Novità giugno 2013





Giurisprudenza

Formulario

Schemi

Elenco crediti
riscuotibili
Fermo amministrativo, fermo contabile e blocco dei pagamenti



Strategie processuali
di difesa


FERMO AMMINISTRATIVO
FERMO CONTABILE
E BLOCCO DEI PAGAMENTI

Aggiornato con le più recenti sentenze della Suprema Corte che hanno ridefinito la disciplina del fermo amministrativo, questo nuovo volume affronta con taglio operativo le problematiche connesse all'utilizzo degli strumenti adoperati per assicurare l'adempimento delle obbligazioni nei confronti dell'Erario.

Alla luce dei nuovi interventi normativi che hanno introdotto da un lato sistemi più rapidi per la riscossione dei crediti vantati dallo Stato – tra cui il nuovo accertamento esecutivo ed il nuovo avviso di addebito – e dall’altro strumenti che ritardano la riscossione – tra cui la sospensione automatica  prevista dalla legge di Stabilità 2013 - l'opera guida il lettore nell'interpretazione di questi istituti, disciplinati da interventi del legislatore spesso incompleti e confusi e da pronunce giurisprudenziali contrastanti.

Corredata da Cd-Rom contenente tutta la legislazione, la giurisprudenza e la prassi, oltre al formulario personalizzabile e stampabile, è così organizzata:

Capitolo I – Breve storia del fermo amministrativo
1. Evoluzione normativa. L’originario articolo 91-bis, d.P.R.  29 settembre 1973, n. 602
2. L’articolo 86 del d.P.R. 29 settembre 1973, n. 602, come introdotto dall’art. 16 del d.lgs. 26 febbraio 1999, n. 46 in materia di “Riordino della disciplina della riscossione mediante ruolo”
3. La nuova formulazione dell’articolo 86 del d.P.R. 29 settembre 1973, n. 602 successivamente alla modifica introdotta con il d.lgs. 27 aprile 2001, n. 193
3.1. La questione del regolamento attuativo: il problema dell’efficacia del previgente d.m. 7 settembre 1998, n. 503 in mancanza di adozione di una nuova disciplina attuativa secondo l’attuale previsione del comma 4 dell’art. 86 del d.P.R. 29 settembre 1973, n. 602
3.2. Le ultime innovazioni normative: l’art. 7, comma 2, lett. gg-quinquies, d.l. 70/2011 (già abrogata) e la l. 228/2012 (legge di stabilità 2013)  
4. Figure affini al fermo amministrativo esattoriale: il fermo amministrativo nel codice della strada

Capitolo II – Il sistema di riscossione coattiva
1. La riscossione coattiva mediante ruolo e cartella di pagamento
2. La riscossione coattiva a seguito dell’accertamento esecutivo
2.1. La sospensione legale dell’accertamento esecutivo
3. La riscossione coattiva dei crediti previdenziali
3.1. La riscossione dei crediti previdenziali Inps
4. La riscossione coattiva dei tributi locali
5. Il ruolo e la cartella di pagamento
6. La sospensione automatica della riscossione

Capitolo III – Il fermo amministrativo esattoriale
1. Il fermo amministrativo di beni mobili registrati nella sua attuale formulazione
2. Natura giuridica del fermo amministrativo di beni mobili registrati nella sua costruzione originaria
3. Natura del fermo amministrativo di beni mobili registrati nella sua evoluzione normativa
4. Elaborazione giurisprudenziale sulla natura giuridica del fermo amministrativo successivamente alla modifica strutturale dell’istituto introdotta con il d.lgs. 27 aprile 2001, n. 193
4.1. Natura di atto amministrativo
4.2. Natura sanzionatoria
4.3. Natura cautelare
4.4. Natura di atto esecutivo
4.5. Natura mista: cautelare-funzionale al pignoramento
5. Profili di legittimità costituzionale
5.1. Fermo amministrativo e Statuto dei diritti del contribuente
6. Il preavviso di fermo amministrativo

Capitolo IV – Impugnazione del fermo amministrativo: il giudice competente
1. Profili generali
2. L’orientamento, ormai superato, favorevole ad attribuire la competenza al giudice amministrativo
3. L’orientamento favorevole ad attribuire la competenza al giudice ordinario
4. L’orientamento favorevole ad attribuire la competenza alla Commissione tributaria prima della legge 248/2006
5. La competenza della Commissione tributaria sul fermo amministrativo a seguito della legge 248/2006
6. Problemi rimasti insoluti. Provvedimento di fermo emesso a seguito del mancato pagamento di crediti non tributari
6.1. Crediti degli enti previdenziali
6.2. Crediti derivanti da contravvenzioni al codice della strada
6.3. Fermo relativo a cartelle miste

