Novità febbraio 2012
Con sei esempi
di documenti preliminari alla progettazione
nel DVD allegato
LA REDAZIONE DEL DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE PER I BENI CULTURALI
Guida all’iter burocratico,
al sistema dei vincoli
e alla stesura del DPP
LA REDAZIONE DEL DOCUMENTO PRELIMINARE
ALLA PROGETTAZIONE PER I BENI CULTURALI

La natura particolare del bene culturale, l’insufficiente conoscenza delle sue peculiarità e degli aggiornamenti avvenuti in tale ambito disciplinare, hanno portato alla sottovalutazione delle potenzialità del DPP (Documento Preliminare alla Progettazione), strumento poco praticato proprio nell’ambito dei beni culturali, nonostante la sua obbligatorietà.

Questo nuovo volume ne spiega l’importanza ed entra nel dettaglio delle modalità di compilazione, sia ripercorrendo lo sviluppo legislativo del suo ruolo, sia rimarcando le attenzioni necessarie per l’applicazione all’ambito degli edifici sottoposti a tutela.

Nella prima parte ricostruisce e illustra le peculiarità del patrimonio culturale nel processo edilizio attraverso l’analisi del DPP, degli attori, delle fasi precedenti e seguenti ad esso per valutare la funzione dello strumento nell’iter complessivo.

Nella seconda parte propone le linee guida da seguire nella redazione del DPP per i beni soggetti a tutela, nelle quali le singole voci richieste dal Regolamento del Codice dei contratti pubblici sono analizzate ed esemplificate.

Integrato da un ricco DVD contenente sei esempi reali di compilazione delle linee guida e di elaborazione di documenti utili per avviare le fasi di progettazione in caso di beni tutelati, il volume è così organizzato:

PARTE I

IL DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE NEL PROCESSO EDILIZIO
1. Ricostruzione e analisi del processo

Attività propedeutiche alla redazione del Documento Preliminare alla Progettazione.
Il ruolo del Responsabile del procedimento.
2. Il Documento Preliminare alla Progettazione
Struttura e contenuti.
3. Il Documento Preliminare alla Progettazione per il patrimonio culturale
Specificità del settore: › Definizioni nella normativa di riferimento. › Tipologie di intervento. › Categorie di opere.
Definizione delle fasi e dei livelli di progettazione: › Progettazione per il patrimonio culturale nell’evoluzione legislativa.  › Progettazione per il patrimonio culturale nella normativa vigente. › Finalità e contenuti. › Elaborati tecnici.  › Verifica e validazione del progetto.
Affidamento della progettazione e requisiti.
Affidamento dell’esecuzione e requisiti di qualificazione.
Vigilanza sull’esecuzione e collaudo.
Piano di manutenzione e consuntivo scientifico.

PARTE II

IL DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE PER INTERVENTI SUL PATRIMONIO CULTURALE: LINEE GUIDA
4. Struttura e modalità di elaborazione

Inquadramento generale dell’intervento.
Progettazione.
Limiti finanziari, stima dei costi e fonti di finanziamento.
Possibili sistemi di realizzazione.
5. Nodi problematici e questioni aperte.


Il DVD allegato al volume fornisce sei concreti esempi di Documenti Preliminari alla Progettazione - DPP, elaborati in relazione ai seguenti beni culturali:
1. Recupero complesso Santa Chiara a Pisa.
2. Recupero di Villa Bernasconi a Cernobbio (Como).
3. Riqualificazione complesso architettonico dell’Ex Orfanotrofio di Via Tommaso Grossi a Como.
4. Riqualificazione e recupero funzionale dell’ex Manifattura Tabacchi a Bologna.
5. Progettazione Museo Nazionale Ebraismo Italiano e Shoah nelle ex carceri di via Piangipane a Ferrara.
6. Costruzione di un nuovo edificio universitario da destinare ad Animal Facility presso il Polo Chimico Biomedico dell’Università di Ferrara.


M. Catalano, Architetto specializzato in Restauro dei monumenti.
V. Pracchi, Architetto specializzato in Restauro dei monumenti
, professore associato di restauro architettonico presso il Politecnico di Milano.

Per ricevere
LA REDAZIONE DEL DOCUMENTO PRELIMINARE
ALLA PROGETTAZIONE PER I BENI CULTURALI
Maggioli Editore • Novità febbraio 2012 • con DVD
Pagine 196 • F.to cm. 17x24 • ISBN 6916.8 • Euro 34,00

clicchi su
ACQUISTO ON LINE

Deducibilità fiscale delle opere acquistate
- La spesa documentata nella fattura - sempre allegata all'ordine - è fiscalmente deducibile ai sensi degli articoli 54-56 TUIR.
Garanzie a tutela del Suo acquisto
- Per ogni ulteriore informazione in merito alla presente promozione contatti il Servizio Clienti Maggioli Editore: Tel. 0541/628200 - servizio.clienti@maggioli.it.
- Ai sensi del D.Lgs. 22.5.1999, n. 185, art. 5, Lei ha facoltà di esercitare il diritto di recesso, restituendo il prodotto acquistato entro 10 giorni lavorativi dalla data di ricevimento del medesimo.


<<TORNA ALLA PAGINA INIZIALE