Novità 2012
in offerta speciale on line con sconto 15%
Lavoro criminologico
e approccio psico-sociale
INTRECCI CRIMINALI
Volume di
pagine 188

INTRECCI CRIMINALI

Ogni evento criminale nasconde una fitta trama di relazioni, un intreccio complesso da cui poi ha origine ogni indagine investigativa.

Questo volume ha come obiettivo la definizione dell’intreccio criminale come modello di indagine investigativa, in grado di visualizzare il campo di lavoro complesso che si trova di fronte ai consulenti e ai periti impegnati all’interno di una vicenda giudiziaria.

La consapevolezza di trovarsi in un processo di campo trasforma profondamente la metodologia dell’indagine, inducendo il criminologo a prendere una posizione all’interno della vicenda investigativa e obbligandolo ad assumersi la responsabilità di definire il modo di esercitare la sua presenza sul luogo del delitto e durante le fasi del procedimento.

L’antropologo criminale deve essere osservatore partecipe della vicenda, fin dal momento in cui entra sulla scena del delitto o raccoglie le narrazioni dei testimoni.

Questa nel dettaglio l'organica struttura dell'opera:


1.
L'INTRECCIO: ELEMENTO CENTRALE DEL LAVORO CRIMINOLOGICO
Etnografie dell'intreccio criminale.
Il mondo di laggiù.

2.
L'APPROCCIO PSICO-SOCIALE E L'ANALISI DELL'INTRECCIO
L'intreccio criminologico alla base delle condotte violente interpersonali.
Teorie sull'aggressività.
Il soggetto.

3.
L'AUTOPSIA PSICOLOGICA E L'INDAGINE INVESTIGATIVA SULL'INTRECCIO
Autopsia psicologica e criminodinamica.
Modelli di autopsia psicologica: approfondimenti.
L'autopsia psicologica come metodo di studio della vittima di suicidio: il MAP-I.
L'autopsia psicologica come metodo di studio delle vittime di omicidio: il MAP-II.
L'autopsia psicologica come metodo di studio delle vittime di incidenti del traffico: un esempio applicativo del MAPI.
Lettura di un caso di morte equivoca tramite autopsia psicologica.
La vicenda.
Metodologia applicata e confronto dei dati: un percorso di analisi descrittiva.

»
CASI PRATICI
› La perizia criminologica e lo studio dell'intreccio: un caso di omicidio.
› Relazione di consulenza tecnica criminologico-vittimologica. Un caso di sequestro di persona.
› Relazione di consulenza tecnica vittimologica. Un caso di mass murder: le stragi nazifasciste della primavera 1944 nell'Appennino tosco-emiliano.


L. Rossi, Antropologo e criminologo clinico, insegna antropologia del corpo e della cura all’Istituto Universitario Salesiano di Venezia, dirige il Centro Studi sul Genocidio della LIUM-Libera Università di Scienze Umane e Neuroscienze di Bellinzona.

Per ricevere
INTRECCI CRIMINALI
Maggioli Editore • Novità aprile 2012
• Pagine 188 • F.to cm. 17x24 • ISBN 6960.5
Euro 16,15 anziché Euro 19,00 (sconto 15%)
clicchi su:

ACQUISTO ON LINE
Garanzie a tutela del Suo acquisto
- Per ogni ulteriore informazione in merito alla presente promozione contatti il Servizio Clienti Maggioli Editore: Tel. 0541/628200 - servizio.clienti@maggioli.it.
- Ai sensi del D.Lgs. 22.5.1999, n. 185, art. 5, Lei ha facoltà di esercitare il diritto di recesso, restituendo il prodotto acquistato entro 10 giorni lavorativi dalla data di ricevimento del medesimo.

<< TORNA ALLA PAGINA INIZIALE