Novità novembre 2013





COME SANARE GLI ABUSI EDILIZI

- Ratio
- Commento
- Giurisprudenza
- Mappa
- Formulario

COME SANARE GLI ABUSI EDILIZI

Aggiornata con le novità introdotte dalla L. 98 del 9 agosto 2013, la seconda edizione di questo manuale fornisce al Professionista tutti gli strumenti operativi per affrontare le problematiche inerenti gli abusi edilizi e le sanatorie.

Corredato di formulario e mappe concettuali, il testo fornisce il commento sostanziale di tutte le fattispecie di violazione, analizza nel dettaglio la normativa che disciplina le procedure da seguire per la sanatoria dell'abuso edilizio e organizza in maniera sistematica per singoli argomenti la più recente giurisprudenza di settore, nel dettaglio dei seguenti capitoli:

Capitolo I – Il permesso in sanatoria
Ratio
Commento

• Ambito di applicazione: permesso di costruire
• Casistica/costruzioni interrate
• Casistica/impianti di carburante
• Casistica/insegne e tabelle pubblicitarie
• Casistica/lampioni
• Casistica/lavori agricoli
• Casistica/mansarde e sottotetti
• Casistica/mura di recinzione, mura di contenimento
• Casistica/palloni pressostatici
• Casistica/pertinenze
• Casistica/piscine
• Casistica/pontili galleggianti
• Casistica/porticati
• Casistica/prefabbricati
• Casistica/recinzioni
• Casistica/roulotte, case mobili, cassoni
• Casistica/soppalchi
• Procedure di rilascio del permesso di costruire
• Ambito di applicazione: DIA alternativa
• Ambito di applicazione: interventi eseguiti in assenza o in difformità dal titolo abilitativo edilizio
• Presupposti di applicazione
• La sanatoria giurisprudenziale
• La sanatoria subordinata a prescrizioni
• Inapplicabilità della sanatoria al permesso di costruire in deroga
• La procedura
• Gli effetti della sanatoria
• Sanatoria e valutazione del giudice penale
• Rilevanza penale della sanatoria illegittima
• La sanatoria ex lege delle difformità marginali
Giurisprudenza
Ambito di applicazione
• Cassone
• DIA
• Impianti di carburante
• Insegne
• Inapplicabilità della sanatoria al permesso di costruire in deroga
• Istanza di sanatoria e silenzio della PA
• Lampioni
• Movimenti di terreno
• Muro di contenimento
• Palloni pressostatici
• Parcheggi
• Pertinenze
• Piani interrati
• Pontile
• Rilevanza penale della sanatoria illegittima
• Sanatoria e doppia conformità
• Sanatoria ed effetti
• Sanatoria e false attestazioni
• Sanatoria e prescrizioni/condizioni
• Sanatoria e provvedimento
• Sanatoria e vincolo idrogeologico
• Sanatoria parziale
• Soppalco
• Sottotetto
• Veranda
Mappa
Formulario

• Richiesta di accertamento di conformità e di permesso in sanatoria

Capitolo II – La DIA e la SCIA in sanatoria

Ratio
Commento

• Ambito di applicazione: DIA
• La DIA alternativa
• Disciplina della denuncia di inizio attività
• La segnalazione certificata di inizio attività (SCIA)
• Disciplina della segnalazione certificata di inizio attività
• Ambito di applicazione: interventi eseguiti in assenza o in difformità
dal titolo abilitativo edilizio
• Presupposti di applicazione
• DIA in sanatoria e SCIA in sanatoria
Giurisprudenza
Ambito di applicazione

• DIA alternativa
• DIA e varianti
• Provvedimenti di sospensione dei lavori e demolizione adottati oltre i termini
• Relazione di accompagnamento alla DIA e false certificazioni
• Relazione di accompagnamento alla DIA in sanatoria e false certificazioni
Mappa
Formulario

• Richiesta di accertamento di conformità di DIA in sanatoria

Capitolo III – La sanatoria paesaggistica

Ratio
Commento

• L’autorizzazione per gli interventi edilizi
• Le attività che richiedono l’autorizzazione
• Autorizzazione paesaggistica per interventi di lieve entità
• Le violazioni amministrative
• Le violazioni penali
• Violazioni penali e sanatoria a seguito di accertamento di compatibilità paesaggistica
• Accertamento subordinato a prescrizioni
• Violazioni amministrative e sanatoria a seguito di accertamento di compatibilità paesaggistica
• Violazioni penali e sanatoria a seguito di rimessione in pristino
Giurisprudenza
• Accertamento di compatibilità e processo penale
• Accertamento di compatibilità paesaggistica
• Accertamento subordinato a prescrizioni
• Nulla osta paesaggistico – effetti
• Sanatoria a seguito di rimessione in pristino
• Violazioni paesaggistiche
Mappa
Formulario

