Edizione 2008
in offerta speciale on line con sconto 30%

Infermiere, spazi, azioni, vissuti di cura

SALUTE MENTALE E ORGANIZZAZIONE CHE CURA
Volume di
pagine 184

SALUTE MENTALE E ORGANIZZAZIONE
CHE CURA

L'organizzazione può guarire, curare e prevenire ma anche favorire o determinare malattie e complicanze irrimediabili: questo il tema centrale del volume che suggerisce come sia necessario avere valori condivisi che aiutino a progettare e a pianificare strutture che curino e che perseguano il cambiamento e l'innovazione.

Strutturata come un testo letterario, quest'opera aiuta a capire come per lavorare nel campo della salute mentale sia necessario avere grandi attitudini umanistiche per poter entrare nella vita e nelle storie della gente in punta di piedi, ricostituendo valori ormai scomparsi e catalogando i bisogni come diritti.

Esame approfondito del concetto di nursing come arte della presa in carico, dove l'accoglienza è garanzia di continuità terapeutica e di programmazione personalizzata attraverso la contrattazione del progetto di cura, il testo si sviluppa nel dettaglio delle seguenti dieci parti:

1.
HO VISTO.

2.
SALUTE MENTALE E QUESTIONI APERTE
I numeri della salute mentale nel mondo.
La salute mentale in Europa.
La salute mentale in Italia.
Alcune questioni aperte sulla salute mentale in Italia.
Ricapitolando.

3.
SALUTE MENTALE E ORGANIZZAZIONE CHE CURA
Salute mentale e organizzazione che cura: un binomio possibile?
Salute mentale e organizzazione che cura: alcune caratteristiche essenziali.
Ricapitolando.

4.
SALUTE MENTALE, ORGANIZZAZIONE, CURA E RUOLO DELL'INFERMIERE
La questione del "potere psichiatrico" oggi.
Cura, assistenza e organizzazione: l'infermiere è compromesso.
Salute mentale e ruolo infermieristico in un'organizzazione che cura.
La forza delle pratiche: "Sembrava strano ieri...continua a sembrare strano oggi!?!"

5.
SALUTE MENTALE E RISPOSTA H24: SENZA NON SI PUO'
La risposta comunitaria h24.
Gli spazi e le azioni della cura: il Centro di salute mentale 24 ore.
Ricapitolando.

6.
IL CARE COME ARTE DELLA PRESA IN CARICO NELLA SALUTE MENTALE COMUNITARIA
Organizzazione e presa in carico.
Prendersi carico.
Ricapitolando.
Una storia ci aiuta a capire. "La storia di Barbara".

7.
ACCOGLIERE E' ESSERE ACCOLTI! ACCOGLIERE E' FARSI ACCOGLIERE!
Prima di tutto un pò di fredda teoria, poi...
...una storia ci aiuta a capire. "La storia di Franca".
Accoglienza "allargata e diffusa".
Interviste parenzane.

8.
CURA E CONTATTO, MA CON-TATTO! LA CONTINUITA' NELLA RELAZIONE, ASSISTENZIALE E TERAPEUTICA
Una storia ci aiuta a capire. "La storia di Lucia".
Definire la continuità terapeutica.
Continuità nei luoghi e nel tempo.
Continuità verso le persone e la rete.
Lo spazio della continuità.
Le modalità e gli strumenti della continuità.
Il case manager.
Ricapitolando.

9.
PROGETTARE E' TERAPEUTICO!
Lavorare in e per la salute mentale comunitaria.
Un servizio che cambia la gente.
Il progetto assistenziale personalizzato è terapeutico.
Progetto assistenziale e narrazione.
Una storia ci aiuta a capire. "La storia di Luca".

10.
CONCLUDENDO...CURARE E' POSSIBILE.


L. Bicego,
Responsabile del Servizio infermieristico del Dipartimento di Salute mentale.
C. Brandolin, Responsabile infermieristica del Servizio psichiatrico di Diagnosi e Cura.
A. Cociani, Assistente sanitaria, collabora presso il Servizio infermieristico.
A. Fascì, Responsabile infermieristica dell'Ufficio Formazione.
N. Semeria, Responsabile infermieristica di un Centro di Salute mentale.

Per ricevere
SALUTE MENTALE E ORGANIZZAZIONE CHE CURA
Maggioli Editore • Edizione 2008
• Pagine 184 • F.to cm. 17x24 • ISBN 4861.6
Euro 13,30 anziché Euro 19,00 (sconto 30%)
clicchi su:

ACQUISTO ON LINE
Garanzie a tutela del Suo acquisto
- Per ogni ulteriore informazione in merito alla presente promozione contatti il Servizio Clienti Maggioli Editore: Tel. 0541/628200 - servizio.clienti@maggioli.it.
- Ai sensi del D.Lgs. 22.5.1999, n. 185, art. 5, Lei ha facoltà di esercitare il diritto di recesso, restituendo il prodotto acquistato entro 10 giorni lavorativi dalla data di ricevimento del medesimo.

<< TORNA ALLA PAGINA INIZIALE