Capitolo V – L’impugnativa del fermo amministrativo
1. Profili generali
2. Principio di proporzionalità e fermo amministrativo
3. L’atto impugnabile
4. I motivi di impugnativa del fermo
5. Ammissibilità del risarcimento del danno

Capitolo VI – Altri strumenti a disposizione dell’agente della riscossione
1. Il fermo amministrativo c.d. contabile. Nozione e natura del provvedimento
1.1. L’amministrazione competente e i presupposti per l’emissione del fermo contabile
1.2. Il procedimento
1.3. Effetti del provvedimento di fermo contabile e compensazione
1.4. Giurisdizione in materia di fermo contabile
2. Il blocco dei pagamenti ex art. 48-bis d.P.R. 602/1973. Il decreto attuativo e le circolari interpretative
2.1. Ambito di applicazione
2.1.1. Amministrazioni pubbliche
2.1.2. Beneficiario del pagamento
2.1.3. Inadempimento all’obbligo di versamento derivante da cartella di pagamento. Problematiche relative ai nuovi accertamenti esecutivi  
2.2. La procedura di verifica ed il blocco del pagamento
2.3. Forme di tutela avverso il blocco dei pagamenti
2.4. Dubbi di legittimità costituzionale

• Tavole sinottiche

1) Cartelle di pagamento relative a crediti derivanti da contributi previdenziali
2) Cartelle di pagamento relative a crediti non tributari
3) Cartelle di pagamento relative a crediti tributari
4) Cartelle di pagamento relative a crediti tributari
5) Fermo amministrativo relativo a cartelle miste
6) Avviso di accertamento esecutivo relativo ad imposte sui redditi, iva o irap
7) Avviso di addebito INPS
8) Sospensione riscossione a seguito della notifica del preavviso di fermo amministrativo
9) Fermo contabile
10) Blocco dei pagamenti

• Appendice giurisprudenziale

• Risoluzioni e circolari

• Appendice normativa

• Formulario

1. Ricorso avverso atto di preavviso di fermo amministrativo inerente crediti tributari innanzi alle Commissioni tributarie (entro il termine di 60 giorni dalla notifica)
2. Ricorso avverso preavviso di fermo amministrativo di beni mobili registrati inerente crediti previdenziali innanzi al giudice del lavoro per mancata notifica dell’atto presupposto
3. Ricorso avverso preavviso di fermo amministrativo di beni mobili registrati inerente mancato pagamento di sanzioni amministrative per violazioni al codice della strada innanzi al giudice di pace per mancata notifica degli atti presupposti
4. Ricorso avverso preavviso di fermo amministrativo di beni mobili registrati inerente crediti previdenziali o sanzioni amministrative innanzi al giudice dell’esecuzione ai sensi dell’art. 615, comma 2, c.p.c.
5. Ricorso avverso fermo amministrativo di beni mobili registrati inerente crediti non tributari innanzi al giudice dell’esecuzione ai sensi dell’art. 617, comma 2, c.p.c.
6. Ricorso avverso provvedimento di fermo amministrativo adottato ai sensi del r.d. n. 244° del 1923, art. 69 dinnanzi alla Commissione tributaria
7. Dichiarazione per ottenere la sospensione automatica della procedura esecutiva e l’annullamento dell’iscrizione a ruolo
8. Lettera raccomandata con cui Equitalia trasmette la dichiarazione del contribuente per la sospensione e l’annullamento del ruolo all’Ente impositore
9. Compensazione di debiti derivanti da cartelle di pagamento e/o da preavvisi di fermo amministrativo con crediti erariali

• Elenco esemplificativo di crediti erariali iscrivibili a ruolo rappresentati da tributi
• Elenco esemplificativo di crediti erariali iscrivibili a ruolo non rappresentati da tributi


» N.S. Di Paola,
Avvocato tributarista.

Per ricevere
FERMO AMMINISTRATIVO, FERMO CONTABILE E BLOCCO DEI PAGAMENTI
Maggioli Editore - Novità Giugno 2013
pp. 430 - F.to 17x24 - CODICE 82077
al prezzo speciale di euro 39,60
invece di euro 44,00 (sconto 10%)
clicchi su:

ACQUISTO ON LINE

Deducibilità fiscale delle opere acquistate
La spesa documentata nella fattura - sempre allegata all'ordine - è fiscalmente deducibile ai sensi degli articoli 54-56 TUIR.

Garanzie a tutela del Suo acquisto
- Per ogni ulteriore informazione in merito alla presente promozione contatti il Servizio Clienti Maggioli Editore clienti.editore@maggioli.it
- Ai sensi del D.Lgs. 22.5.1999, n. 185, art. 5, Lei ha facoltà di esercitare il diritto di recesso, restituendo il prodotto acquistato entro 10 giorni lavorativi dalla data di ricevimento del medesimo.