Novità dicembre 2011



• L’ingresso e il soggiorno

• La cittadinanza
dello straniero

• Gli aspetti processuali

• I profili penali dell’immigrazione
MANUALE PRATICO DELL'IMMIGRAZIONE





Con tavole sinottiche contenenti le domande ricorrenti

MANUALE PRATICO DELL'IMMIGRAZIONE

Ripristino della procedura di espulsione coattiva immediata per tutti gli extracomunitari clandestini qualora la loro permanenza risulti pericolosa, espulsione prevista anche per i cittadini comunitari per motivi di ordine pubblico se permangono sul territorio nazionale in violazione della direttiva 38/2004 sulla libera circolazione dei comunitari, prolungato il periodo di permanenza nei Centri di identificazione ed espulsione: queste e molte altre le novità introdotte dalla Legge di conversione del D.L. 23 giugno 2011, n. 89 recante disposizioni urgenti in materia di libera circolazione dei cittadini comunitari e sul rimpatrio dei cittadini di Paesi terzi irregolari.

Aggiornato con il D. Lgs. 150/2011 per la semplificazione dei riti civili di cognizione, questo Manuale esplica le modifiche introdotte alla disciplina, fornendo un quadro completo della materia, nel dettaglio dei seguenti capitoli:

Capitolo I – I diritti umani fondamentali dello straniero
1. I diritti fondamentali dello straniero
2. Il diritto alla protezione umanitaria internazionale
3. Lo status di rifugiato
4. Il diritto di asilo
5. Il divieto di espulsione e respingimento

Capitolo II – I profili costituzionalistici dell’immigrazione
1. La condizione giuridica dello straniero
2. I diritti fondamentali dello straniero
2.1. (Segue) Il principio di eguaglianza
3. I diritti politici
4. Il diritto di asilo
5. Il divieto di estradizione per reati politici
• Domande di riferimento

Capitolo III – Le modifiche alla disciplina immigrazione 2011
1. Le modifiche alla libera circolazione dei cittadini comunitari
2. Le modifiche al rimpatrio degli stranieri irregolari
3. Le modifiche alle controversie riguardanti cittadini comunitari ed intracomunitari ed al sistema di protezione internazionale

Capitolo IV – L’immigrazione in Italia

1. La cittadinanza dello straniero
2. L’ingresso
3. Il permesso di soggiorno
4. Il permesso di soggiorno e l’“accordo di integrazione”
5. I soggiornanti di lungo periodo
6. I soggiorni di breve durata
7. Il ricongiungimento familiare e i minori
8. Il lavoro
9. Il matrimonio dello straniero
10. Le condizioni igienico-sanitarie degli immobili
11. Il diritto di asilo
12. I rifugiati
13. Le modifiche al testo unico di cui al decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286, in materia di immigrazione operate dalle novelle del 2009 e 2011
14. I reati sulla permanenza
15. L’ingresso e il soggiorno illegale
16. La competenza del giudice di pace per ingresso e soggiorno illegale
17. Il reato di favoreggiamento e sfruttamento di immigrazione clandestina
18. Le misure cautelari
19. Le indagini preliminari nel reato di favoreggiamento e la loro durata
20. La cessione di alloggi a stranieri irregolari
21. L’aggravante della clandestinità e le misure di sicurezza in materia di immigrazione
22. L’allontanamento del cittadino UE
23. Il respingimento e l’espulsione
24. L’espulsione come sanzione sostitutiva
25. I Centri di identificazione ed espulsione (CIE)
26. Il divieto di espulsione e respingimento
27. Il rimpatrio volontario
28. Il rimpatrio assistito di minori
29. Il Fondo rimpatri
30. Gli illeciti sui documenti
31. L’attività di money transfer
32. La cancellazione anagrafica dello straniero
• Domande di riferimento

Capitolo V – Immigrazione e lavoro
1. L’immigrazione e il lavoro. Modifiche al d.P.R. 394/1999: il d.P.R. 334/2004
1.1. Introduzione
1.2. Le quote d’ingresso per il lavoro
1.3. L’ingresso per lavoro subordinato e lo sportello unico per l’immigrazione
1.4. Il contratto di soggiorno
1.5. Il permesso di soggiorno per lavoro subordinato
1.6. L’accesso al pubblico impiego
1.7. Il lavoro stagionale
1.8. Il lavoro autonomo
1.9. Il lavoro domestico
1.9.1. Nuove norme in materia di colf e badanti
1.9.2. Come effettuare la regolarizzazione 2009 per colf e badanti
1.9.3. Il “decreto flussi” 2010
1.9.4. Sospensione dei procedimenti penali e amministrativi degli irregolari
1.9.5. Casi di esclusione dalla regolarizzazione
1.9.6. Fattispecie penali inerenti la regolarizzazione
1.10. Stage e distacco
1.11. La perdita del posto di lavoro
1.12. La previdenza sociale
1.13. Il lavoratore irregolare
2. La sicurezza sul lavoro per i lavoratori stranieri
2.1. L’informazione e la formazione dei lavoratori immigrati: d.lgs. 81/2008 – artt. 36 e 37
2.2. L’addestramento al lavoro: uso dei D.P.I.
• Domande di riferimento

