CODICE ANTIMAFIA
Novità febbraio 2013

CODICE ANTIMAFIA
Commento al D.Lgs. 159/2011 dopo
il D.Lgs. 218/2012 (Correttivo) e la Legge 228/2012 (Legge di stabilità 2013)


› Le misure di prevenzione patrimoniali
› La documentazione antimafia
› L’Agenzia per i patrimoni di mafia


Le modifiche apportate al corpo del Codice antimafia ad appena un anno dalla sua entrata in vigore hanno reso necessario l’aggiornamento e, per alcuni temi, l’integrale riscrittura del testo di approfondimento.

In particolare per quanto riguarda le disposizioni sulla documentazione antimafia, ampiamente revisionate dal decreto correttivo, e quelle relative all’Agenzia nazionale dei patrimoni di mafia, incisivamente riviste dalla legge di stabilità.

Più che una seconda edizione, quest’opera costituisce quindi un vero proprio nuovo commento al Codice antimafia, chiarito negli aspetti concretamente operativi dall’interpretazione di qualificati autori, A. Cisterna, Magistrato di Cassazione, M. V. De Simone, Sostituto Procuratore della Direzione Nazionale Antimafia, B. Frattasi, Direttore Ufficio Affari Legislativi e Relazioni Parlamentari del Ministero dell’Interno, S. Gambacurta, Vice-Prefetto presso il Ministero dell’Interno:

Parte
prima
LE MISURE DI PREVENZIONE
1. La delega al Governo per la ricognizione, l’armonizzazione e il coordinamento della normativa in materia di misure di prevenzione.
2. La legge 13 agosto 2010, n. 136 “Piano straordinario contro le mafie”.
3. La fase applicativa del procedimento di prevenzione.
4. Il procedimento applicativo del sequestro e della confisca.
5. La revoca della confisca di prevenzione.
6. I rapporti tra sequestro penale e sequestro di prevenzione antimafia. La modifica dell’art. 12 sexies del d.l. 306/1992 conv. in legge 356/1992 introdotta dal comma 190 della legge di stabilità 2013.
7. L’amministrazione, la gestione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati (Titolo III, artt. 35-51).
8. La disciplina dei rapporti dei terzi con la procedura di prevenzione.
9. La disciplina dei rapporti tra procedimento di prevenzione e procedure concorsuali.
10. Effetti, sanzioni e disposizioni finali.

Parte
seconda
LA NUOVA DISCIPLINA DELLA DOCUMENTAZIONE ANTIMAFIA
1. Le ragioni della riforma.
2. La documentazione antimafia: tipologia e contenuto.
3. L’ambito di applicazione soggettivo e oggettivo della documentazione antimafia.
4. Il procedimento di rilascio della comunicazione antimafia.
5. Il procedimento di rilascio dell’informazione antimafia.
6. La banca dati nazionale unica della documentazione antimafia.
7. Le disposizioni riguardanti gli enti locali.

Parte
terza
L’OPERATIVITA’ DELL’AGENZIA NAZIONALE PER I PATRIMONI DI MAFIA TRA GIURISDIZIONE E PUBBLICA AMMINISTRAZIONE. STRUTTURA ED ORGANI PROCESSUALI ED AMMINISTRATIVI.


Per ricevere
CODICE ANTIMAFIA
Maggioli Editore • II edizione febbraio 2013
• Pagine 450 • F.to cm. 17x24 • ISBN 7511.7
• Euro 43,20 anziché Euro 48,00
clicchi su:

ACQUISTO ON LINE
Garanzie a tutela del Suo acquisto
- Per ogni ulteriore informazione in merito alla presente promozione contatti il Servizio Clienti Maggioli Editore: Tel. 0541/628200 - servizio.clienti@maggioli.it.
- Ai sensi del D.Lgs. 22.5.1999, n. 185, art. 5, Lei ha facoltà di esercitare il diritto di recesso, restituendo il prodotto acquistato entro 10 giorni lavorativi dalla data di ricevimento del medesimo.