Novità ottobre 2013

• Procedimento
dinnanzi alla Commissione tributaria Provinciale

• Procedimento
dinnanzi al giudice ordinario




LE IMPUGNAZIONI DELLE CARTELLE ESATTORIALI


LE IMPUGNAZIONI DELLA CARTELLA ESATTORIALE

Di agile ed immediata consultazione questo nuovissimo volume della collana "I fascicoli di diritto" fornisce al Professionista il quadro sintetico ma completo del procedimento da seguire in caso d'impugnazione della cartella di pagamento, tenuto conto della provvisoria disciplina del processo telematico tributario.

Aggiornato con le novità introdotte dal Decreto del Fare, convertito con modifiche in L. 98/2013 e i numerosi interventi legislativi concernenti la tutela delle ragioni del contribuente, il volume è organizzato in tre sezioni:

La prima parte del testo si occupa degli aspetti generali della cartella di pagamento e gli strumenti attualmente previsti dal legislatore al fine di evitare il contenzioso

La seconda parte è dedicata all'impugnazione delle cartelle emesse per il mancato pagamento di debiti tributari, con approfondimenti relativi alla procedura del reclamo e della mediazione obbligatoria quale condizione di procedibilità della domanda

La terza parte del "Fascicolo" esamina i possibili mezzi di impugnazione a difesa del contribuente per le cartelle esattoriali emesse in caso di riscossione dei contributi previdenziali e delle sanzioni amministrative

Corredato in appendice di Formulario, il volume è così di seguito strutturato:

PARTE I - La cartella di pagamento
Capitolo I – Cenni generali
1. La cartella di pagamento: natura e funzione
2. Requisiti essenziali della cartella di pagamento
3. La notifica della cartella di pagamento
• Soggetti legittimati ad effettuare la notifica
• Modalità di notifica
• Luogo della notifica: domicilio e domicilio eletto
• Notificazione a soggetti residenti all’estero
4. Termini entro i quali deve avvenire la notifica della cartella di pagamento
5. Pagamento della cartella
6. Istanza di dilazione
7. Sospensione automatica delle cartelle introdotta dalla legge di stabilità 2013

PARTE II - L’impugnazione della cartella esattoriale dinnanzi alla Commissione tributaria

Capitolo I – La giurisdizione tributaria
1. La giurisdizione tributaria per i tributi di ogni genere e specie
2. L’inderogabilità ed indipendenza della giurisdizione tributaria
• Il difetto di giurisdizione
• La decisione delle questioni di giurisdizione ed il principio della traslatio iudicii
Capitolo II – Il reclamo e la mediazione tributaria
1. Aspetti generali
2. Controversie soggette al reclamo e alla mediazione obbligatoria
3. Il procedimento
• L’istanza di reclamo
• La proposta di mediazione
• Notificazione dell’istanza di reclamo
• Termine di presentazione dell’istanza
4. La tutela cautelare a seguito della proposizione del reclamo
5. Trattazione dell’istanza
6. Accordo di mediazione
• Perfezionamento della procedura
7. Diniego dell’istanza di reclamo e mediazione
8. Termine previsto per la conclusione del procedimento di mediazione
9. Profili di incostituzionalità della mediazione tributaria
Capitolo III – Il giudizio dinnanzi alla Commissione tributaria provinciale
1. L’atto introduttivo del giudizio e i suoi requisiti essenziali
• Vizi propri della cartella di pagamento
• La dichiarazione di valore ed il contributo unificato
• La sottoscrizione del ricorso
2. Il termine per ricorrere
3. La notifica del ricorso
• La notifica secondo le disposizioni del codice di procedura civile
- Notificazione in mani proprie
- Notificazione nella residenza, nella dimora o nel domicilio
- Irreperibilità o rifiuto di ricevere la copia
- Relata di notifica
- La notifica telematica
• Notifica a mezzo del servizio postale e notifica diretta
• Notifica tramite messi comunali o messi autorizzati dall’amministrazione finanziaria
4. Il deposito del ricorso e la costituzione in giudizio del ricorrente
• Il termine per la costituzione in giudizio
• La conformità all’originale dell’atto notificato, consegnato o spedito in segreteria
• Il deposito del fascicolo di parte
5. L’inammissibilità del ricorso
6. La costituzione del resistente
7. La proposizione di motivi aggiunti
8. Il deposito di documenti, memorie e repliche ai sensi dell’art. 32 d.lgs. n. 546/1992
9. La tutela cautelare
• Il danno grave ed irreparabile
• Il fumus boni iuris
• Atti soggetti a sospensione
• Il procedimento
• La sospensione parziale o subordinata
• Gli effetti della sospensione
• La tutela cautelare in caso di eccezionale urgenza
• Revoca o modifica del provvedimento cautelare
10. L’udienza di trattazione
• La trattazione in camera di consiglio
• La trattazione in pubblica udienza
11. La decisione della controversia
• I provvedimenti delle Commissioni tributarie
• La sentenza tributaria
• Il contenuto della sentenza
12. Lo schema di regolamento sul nuovo processo telematico tributario