• Richiesta di accertamento di compatibilità paesaggistica

Capitolo IV – Il condono edilizio: condizioni di applicazione

Ratio
Commento

• Finalità dell’istituto
• Il condono su aree pubbliche
• Le condizioni di applicabilità
• Il concetto di opera ultimata
• Le opere non ultimate a causa di provvedimenti amministrativi o giurisdizionali
• I limiti di volumetria
• Gli immobili non residenziali realizzati ex novo e la circolare ministeriale 2699/2005
• Limiti di volumetria e annullamento del permesso di costruire
• Le tipologie di abuso sanabile
• Condizioni di esclusione
• Condono edilizio in zone sottoposte a vincoli
• Condono edilizio e condono paesaggistico: rapporti ed interferenze
• Condono e lottizzazione abusiva
Giurisprudenza
• Concetto di opera ultimata
• Condono edilizio e condono paesaggistico: rapporti ed interferenze
• Condono e lottizzazione abusiva
• Condono edilizio in zone sottoposte a vincoli
• Condono su aree pubbliche
• Condizioni di applicabilità
• Immobili non residenziali realizzati ex novo e la circolare ministeriale 2699/2005
• Limiti di volumetria
• Limiti di volumetria e annullamento del permesso di costruire
• Opere non ultimate a causa di provvedimenti amministrativi o giurisdizionali
Mappa

Capitolo V – Il condono edilizio: la domanda e gli effetti

Ratio
Commento

• La domanda di condono
• Soggetti legittimati a presentare la domanda
• La rilevanza penale delle false autocertificazioni
• L’idoneità statica
• Il provvedimento finale: il silenzio-assenso per decorso del termine
• Il provvedimento di diniego
• Gli effetti della sanatoria
• Condono e diritti dei terzi
• Gli effetti del condono sui procedimenti penali ed amministrativi
• La sospensione ex art. 44 l. 47/1985
• La sospensione ex art. 38 l. 47/1985
• Condizioni applicative nel processo penale
• Le ipotesi di sospensione ed il sequestro dei manufatti abusivi
• Sospensione ed esecuzione di sentenze definitive
• La dichiarazione di estinzione del reato
• Estinzione del reato e diniego di sanatoria amministrativa
Giurisprudenza
• Condizioni applicative nel processo penale
• Condono e diritti dei terzi
• Dichiarazione di estinzione del reato
• Domanda di condono
• Effetti della sanatoria
• Estinzione del reato e diniego di sanatoria amministrativa
• Provvedimento finale/silenzio-assenso per decorso del termine
• Rilevanza penale delle false autocertificazioni
• Soggetti legittimati
• Sospensione e sequestro dei manufatti abusivi
• Sospensione ed esecuzione di sentenze definitive
• Sospensione ex art. 44 l. 47/1985
Mappa
Formulario

• Domanda relativa alla definizione degli illeciti edilizi

Capitolo VI – Il condono ambientale

Ratio
Commento

• Ambito di applicazione
• Condono paesaggistico e condono edilizio: rapporti ed interferenze
• Condono paesaggistico e lottizzazione abusiva
• Istanza di condono e processo
Giurisprudenza
• Condono e processo penale
• Condono paesaggistico e lottizzazione abusiva
• Condono paesaggistico e nulla osta paesaggistico: differenze
• Rapporti condono paesaggistico/condono edilizio
Mappa
Formulario

• Richiesta di accertamento di compatibilità paesaggistica

» N. D'Angelo, Magistrato.

Per ricevere
COME SANARE GLI ABUSI EDILIZI
Maggioli Editore - II edizione novembre 2013
pagine 252- F.to cm. 17x24 - CODICE 89991
al prezzo speciale di euro 28,80
invece di euro 32,00 (sconto 10%)
clicchi su:

ACQUISTO ON LINE

Deducibilità fiscale delle opere acquistate
La spesa documentata nella fattura - sempre allegata all'ordine - è fiscalmente deducibile ai sensi degli articoli 54-56 TUIR.

Garanzie a tutela del Suo acquisto
- Per ogni ulteriore informazione in merito alla presente promozione contatti il Servizio Clienti Maggioli Editore clienti.editore@maggioli.it.
- Ai sensi del D.Lgs. 22.5.1999, n. 185, art. 5, Lei ha facoltà di esercitare il diritto di recesso, restituendo il prodotto acquistato entro 10 giorni lavorativi dalla data di ricevimento del medesimo.