Novità Maggio 2014

La nuova
responsabilità familiare
alla luce
del D.Lgs. n. 154/2013
(Riforma della filiazione)

Responsabilità e danno nella famiglia dopo la nuova filiazione

Con 42 questioni
giurisprudenziali


RESPONSABILITÀ E DANNO NELLA FAMIGLIA
DOPO LA NUOVA FILIAZIONE

La continua evoluzione della nostra società ha comportato negli anni una sostanziale modifica dell’istituto della famiglia e dei rapporti che ne conseguono.

A tale proposito, di particolare interesse e complessità appare oggi l’ambito della responsabilità civile derivante da danni cd. edofamiliari.

L’opera è finalizzata, quindi, a fare il punto sull’attuale stato della normativa e della giurisprudenza afferente la materia, anche in considerazione delle recenti novità in tema di filiazione naturale introdotte dal D.Lgs. n. 154/2013.

Inoltre, il volume individua 42 questioni giuridiche di particolare interesse, ciascuna delle quali trova soluzione in una pronuncia giurisprudenziale le cui motivazioni sono riportate integralmente.

Il volume è così strutturato:

Capitolo I
Famiglia e responsabilità civile

• L’illecito endofamiliare: le premesse
• Lo strumento del danno esistenziale
• Illecito endofamiliare e danno esistenziale procedono all’unisono col favore delle “stelle”
• Il mutato quadro socio-giuridico ed il rilievo della “dignità” nella nuova dimensione familiare
• L’autonomia dell’azione di danni. I diritti inviolabili ed il coniugio more uxorio

Capitolo II
Danni non patrimoniali nella famiglia

• La riconsiderazione del danno non patrimoniale e la coerenza secondo la Suprema Corte
• Non tutto è chiarito: le incertezze della giurisprudenza
• La onnicomprensività dei danni non patrimoniali e la resistenza del danno esistenziale
• La prova del danno

Capitolo III
Doveri e responsabilità

• I doveri coniugali e loro incidenza ai fini del mantenimento della comunione materiale e spirituale, profili di responsabilità
• Violazione dei doveri coniugali e profili risarcitori. La violazione del dovere di fedeltà

Capitolo IV
Singole ipotesi violative e risarcimento danni, anche alla luce della riforma del diritto di famiglia

• Il disconoscimento di paternità e l’inseminazione artificiale eterologa
Segue. Cade il divieto di fecondazione eterologa
• L’aborto
• Matrimonio nullo e responsabilità del coniuge in mala fede
• Inconsumazione del matrimonio e lesione del diritto alla sessualità del coniuge
• Brevi note in tema di modifiche apportate in materia di filiazione (d.lgs. 154/2013). Le violazioni ai doveri genitoriali
• La responsabilità del genitore non affidatario per mancato esercizio del diritto-dovere di visita
• La responsabilità del genitore affidatario che ostacola i rapporti con l’altro genitore
• Inadempienze e violazioni nell’affido condiviso

Capitolo V
42 Questioni giurisprudenziali

ALCUNI ESEMPI INSERITI NEL VOLUME:

1) Se uno dei coniugi non accetta l’obbligo di fedeltà derivante dal vincolo il matrimonio è nullo?
2) È risarcibile il danno endofamiliare a seguito di accertamento giudiziale della paternità, riferendosi segnatamente al danno da “vuoto emotivo, relazionale e sociale” subito da due figli per l’assenza del padre fin dalla nascita?
3) È possibile richiedere al convivente more uxorio il risarcimento del danno da violazione degli obblighi familiari?
4) Il disinteresse dimostrato verso il figlio minore del genitore naturale, manifestatosi per lunghi anni e connotato, quindi, dalla violazione degli obblighi di mantenimento, istruzione ed educazione, si sostanzia in un illecito endofamiliare risarcibile ex art. 2059?
5) L’ingiustificata rottura della promessa di matrimonio legittima al risarcimento dei danni?
6)
Gli elementi sintomatici dell’ingratitudine, che ai sensi dell’art. 801 c.c. giustifica la revocazione della donazione, possono individuarsi nella relazione extraconiugale della beneficiaria, nonché nella mancanza da parte di costei di qualsiasi solidarietà e riconoscenza che nei confronti del donante siano in grado di tradursi in ingiuria grave?
7) Il pervicace e protratto disinteresse di un padre nei confronti delle figlie, da subito manifestatosi con il rifiuto di riconoscerle, può giustificare la liquidazione in suo danno di somme per i connessi pregiudizi patrimoniali e non patrimoniali che le stesse asseriscono di avere subito?
8) I doveri che derivano ai coniugi dal matrimonio sono di carattere esclusivamente morale o hanno anche natura giuridica? La violazione dei doveri coniugali integra gli estremi di un illecito civile?
9) La violazione dei doveri familiari può generare responsabilità aquiliana?

» G. Cassano, Avvocato.

Per ricevere
RESPONSABILITÀ E DANNO NELLA FAMIGLIA
DOPO LA NUOVA FILIAZIONE

Maggioli Editore - Maggio 2014
pagine 354 - formato 17x24 - ISBN 8891604866
Al prezzo speciale di euro 34,20
invece di euro 38,00 (-10%)

clicchi su

ACQUISTO ON LINE

Deducibilità fiscale delle opere acquistate
La spesa documentata nella fattura - sempre allegata all'ordine - è fiscalmente deducibile ai sensi degli articoli 54-56 TUIR.

Garanzie a tutela del Suo acquisto
- Per ogni ulteriore informazione in merito alla presente promozione contatti il Servizio Clienti Maggioli Editore clienti.editore@maggioli.it
- Ai sensi del D.Lgs. 22.5.1999, n. 185, art. 5, Lei ha facoltà di esercitare il diritto di recesso, restituendo il prodotto acquistato entro 10 giorni lavorativi dalla data di ricevimento del medesimo.