PARTE III - L’impugnazione della cartella esattoriale dinnanzi al giudice ordinario
Capitolo I – Il processo davanti al Tribunale in funzione di giudice del lavoro
1. Il ruolo e la cartella di pagamento avente ad oggetto i crediti previdenziali
• La prescrizione dei crediti contributivi
2. Ricorso avverso la cartella di pagamento ex art. 24 d.lgs. 46/1999
• Contenuto del ricorso
• Legittimato passivo
• Procedimento
• La sospensione del provvedimento impugnato
3. Opposizione all’esecuzione e agli atti esecutivi
4. Rimborso dei crediti contributivi iscritti a ruolo riconosciuti indebiti
Capitolo II – Il processo davanti al giudice di pace
1. Le sanzioni amministrative da iscrivere a ruolo
2. Iscrizione a ruolo per la riscossione di sanzioni amministrative diverse dalle violazioni al codice della strada
3. Iscrizioni a ruolo per la riscossione di sanzioni amministrative pecuniarie per violazioni del codice della strada
4. Ricorso avverso cartella di pagamento relativa a sanzioni amministrative ex art. 6, legge n. 150/2011
• Giudice competente
• Legittimato passivo
• Procedimento
5. Opposizione all’esecuzione e agli atti esecutivi avverso cartella di pagamento relativa a sanzioni amministrative

FORMULARIO
1. Istanza di dilazione in caso di debito inferiore ad euro 50.000,00
2. Istanza di dilazione per persone fisiche in caso di debito superiore ad euro 50.000,00
3. Istanza di dilazione per società in caso di debito superiore ad euro 50.000,00
4. Istanza di sospensione per l’annullamento dell’iscrizione a ruolo proposta al concessionario della riscossione
5. Reclamo avverso la cartella di pagamento
6. Ricorso avverso cartella di pagamento inerente crediti tributari innanzi alle Commissioni tributarie (entro il termine di 60 giorni dalla notifica)
7. Ricorso avverso cartella di pagamento inerente crediti previdenziali innanzi al giudice del lavoro per mancata notifica dell’atto presupposto
8. Ricorso avverso cartella di pagamento inerente mancato pagamento di sanzioni amministrative per violazioni al codice della strada innanzi al giudice di pace per mancata notifica del verbale di violazione
9. Ricorso avverso cartella di pagamento inerente crediti previdenziali o sanzioni amministrative innanzi al giudice dell’esecuzione ai sensi dell’art. 615, comma 2, c.p.c.
10. Ricorso avverso cartella di pagamento inerente crediti non tributari innanzi al giudice dell’esecuzione ai sensi dell’art. 617

» N. Santi Di Paola, Avvocato tributarista.

Per ricevere
LE IMPUGNAZIONI DELLA CARTELLA ESATTORIALE
Maggioli Editore - Novità ottobre 2013
pagine 182- F.to cm. 17x24 - CODICE 8443
al prezzo speciale di euro 18,90
invece di euro 21,00 (sconto 10%)
clicchi su:

ACQUISTO ON LINE

Deducibilità fiscale delle opere acquistate
La spesa documentata nella fattura - sempre allegata all'ordine - è fiscalmente deducibile ai sensi degli articoli 54-56 TUIR.

Garanzie a tutela del Suo acquisto
- Per ogni ulteriore informazione in merito alla presente promozione contatti il Servizio Clienti Maggioli Editore clienti.editore@maggioli.it.
- Ai sensi del D.Lgs. 22.5.1999, n. 185, art. 5, Lei ha facoltà di esercitare il diritto di recesso, restituendo il prodotto acquistato entro 10 giorni lavorativi dalla data di ricevimento del medesimo.