Edizione 2011
in offerta speciale on line con sconto 30%
› Questioni attuali
› Gestione
› Responsabilità
degli operatori
IL DIRITTO DI ACCESSO AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI DEI SERVIZI SOCIALI E SANITARI
“Con 202 indirizzi recenti
dei giudici ordinati
per casistica”

IL DIRITTO DI ACCESSO AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI DEI SERVIZI SOCIALI E SANITARI

Predisposta appositamente per gli operatori, i funzionari e gli avvocati coinvolti per ragioni professionali nella gestione del procedimento di accesso ai documenti amministrativi dei servizi socio-sanitari, questa Guida legale fornisce risposte esaurienti e aggiornate ai dubbi che si prospettano numerosi nella casistica ricorrente, sia nell’ambito del procedimento in generale, sia, analiticamente, dei singoli accessi “speciali”.

Le indicazioni pratiche, gli espliciti richiami a normativa e giurisprudenza, guidano i suddetti destinatari all’interno del tortuoso percorso che, dalla presentazione dell’istanza all’eventuale giudizio di ottemperanza, si presenta caratterizzato tanto da interventi con margini di discrezionalità quanto da ipotesi di tassatività applicativa della legge.

Dalle specifiche esperienze degli autori presso pubbliche amministrazioni e aule di giustizia, scaturiscono le soluzioni per gestire legittimamente situazioni delicate e complesse, chiarite tutte nel dettaglio della seguente trattazione:


1.
FONTI LEGISLATIVE E NORMATIVA VIGENTE DI RIFERIMENTO.

2.
I SOGGETTI ISTITUZIONALI.

3.
CARATTERI E CONTENUTI DEL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO DI ACCESSO AI DOCUMENTI.

4.
I C.D. "ACCESSI SPECIALI"
› ai dati contenuti in cartelle cliniche,
› agli atti di diritto privato,
› agli atti endoprocedimentali - alle relazioni del Servizio sociale,
› agli atti inoppugnabili,
› agli esposti/segnalazioni/denunce,
› agli appunti/brogliacci,
› del consigliere comunale/provinciale,
› del legale della parte - ai documenti amministrativi e rapporto con le indagini difensive ex art. 391 c.p.p.,
› ai pareri legali,
› ai documenti inerenti una gara di appalto - ai segreti tecnici e/o commerciali - l’accesso dopo la c.d. “direttiva ricorsi”,
› a indagini/attività ispettive in corso,
› dei soggetti portatori di interessi collettivi,
› agli atti dei concorsi pubblici e delle selezioni per la concessione di contributi,
› alla documentazione ex L. 104/1992,
› altri casi di accesso particolari.

5.
IL PROCEDIMENTO DI ACCESSO AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI E LE RESPONSABILITA' ANNESSE
› Considerazioni sulle responsabilità del responsabile del procedimento.
› Sulla configurabilità del c.d. danno da ritardo.
› La natura della responsabilità dell’amministrazione per la lesione del diritto alla riservatezza.
› Procedimento di accesso ai documenti amministrativi e responsabilità penale.
› Profili di responsabilità in caso di delega.

6.
TUTELA GIURISDIZIONALE IN TEMA DI ACCESSO
› Il processo amministrativo di primo grado.
› Il rito in materia di accesso ai documenti amministrativi.
› Il ricorso amministrativo (non giurisdizionale) ex art. 25, co. 4 della Legge 241/1990.
› Esecuzione dei provvedimenti del Giudice amministrativo, del Difensore civico e della Commissione per l’accesso: rimedi e giudizio di ottemperanza.


Oltre all’accurato indice analitico, completa il volume il Cd-Rom allegato contenente 202 recentissime sentenze di Tar e Consiglio di Stato, suddivise in 22 tipologie di accesso.


M. Gioncada,
Funzionario provinciale e cultore universitario della materia nonché formatore per amministrazioni pubbliche.
F. Corradi, Avvocato amministrativista.


Per ricevere
IL DIRITTO DI ACCESSO AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI
DEI SERVIZI SOCIALI E SANITARI

Maggioli Editore • Edizione 2011 • con Cd-Rom
• Pagine 320 • F.to cm. 17x24 • ISBN 6729.7
Euro 26,60 anziché Euro 38,00 (sconto 30%)
clicchi su:

ACQUISTO ON LINE
Garanzie a tutela del Suo acquisto
- Per ogni ulteriore informazione in merito alla presente promozione contatti il Servizio Clienti Maggioli Editore: Tel. 0541/628200 - servizio.clienti@maggioli.it.
- Ai sensi del D.Lgs. 22.5.1999, n. 185, art. 5, Lei ha facoltà di esercitare il diritto di recesso, restituendo il prodotto acquistato entro 10 giorni lavorativi dalla data di ricevimento del medesimo.

<< TORNA ALLA PAGINA INIZIALE