Capitolo VI – Profili penali dell’immigrazione
Aspetti sostanziali
1. Le novità introdotte dal d.l. 92/2008 alle disposizioni del codice penale
1.1. Le modifiche alla parte generale
1.1.a) La circostanza aggravante della “clandestinità”
1.1.b) Le misure di sicurezza
1.2. La modifica al d.lgs. 286/1998: il reato di immigrazione clandestina, l’art. 10-bis
1.3. La modifica al d.lgs. 286/1998: la locazione di immobili a stranieri privi di regolare permesso di soggiorno
2. La condizione di irregolarità dello straniero come elemento oggettivo del reato
2.1. Favoreggiamento e sfruttamento dell’immigrazione clandestina – art. 12 t.u. immigrazione
2.2. La violazione del divieto di reingresso dello straniero espulso – art. 13 t.u. immigrazione
2.3. Ingiustificata inosservanza dell’ordine di allontanamento del questore – art. 14 t.u. immigrazione
2.4. Assunzione di lavoratore straniero privo di regolare permesso di soggiorno – art. 22, comma 12, t.u. immigrazione
3. I reati connessi alla condizione di straniero irregolare 3.1.a) Contraffazione e alterazione di documenti
3.1.b) Falsa attestazione o dichiarazione a un pubblico ufficiale sulla identità o su qualità personali proprie o di altri, fraudolenta alterazione per impedire l’identificazione o l’accertamento di qualità personali
3.1.c) Rifiuto di fornire le proprie generalità e mancata ottemperanza all’ordine di esibizione di passaporto o altro documento di identificazione e mancata esibizione di documenti di identità
4. I reati degli stranieri regolari
4.1. Il problema della conoscenza della legge penale
4.2. I reati culturalmente motivati
Aspetti processuali
5. Le garanzie di difesa
5.1.a) Identificazione e fotosegnalamento
5.1.b) La traduzione degli atti
5.1.c) Il patrocinio a spese dello Stato – richiesta e requisiti
6. Gli effetti della condanna penale
6.1.a) Le misure alternative alla detenzione
6.1.b) La riabilitazione
• Domande di riferimento

Capitolo VII – Le banche dati per l’immigrazione: S.I.S., il sistema informatico di Schengen
1. Dal mercato comune al mercato interno
1.1. Il S.I.S.: un sistema per il controllo delle migrazioni
2. Istituzione ed operatività del Sistema d’informazione Schenger II nel Regolamento CE 1987/2006
2.1. Struttura tecnica, base giuridica e flessibilità di S.I.S. II
2.2. S.I.S. II: uno strumento flessibile
2.3. Elementi giurisprudenziali in tema di rilevanza ed utilizzazione delle informazioni contenute nel Sistema Informativo di Schengen, in particolare la “segnalazione”
3. S.I.S. II: le proposte di modifica del sistema
3.1. Accesso al sistema
3.2. Le informazioni presenti nel sistema
3.2.1. Identificatori biometrici
3.2.2. Garanzie fondamentali
3.3. Infrastruttura di comunicazione e sicurezza del
S.I.S. II centrale
4. Controllo del S.I.S. II
5. Gli uffici Sirene, disciplina europea nella decisione della
Commissione del 4 marzo 2008
6. Frontex
7. Ulteriori sistemi
8. I numeri dell’immigrazione
• Domande di riferimento
Giurisprudenza
Corte costituzionale
Consiglio di Stato
Corte di Cassazione civile
TAR - Tribunali


» E. Bassoli, Avvocato, Presidente ANGIF, Docente presso l'Università di Genova, Università del Piemonte Orientale, Università Statale di Milano..

Per ricevere
MANUALE PRATICO DELL'IMMIGRAZIONE
Maggioli Editore - Novità dicembre 2011
pagine 484 - F.to cm. 17x24 - ISBN 57135 - euro 50,00
SCONTO 10% o 15% NEL MODULO D'ORDINE
clicchi su:

ACQUISTO ON LINE

Deducibilità fiscale delle opere acquistate
La spesa documentata nella fattura - sempre allegata all'ordine - è fiscalmente deducibile ai sensi degli articoli 54-56 TUIR.

Garanzie a tutela del Suo acquisto
- Per ogni ulteriore informazione in merito alla presente promozione contatti il Servizio Clienti Maggioli Editore servizio.clienti@maggioli.it
- Ai sensi del D.Lgs. 22.5.1999, n. 185, art. 5, Lei ha facoltà di esercitare il diritto di recesso, restituendo il prodotto acquistato entro 10 giorni lavorativi dalla data di ricevimento del medesimo.