
6. Commi da 22 a 25 – Contributi di finanziamento ai fondi di
solidarietà
7. Commi da 26 a 30 – Risorse finanziarie dei fondi di solidarietà
8. Commi da 31 a 34 – Prestazioni erogate dai fondi di solidarietà
9 Commi da 35 a 41 – Gestione dei fondi di solidarietà
10. Commi 42 e 43 – Adeguamento dei fondi di solidarietà ex art. 2, comma 28, della l. n. 662/1996
11. Comma 44 – Adeguamento del fondo speciale per il sostegno del reddito e dell’occupazione e della riconversione e riqualificazione professionale del personale del settore del trasporto aereo
12. Comma 45 – Adeguamento del fondo speciale per il sostegno del reddito e dell’occupazione e della riconversione e riqualificazione professionale del personale del settore del trasporto ferroviario
13. Commi 46 e 47 – Abrogazioni
14. Commi 48 e 49 – Fondo di solidarietà mutui prima casa

Articolo 4 – Ulteriori disposizioni in materia di mercato del lavoro
1. Commi da 1 a 7 – Interventi in favore di lavoratori anziani
2. Commi da 8 a 11 – Incentivi all’occupazione per lavoratori anziani e donne in aree svantaggiate
3. Commi da 12 a 15 – Principi generali concernenti gli incentivi alle assunzioni
4. Commi da 16 a 23 – Tutela della maternità e paternità e contrasto del fenomeno delle dimissioni in bianco
5. Commi da 24 a 26 Sostegno alla genitorialità
6. Comma 27 – Efficace attuazione del diritto al lavoro dei disabili
7. Commi 28 e 29 – Disposizioni in tema di contrattazione di secondo livello
8. Comma 30 – Interventi volti al contrasto del lavoro irregolare degli immigrati
9. Comma 31 – Responsabilità solidale negli appalti
10. Comma 32 – Modifiche all’art. 36 del d.lgs. 8 luglio 2003, n. 188, in materia di regolazione dei trattamenti di lavoro nelle imprese ferroviarie
11. Comma 33 – Livelli essenziali delle prestazioni rese dai servizi per l’impiego
12. Commi da 34 a 37 – Sistema informativo ASpI; monitoraggio dei livelli essenziali dei servizi erogati; sistema premiale
13. Commi da 38 a 39 – Semplificazione delle procedure in materia di acquisizione dello stato di disoccupazione
14. Commi da 40 a 45 – Offerta di lavoro congrua
15. Commi da 46 a 47 – Abrogazioni
16. Commi da 48 a 50 – Delega al Governo in materia di politiche attive e servizi per l’impiego
17. Commi da 51 a 54 – Finalità di apprendimento permanente
18. Commi da 55 a 57 – Reti territoriali dei servizi
19. Commi da 58 a 61 – Delega al Governo per l’individuazione e la validazione degli apprendimenti non formali e informali
20. Commi da 62 a 63 – Delega al Governo in materia di informazione e consultazione dei lavoratori, nonché per la definizione di misure per la democrazia economica
21. Commi da 64 a 68 – Sistema pubblico nazionale di certificazione delle competenze
22. Commi da 69 a 71 – Copertura finanziaria
23. Commi da 72 a 76 – Misure fiscali
24. Commi da 77 a 79 – Riduzione delle spese di funzionamento di enti

Appendice
I. Indice per argomenti e provvedimenti di attuazione
II. Schede di sintesi
A) Licenziamento individuale
A.1.) Comunicazione del licenziamento
A.2.) Impugnativa e procedura del licenziamento
A.3.) Comunicazione preventiva del licenziamento
B) Dimissioni
C) Ammortizzatori sociali
C.1.) ASpI
C.2.) Mini-ASpI

» R. Staiano, Docente in Medicina del Lavoro e tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro.

Per ricevere
LA RIFORMA FORNERO COMMENTATA
Maggioli Editore - Novità settembre 2012
pagine 238 - F.to cm. 17x24 - ISBN 76059
al prezzo speciale di euro 23,40
invece di euro 26,00 (sconto 10%)
clicchi su:

ACQUISTO ON LINE

Deducibilità fiscale delle opere acquistate
La spesa documentata nella fattura - sempre allegata all'ordine - è fiscalmente deducibile ai sensi degli articoli 54-56 TUIR.

Garanzie a tutela del Suo acquisto
- Per ogni ulteriore informazione in merito alla presente promozione contatti il Servizio Clienti Maggioli Editore clienti.editore@maggioli.it
- Ai sensi del D.Lgs. 22.5.1999, n. 185, art. 5, Lei ha facoltà di esercitare il diritto di recesso, restituendo il prodotto acquistato entro 10 giorni lavorativi dalla data di ricevimento del medesimo.